3 ragioni concrete per cui Street Fighter 6 dovrebbe essere rilasciato entro questo periodo di due mesi



Disponibile ora… non del tutto








L’orologio si avvicina Conto alla rovescia imminente Arrivare a zero domani sera con tutti i segnali che sembra sia il momento di vedere il debutto mondiale di Street Fighter 6, ma quando lo giocheremo effettivamente?





Dalla nostra ricerca fino alla fine del finale di stagione del Capcom Pro Tour 2021, ci sono 3 ragioni molto concrete per cui Street Fighter 6 verrà lanciato in un periodo di due mesi davvero speciale.









Quindi, per una data di uscita, devi ovviamente avere un anno… e uno buono in mente, poiché tutti e tre i motivi si supportano pienamente a vicenda quando si restringe tutto a un periodo di 60 giorni al massimo.


Il primo ovviamente è il prossimo collegamento di Street Fighter al Capcom Pro Tour, mentre gli altri due riguardano il modo in cui Capcom ha preferito pubblicizzare e rilasciare i propri giochi negli ultimi cinque anni o più.


Inizieremo a parlare di eSport, ma per chi sta solo aspettando la risposta… quello che cerchi è gennaio – febbraio 2023.







Il Capcom Pro Tour è il circuito di picchiaduro professionale più longevo e popolare dell’intero genere e la società non mostra alcun segno di fermarsi o rallentare a breve.


Praticamente tutte le pubblicazioni degli investitori Capcom negli ultimi anni hanno riaffermato la propria posizione piazzando più azioni negli eSport, e questo sarà doppiamente vero con un nuovo entusiasmante gioco all’orizzonte.

READ  Questa inquietante tecnologia AI ora può trasformare le foto dei tuoi antenati in un mini CV


Il modo in cui CPT si riferisce al restringimento della finestra di rilascio è il periodo di tempo coerente in cui gli eventi iniziano ufficialmente.


Per tutta la vita di Street Fighter 5, CPT è stato lanciato a marzo o aprile, il che farà sì che l’uscita di SF6 avvenga prima se vogliono continuare gli affari come al solito.


Se Street Fighter 6 dovesse entrare nelle mani dei giocatori nel corso dell’anno, ritarderà l’intera stagione competitiva o costringerà Capcom a dividere l’anno tra giochi vecchi e nuovi, cosa che dubito che qualcuno vorrebbe.


Sebbene gli eventi offline e i principali giochi di combattimento rimangano un punto interrogativo nel 2022, Capcom probabilmente finanzierà un po’ di entrate complete nel 2023 per aiutare a riportare il suo nuovo gioco in qualcosa di più dei semplici tornei CPT online.


Perdere i primi eventi come le finali mondiali metterebbe in evidenza anche i loro concorrenti come Bandai Namco, Arc System Works e SNK, e sono sicuro che stanno cercando di evitare tutti i potenziali problemi sopra menzionati cercando di assicurarsi che l’SF6 sia pronto per commercio dopo il breve periodo del nuovo anno.






Di recente abbiamo guardato di più Che aspetto ha Capcom nella realtàma che dire di quando vengono scelti per la loro presentazione?


Per ottenere una data di uscita precisa, è necessario un anno per seguirlo, quindi come abbiamo concluso che il 2023 è praticamente l’unica opzione?


Se guardi indietro ai grandi successi di Capcom negli ultimi 4-5 anni come Resident Evil Village, Devil May Cry 5, Monster Hunter Rise e Resident Evil 2 Remake, sono stati tutti lanciati meno di un anno dopo la loro prima rivelazione in tutto il mondo.

READ  Mario Kart 8 Deluxe Datamine rivela un banner del torneo booster aggiornato


Altre aziende potrebbero avere problemi ad annunciare i loro giochi troppo presto, ma non è qualcosa che Capcom ha riscontrato nella storia recente, ad eccezione dell’ormai ritardato Pragmata.


Partendo dal presupposto persistente che Street Fighter 6 verrà rivelato domani, dovremmo aspettarci di vederlo rilasciato prima del 20 febbraio 2023.


È solo un po’ semplice.






Fatta eccezione per Marvel vs.Capcom: Infinite, i primi tre mesi dell’anno sono stati popolari Il È giunto il momento dei nuovi giochi di combattimento di Capcom, ma ora è stato ampliato anche a più società.


In modo simile a quest’ultimo motivo (ma con un risultato diverso), la stragrande maggioranza dei nuovi titoli AAA di Capcom (inclusi DMC5, RE2, MHR e anche Monster Hunter: World) sono stati rilasciati prima della fine di marzo nei rispettivi anni.


Questo perché fa parte del primo trimestre dell’anno, ma soprattutto, gennaio-marzo è il quarto e ultimo trimestre dell’anno fiscale di Capcom.


Il motivo più semplice per cui questo è così importante per loro è perché quei grandi giochi stanno facendo sembrare i dati finanziari di fine anno migliori di quanto non sarebbero altrimenti.


Questo in teoria porta a guadagni e azioni più elevati di conseguenza, dando a Capcom più soldi con cui lavorare sui suoi prossimi progetti.


Ha senso che Street Fighter 6, come Street Fighter 5 prima, punti a questo quarto trimestre fiscale perché la serie rimane il terzo bestseller di tutti i tempi di Capcom.


I motivi di cui sopra probabilmente impediranno a SF6 di uscire dalla finestra di rilascio di marzo, quindi è a gennaio o febbraio.

READ  La realtà virtuale aumenta le assicurazioni e i sinistri


Lo sviluppo di grandi videogiochi è un processo volubile, soprattutto in questo momento, quindi ci sono ancora poche possibilità che Street Fighter debba essere spinto oltre il suo obiettivo, sebbene anche i ritardi a Capcom siano stati piuttosto rari negli ultimi anni.


Potremmo non rimanere ad aspettare ancora a lungo per vedere quando il prossimo gioco di Street Fighter sarà nelle nostre mani, considerando che il conto alla rovescia finirà tra poche ore.









We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply