Annunci diretti: la Russia occupa l’Ucraina

Il 20 novembre 2020, Rosneft Oil Co., Ltd. nella Repubblica russa di Woodmord.  Martinetti di pompaggio dell'olio nei giacimenti petroliferi.
Il 20 novembre 2020, Rosneft Oil Co., Ltd. nella Repubblica russa di Utmord. Martinetti di pompaggio dell’olio nei giacimenti petroliferi. (Andrei Rudakov / Bloomberg / Getty Images)

L’Agenzia internazionale per l’energia (AIE) avverte che interruzioni su larga scala nella produzione petrolifera russa “minacciano di creare uno shock globale dell’approvvigionamento petrolifero”.

Ciò avviene quando la Russia impone dure sanzioni alla Russia in seguito alla sua invasione dell’Ucraina e gli acquirenti evitano di acquistare petrolio russo.

“Da aprile, stimiamo che 3 MB / giorno (milioni di barili al giorno) saranno congelati a causa delle restrizioni alla produzione petrolifera russa e degli acquirenti che evitano le esportazioni”, ha affermato l’IEA nel suo rapporto sul mercato petrolifero.

“OPEC+ [the Organization of the Petroleum Exporting Countries] Al momento, si attiene all’accordo per aumentare l’offerta su base mensile moderata. Solo l’Arabia Saudita e gli Emirati Arabi Uniti hanno una capacità inutilizzata significativa per contribuire a compensare immediatamente la carenza russa.

L’OPEC risponde alla richiesta di aumentare la produzione con l’aumento dei prezzi dell’energia. Nella sua ultima riunione, l’organizzazione ha deciso di attenersi all’attuale piano di aumentare gradualmente la produzione a soli 400.000 barili al giorno (bpd) al mese. Si riunisce il 31 marzo.

L’AIE ha affermato che “si prevede che i prezzi delle materie prime e le sanzioni internazionali contro la Russia in seguito all’invasione dell’Ucraina rallentino in modo significativo la crescita economica globale, riducendo le prospettive della domanda globale di petrolio per il 2022 a 1,3 milioni di barili al giorno”.

Ha avvertito che l’industria stava affrontando “quella che potrebbe diventare la più grande crisi di approvvigionamento degli ultimi decenni”.

La potenziale perdita delle esportazioni petrolifere russe verso i mercati globali non può essere sottovalutata”, ha aggiunto l’Aie.

“La Russia è il più grande esportatore di petrolio al mondo, spedisce 8 MB / giorno di prodotti petroliferi grezzi e raffinati a clienti in tutto il mondo”, ha affermato.

READ  40 La migliore tavoli quadrati allungabili del 2022 - Non acquistare una tavoli quadrati allungabili finché non leggi QUESTO!

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply