La Notte di Bocelli in diretta su Rai1

Andrea Bocelli & Friends bissa in tv, questa volta dall’Arena di Verona e in tv, ma senza diretta.

La Notte di Bocelli è un grande evento musicale e benefico che si svolgerà all’Arena di Verona sabato 8 settembre. ma che andrà in onda su Rai 1 il giorno dopo, domenica 9, su Rai 1, Rai Play e in Radio.

Si tratta, di fatto, dell’evento clou della quinta edizione della Celebrity Fight Night Italy, maratona benefica che coinvolge la famiglia Bocelli. I proventi della raccolta fondi della serata saranno devoluti alla realizzazione di progetti promossi dall’Andrea Bocelli Foundation e del Muhammad Ali Parkinson Center. Donazioni dal 26 agosto all’11 settembre al numero solidale 45580.

La Notte di Bocelli, il concerto e gli ospiti

L’evento sarà condotto da Milly Carlucci. Come tradizione di questo tipo di eventi, si alterneranno momenti pop e lirici, danza e spettacolo.

La scaletta prevede le arie più amate, il meglio dei più grandi compositori, i classici dell’opera, in un format innovativo, costruito intorno a quadri musicali che prevedono duetti e camei inattesi e inediti con la partecipazione di artisti e personaggi dello spettacolo, del cinema, dello sport.

Tra gli ospiti presenti Richard Gere, Morgan Freeman, Luisa Ranieri, Michele Placido, Valeria Golino, Catherine Deneuve, Flavio Insinna e ancora la regina italiana della danza classica, Carla Fracci, la mezzosoprano USA Isabel Leonard, la soprano russa Aida Garifullina, vista alla cerimonia di apertura dei Mondiali 2018 con Robbie Williams, l’immenso ballerino Sergei Polunin, il baritono Leo Nucci, Alberto Gazale.

In platea Smokey Robinson, voce del rhythm and blues e soul, David Foster, pluripremiato produttore discografico, Kristin Chenoweth, stella di Broadway, Reba McEntire regina del country, Brian McKnight, cantante, musicista e produttore statunitense e tante altre star. Non ci sarà invece  Ed Sheeran con cui Bocelli ha cantato una sua versione di Perfect.

In tutto 400 artisti, inclusi l’Orchestra e il Coro dell’Arena di Verona, e le tante comparse per le grandi scene di massa, tipiche degli allestimenti in Arena.

Durante la serata, inoltre, Bocelli eseguirà per la prima volta dal vico alcuni dei brani contenuti nel suo nuovo album, , in uscita il prossimo 26 ottobre.

La Notte di Andrea Bocelli, la scaletta

  • Andrea Bocelli canta E lucevan le stelle, con 43 vigili del fuoco in onore delle 43 vittime del ponte Morandi.
  • Intervista Richard Gere, che legge sonetto di Shakespeare.
  • Quadro di Carmen: la Quadriglia del Toreador.
  • Bocelli canta La Donna è Mobile.
  • Michele Placido e Milly Carlucci introducono la Norma.
  • Aida Garifullina canta Casta Diva.
  • Breve intervista alla Golino.
  • O Soave Fanciulla (Bohème), con Bocelli e Garifullina.
  • Saluto di Catherine Deneuve.
  • Te Deum! dalla Tosca cantata da Leo Nucci.
  • Ave Maria Pietas, composta da Bocelli, che la interpreta per la prima volta in pubblico e lo fa con Aida Garifullina.
  • Morgan Freeman recita un pezzo di Invictus.
  • Marcia Trionfale e Ballabile dall’Aida.
  • Come un bel dì di maggio (Andrea Chénier).
  • Flavio Insinna cita Chaplin per spiegare cosa è l’opera.
  • Largo al factotum, da Il Barbiere di Siviglia: canta il baritono Leo Nucci.
  • Va Pensiero (Nabucco), coro dell’Arena di Verona.
  • Di quella pira, da Il Trovatore.
  • Sergei Polunin
  • Luisa Ranieri presenta la sua fiction.
  • Nessun Dorma (Turandot).
  • Libiam (Traviata).

Le dichiarazioni di Andrea Bocelli

«Cantare in Arena è stato il sogno della mia gioventù di apprendista tenore, poi è diventata un’emozionante realtà, cui lego il ricordo di momenti cruciali della mia carriera. L’evento dell’8 settembre sarà per me il coronamento di venticinque anni di palcoscenico. Attendo con trepidazione questa serata, questa ulteriore sfida che inanellerà titoli immortali, restituiti come se il pubblico fosse all’interno del set di un film. Aspetto questo viaggio nella bellezza, da percorrere insieme al grande abbraccio del pubblico e ad un parterre di star internazionali».

La Notte di Bocelli, i biglietti

Ancora disponibili biglietti per il concerto di Bocelli all’Arena di Verona dell’8 settembre 2018, acquistabili online su Vivaticket o nelle rivendite autorizzate. Il biglietto di gradinata non numerata costa 95,40€ (online). Disponibili anche pacchetti speciali la Platinum VIP Experience (€ 635,99) e la Gold VIP Experience (€ 424,00) che permettono di partecipare al Preshow e di accedere nel lounge Vip, con la differenza che il pacchetto Platinum permette anche di seguire le prove generali del 7 settembre, sempre in Arena.

La Notte di Bocelli, come seguirla in tv, live streaming e radio

Come detto lo show sarà trasmesso il giorno dopo, 9 settembre, non in diretta, su Rai 1 e Rai 1 HD (DTT, 501) e in contemporanea su Rai Radio 2. Lo spettacolo sarà visibile anche in live streaming su Raiplay, dove sarà poi disponibile on demand, e su RaiPlay Radio.

Andrea Bocelli, gli eventi live in tv

Non è la prima volta di un grande evento musicale targato Bocelli in tv. Risale al maggio 2009 il concerto al Colosseo trasmesso in diretta su Rai 1 condotto anche il quel caso da Milly Carlucci: in quell’occasione l’incasso fu devoluto al Ministero dei Beni Culturali per la ricostruzione del Conservatorio dell’Aquila danneggiato dal terremoto del mese precedente.

L’8 settembre 2017 torna al Colosseo con l’Andrea Bocelli Show, altra serata organizzata dalla Andrea Bocelli Foundation per la Celebrity Fight Night Italia e trasmesso su Rai 1 una settimana più tardi. Tra gli ospiti Elton John, Sharon Stone, Steven Tyler, Antonio Banderas, Renato Zero. L’evento vede anche il figlio di Andrea, Matteo cantare la romanza, accompagnato dal padre al pianoforte.

Andrea Bocelli, i grandi successi

Ipovedente dalla nascita per un glaucoma congenito, Andrea Bocelli – nato a Lajatico (PI) il 22 settembre 1958 – perse definitivamente la vista per una pallonata durante una partitella di calcio con gli amici. Fin dall’infanzia fu introdotto al braille dai genitori, che lo mandarono in collegio. Laureatosi in Giurisprudenza a Pisa e diplomatosi in Canto Lirico al Conservatorio, ha iniziato a lavorare in uno studio legale prima di abbandonare tutto per la musica.

Gli anni ’90 gli cambiano la vita: dopo un 45 giri pubblicato nel 1982, è nel 1990 che firma il primo ‘vero’ contratto con la Virgin Dischi per il suo secondo 45 giri, Il diavolo e l’angelo/Proprio tu. La svolta vera avviene quando registra il provino di Miserere, brano che Zucchero portò all’ascolto di Luciano Pavarotti. Da lì il salto: arriva un contratto con la Sugar di Caterina Caselli, che lo porta a Sanremo 1994 nella categoria Nuove Proposte, che vince con Il mare calmo della sera. La definitiva consacrazione avviene a Sanremo 1995, con il quarto posto tra i Big per Con te partirò, di cui fu realizzata anche una versione inglese, con Sarah Brightman, che fece il giro del mondo.

La sua discografia è fatta per lo più di raccolte di arie liriche o di cover di successi pop. Il primo disco nasce sull’onda del successo sanremese e si intitola, infatti, Il mare calmo della sera (1994), mix di arie liriche e brani pop. Nel 1995 idem per Con te partirò, che contiene anche Vivo per lei, altro grande successo in duetto con Giorgia.

Il primo disco ‘lirico’ è del 1997, Viaggio italiano, realizzato con la Moscow Radio Symphony Orchestra e composto di estratti di opere di Puccini, Verdi, Donizetti, Schubert. Nel 1998 esce Aria – The Opera album, con l’Orchestra del Maggio Fiorentino, quindi nel 1999 Arie Sacre, con l’orchestra e il coro dell’Accademia di Santa Cecilia. Nello stesso anno esce anche Sogno, che contiene The Prayer, in duetto con Céline Dion, con cui vince il Golden Globe come miglior canzone, ottiene una nomination agli Oscar e una come Best New Artist ai Grammy.

Prolifici anche gli anni Duemila: il nuovo millennio si apre con un disco dedicato alle opere di Verdi (2000), quindi nel 2001 nuovo disco pop, Cieli di Toscana, che vede anche la partecipazione di Bono degli U2, voce narrante del brano L’incontro, scritto da Bocelli per Amos, suo primogenito nato nel 1995 – seguito nel 1997 da Matteo – avuti dalla prima moglie Enrica Cenzatti, sposata nel 1992 e da cui ha divorziato 10 anni dopo. Nel 2002 esce Sentimento, altro disco lirico, quindi nel 2004 si torna al pop con Andrea. Seguono Amore (2006) e Incanto (2008), omaggio omaggio ai grandi interpreti del passato, da Enrico Caruso a Beniamino Gigli, passando per Mario Del Monaco. Il decennio si chiude con My Christmas (2009).

Si riparte nel 2013 con Passione, disco che contiene 18 tracce tratte da un repertorio evergreen cantato in sei diverse lingue diverse, con la partecipazione di – tra gli altri – Jennifer Lopez e Nelly Furtado, oltre a un duetto virtuale con Édith Piaf per La Vie en rose. Nel 2014 sposa Veronica Berti, madre di Virginia, nata nel 2012.

Nel 2015 è tempo di Cinema, con alcuni dei più grandi successi tratti dalle colonne sonore di veri e propri cult. In quell’occasione ci fu anche una serata speciale in tv, Andrea Bocelli – Il mio cinema, condotta da Massimo Giletti e trasmessa da Rai 1 nel dicembre 2015.

A ottobre 2018, poi, uscirà il suo nuovo disco, .

About Giorgia Iovane 140 Articles
Amante di Bim Bum Bam e Saussure, laureata in Comunicazione con una tesi sulla lingua della fiction italiana e addottorata sulle trasposizioni fictional dei Promessi Sposi e de La Cittadella, collaboro da anni con la cattedra di Semiotica del Suor Orsola Benincasa di Napoli, facendo anche danni sulla web radio di ateneo (runradio.it). Dopo 5 anni di Televisionando e con 5 anni di TvBlog all'attivo, sono sempre in cerca di occasioni per scrivere.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*