Canneseries, Francesco Montanari vince il premio come Miglior attore (Video)

Francesco Montanari Miglior attore a Canneseries

Francesco Montanari ha vinto il premio come Miglior attore a Canneseries. L’attore, protagonista de Il Cacciatore, ha ritirato il premio durante la cerimonia di chiusura della rassegna. Tra i ringraziamento che Montanari ha rivolto sul palco, quello per i registi della serie, per Rosario Rinaldo della Cross Productions e per tutti coloro che hanno lavorato alla serie. Infine, un messaggio anche alla compagna Andrea Delogu. Il premio come Miglior serie, invece, è andato all’israeliana When Heroes Fly.

Canneseries, i vincitori

Ecco l’elenco completo dei vincitori a Canneseries:

Miglior serie: When Heroes Fly (Israele)
Miglior Interpretazione: Francesco Montanari per Il Cacciatore (Italia)
Premio speciale per l’interpretazione: cast di Miguel (Messico)
Miglior sceneggiatura: State of Happiness (Norvegia)
Miglior musica: State of Happiness (Norvegia)
Miglior serie digitale: Dominos (Canada)

Canneseries, il Festival delle serie tv

Un Festival, con tanto di titoli in gara e fuori concorso, interamente dedicato alle serie tv: è l’idea di Canneseries, la prima rassegna internazionale dedicata alla lunga serialità, che si svolgendo in questi giorni a Cannes, già patria di uno dei Festival cinematografici più famosi al mondo.

Canneseries, però, si concentra esclusivamente su un prodotto spesso bistrattato (o comunque marginalizzato) dalle grandi manifestazioni. E’ possibile che le serie tv non abbiano ancora uno spazio in cui viene assegnato loro un riconoscimento vero e proprio? La risposta arriva da Canneseries, anche se non va dimenticata l’esperienza italiana del Telefilm Festival che, sebbene non consegnasse premi ufficiali, ha portato le serie tv al centro di una manifestazione ad hoc. Non da meno hanno fatto il Roma Fiction Fest, con un occhio di riguardo alla serialità italiana, e Series Mania, altro festival francese che da quest’anno si sposta da Parigi a Lille (e che vedrà tra le serie in concorso l’italiana Il Miracolo).

Quando si svolge Canneseries?

La prima edizione di Canneseries si svolge al Palais Des Festival dal 4 all’11 aprile 2018, concludendosi nei primi giorni del MipTv, il Mercato internazionale televisivo che si tiene sempre a Cannes dal 9 al 12 aprile 2018. Una settimana di proiezioni, conferenze, incontri con le star del mondo delle serie tv, i loro autori, produttori e registi e, soprattutto, con la presentazione delle dieci serie tv provenienti da ogni parte del mondo in gara per aggiudicarsi il primo premio assegnato dal Festival.

Le sezioni di Canneseries

Come i Festival cinematografici, anche Canneseries ha distinte sezioni in cui sono proposti diversi titoli seriali. La più importante, ovviamente, è la Official Competition, che vede dieci serie tv in gara, tra cui una giuria di esperti selezionerà la vincitrice.

C’è poi la Sezione Out of Competition, che propone durante la settimana altre serie tv, non in gara ma comunque presentate con tutti gli onori, con tanto di conferenza stampa con attori ed autori.

La Sezione Canneseries Digital, invece, è riservata ai corti: in gara, come nella Official Competition, ce ne sono dieci, anch’essi provenienti da varie parti del mondo.

Infine, merita un discorso a parte In development, manifestazione che si sviluppa il 10 ed 11 aprile e che è organizzato da Canneseries con il MipTv. L’idea è quella di creare un Forum rivolto ai progetti in sviluppo ma non ancora realizzati, format che devono trovare un sostegno produttivo per poter vedere la luce e che, complice la rassegna, possono così attirare maggiore attenzione su di loro.

In development proporrà 8 idee già in fase di sviluppo e 4 in fase iniziale, alla presenza di investitori e network. Le idee in fase di sviluppo sono Angelica (Stati Uniti), Dead Head (Nuova Zelanda), Gr5 (Belgio), Les Miserables (Francia), Strange Fishing Sundays (Spagna), The Machinery (Svezia), The Source of Evil (Germania) e Whatever, Linda (Canada).

Le quattro idee in fase iniziale, invece, sono Class A (Regno Unito), Revival (Canada), Selfies (Regno Unito) e Violator (Islanda).

Le serie tv in gara nella Official Competition

Tra le dieci serie tv in gara nella Sezione Ufficiale di Canneseries, c’è anche l’italiana Il Cacciatore, in onda su Raidue, con protagonista Francesco Montanari e prodotta da Rai Fiction e Cross Productions, in collaborazione con Beta Film.

Il Cacciatore dovrà vedersela con altre nove serie internazionali. Ecco quali sono.

Aquì en la tierra (Messico)

La vita di Carlos cambia quando suo padre viene trovato morto. Anche la vita di Adàn, figlio del capo della sicurezza della famiglia di Carlos, cambia quando a San Marcos iniziano delle rivolte contro la costruzione di un nuovo aeroporto, voluto da Mario Rocha, patrigno di Carlos. I due dovranno così affrontare una serie di cambiamenti, decidendo da che parte schierarsi. Prodotto da Fox Networks Group America Latina.

Fèlix (Spagna)

Fèlix è un uomo qualunque, dalla vita tranquilla, che s’innamora di Julia, ragazza di origini orientali di cui sa poco. Quando la donna sparisce nel nulla, Fèlix capisce che Julia non era chi gli ha detto essere, e diventa un investigatore improvvisato alla scoperta della verità. Prodotto da Movistar+.

Killing Eve (Stati Uniti)

Eve è un’agente dell’MI5 il cui lavoro in ufficio non le dà quell’adrenalina che sognava. Villanelle, invece, è un’assassina di professione. Quando Eve inizia a seguire le tracce di Villanelle, inizia una caccia che renderà entrambe ossessionate l’una dall’altra. Prodotto da Sid Gentle Films per Bbc America (già rinnovato per una seconda stagione).

Miguel (Israele)

Il 23enne Miguel ha un sogno: adottare un bambino. Ma la realtà si scontra con la fantasia, e quando adotta il piccolo Miguel di 5 anni si rende conto che essere genitore non è così facile. Sedici anni dopo, Miguel decide di andare in Guatemala per ritrovare le proprie radici: Tom deve fare di tutto per nascondere al figlio la verità sulle sue origini. Prodotto da Movie Star Productions per Hot.

Mother (Corea del Sud)

L’insegnante Su-Jin non ha mai voluto figli, ma quando scopre che una delle sue alunne, Hye-Na, viene abusata dalla madre e dal suo fidanzato, decide di rapirla e scappare con lei, sfuggendo alle ricerche della Polizia e del fidanzato della madre della bambina. Prodotto da Studio Dragon Corporation per Tvn.

State of Happiness (Norvegia)

Nel 1969 la città di Stavanger fu scelta per le estrazioni di petrolio dal Mare del Nord, con la scoperta di un importante giacimento petrolifero. Una scoperta che cambia la vita della città: la serie segue le avventure di quattro giovani che si trovano in un mondo pieno di opportunità. Prodotto da Maipo Film per NRK1.

The Typist (Germania)

Freya Becker lavora come dattilografa per la sezione Omicidi della Polizia di Berlino. Da quando sua figlia Marie è scomparsa misteriosamente undici anni prima, Freya fa una vita da reclusa. Quando l’unico uomo che potrebbe conoscere la verità esce di prigione ed al lavoro deve affrontare un caso simile, decide di agire per scoprire la verità. Prodotto da Moovie per Zdf.

Undercover (Belgio)

L’olandese Ferry Bouman è uno dei produttori di ecstasy più famosi e ricchi del mondo, che vive nella sua villa al confine tra Belgio e Germania. Due agenti decidono di incastrarlo entrando sotto copertura nella sua rete. Prodotto da De Mense per Vrt.

When Heroes Fly (Israele)

Undici anni dopo una lite che li ha divisi, quattro amici, veterani dell’Unità delle Forze Speciali,si riuniscono per un’ultima missione: trovare Yaeli, fidanzata di uno di loro e sorella di un altro. Un viaggio che li porterà nella foresta colombiana e che rivelerà i motivi del loro litigio. Prodotto da Spiro Films per Keshet Broascasting.

La giuria della Sezione Ufficiale

A giudicare i dieci titoli ci sarà una giuria presieduta dallo scrittore Harlan Coben (la cui serie Safe è in arrivo su Netflix) e composta dagli attori Michel K. Williams, Paula Beer, Melisa Sözen, dalla sceneggiatrice Audrey Fouché e dal compositore Cristobal Tapia de Veer. A loro il compito di assegnare il premio di Miglior serie, che sarà annunciato l’11 aprile.

Il Cacciatore a Canneseries

Come detto, Il Cacciatore è l’unica serie tv italiana a concorrere per il nostro Paese. La proiezione della serie di Rai Fiction e della Cross Productions è avvenuta lunedì 9 aprile 2018. Presenti a Cannes il protagonista Francesco Montanari, Miriam Dalmazio, i registi Stefano Lodovichi e Davide Marengo, gli autori Marcello Izzo e Silvia Ebreul, il magistrato Alfonso Sabella, dal cui libro “Cacciatore di mafiosi” (Ed. Mondadori) è tratta la serie, ed il produttore Rosario Rinaldo.

About Paolino 27 Articles
Bresciano, da sempre appassionato di piccolo schermo ed a suo agio nel vortice delle serie tv: datemi un episodio dei Simpson, fatemi rivedere il finale di Lost, divertitemi con The Big Bang Theory, regalatemi qualche mese di abbonamento a Netflix o Amazon e nessuno si farà male.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*