Caparezza a Milano: foto e recensione del concerto, 3 Luglio 2018

Tour Estivo per il Prisoner 709, e come sempre con Caparezza, cambia tutto: nuova scaletta, nuovi filmati, nuovi giocattoloni, nuove coreografie. Chi ha visto il tour invernale, troverà uno spettacolo talmente diverso, da essere invogliato a godersi un concerto anche a distanza di pochi mesi – se tanti altri musicisti lo capissero, e mettessero la stessa cura nei dettagli, vivremmo in un mondo musicalmente più interessante.

Liberatasi dal “concept” di Prisoner 709 (con l’ultimo disco eseguito quasi per intero, nelle tappe invernali), ora la scaletta respira molto meglio ed è più festaiola, perfetta per l’Estate – possiamo anche avere Ti Fa Stare Bene in chiusura della prima parte del concerto, ottimo finale dopo una serie di canzoni imperdibili.
Lo show inizia in maniera spettacolare, con l’enorme cast (fra ballerini e musicisti) vestito da robot che prende possesso del palco, in attesa che un futuristico Capa-Crash Dummy arrivi a cantare “L’infinto” mentre gli automi si esibiscono in atti espliciti di penetrazione USB. Tutto è enorme e meraviglioso – e la sensazione di stupore non abbandona il pubblico fino all’ultima canzone. Anche chi è un “aficionado” di Caparezza, avrà trovato nuovi dettagli da ammirare, a partire ad esempio da un tema messicano (con anche un mega-Sugar Skull e luci a tema) per “Vieni A Ballare In Puglia”, arrivando poi al mega-flipper umano di “Abiura di Me”, passando per gli scontri con la polizia durante “La Rivoluzione Del Sessintutto”.
Sono 130 minuti molto intensi, in cui il cantante non risparmia le energie (anzi, ad un certo punto corre addirittura in una ruota per criceti mentre canta). Su una cosa sola, si risparmia, ed è un bene: ci sono molti meno discorsi fra un brano e l’altro, meno presentazioni o scenette che spezzano il ritmo (quella di Titanic del tour invernale era carina ma troppo lunga, ad esempio). Le oltre due ore di spettacolo, quindi, volano, e ci si ritrova Fuori Dal Tunnel prima di quanto si possa percepire.
Varrebbe la pena fare un concerto-bis, se il tour passasse di nuovo dalle vostre parti.

Caparezza all’Ippodromo del Galoppo di Milano: le foto del concerto

Caparezza all’Ippodromo del Galoppo di Milano: la scaletta delle canzoni suonate

L’infinto
Prisoner 709
Argenti vive
La mia parte intollerante
Larsen
Sono il tuo sogno eretico
Confusianesimo
Vengo dalla luna
Dalla parte del toro
China Town
Una chiave
Prosopagno sia!
La rivoluzione del sessintutto
L’uomo che premette
Goodbye Malinconia
Vieni a ballare in Puglia
Non me lo posso permettere
Abiura di me
Ti fa stare bene
—–
Il testo che avrei voluto scrivere
Fuori dal tunnel
Mica Van Gogh

Caparezza all’Ippodromo del Galoppo di Milano Summer Festival: video del concerto

Caparezza a Milano: il concerto in diretta sui social

Grazie alle Instagram Stories, abbiamo postato qualche foto con commento in diretta dal Milano Summer Festival: nel caso vogliate seguirmi su Intsgaram, mi trovate come @mister_metallo.
Questo è ciò che abbiamo postato ieri – lo salviamo qui, compreso di emoji, hashtag stupidi e tutto il resto, prima che le stories lo spazzino via scadute le 24 ore.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*