Cobra Kai: la colonna sonora anni Ottanta della nuova serie

E’ stata pubblicata il 2 Maggio su YouTube Red (la linea a pagamento di YouTube) Cobra Kai, una serie di 10 episodi di circa 30 minuti l’uno, durante le quali vengono riprese le avventure dei protagonisti di Karate Kid, 34 anni dopo lo storico torneo “All Valley Karate Championship” in cui si scontrarono Daniel LaRusso e Johnny Lawrence.
La serie è fatta molto bene, scritta bene al punto che arrivati all’ultima puntata tutti i protagonisti (soprattutto i giovani) hanno avuto un arco narrativo complesso, che porta a comprendere perchè alcuni bulli arrivano a chiedere scusa, perchè alcuni bullizzati diventano bulli, in che modo uno “sfigato” si porta a casa la ragazza più bella, ed in che modo gli adulti ripercorrono le gesta del passato, seppur involontariamente. Giunti all’immancabile torneo finale non si sa nemmeno per chi tifare, perchè sono tutti str0nzi e sfigati (o prima sfigati e poi str0nzi) allo stesso modo, non c’è un campione del bene e del male come trent’anni fa.
I tasti della nostalgia che si vanno a toccare, fra location, mosse e reunion inaspettate, sono veramente perfetti, ed in tutto questo si va ad incastonare una colonna sonora di ottimo hair metal anni ottanta.
Johnny, si scopre, è un rimastone anni Ottanta (non in maniera negativa, ma indubbiamente sa anche lui che quelli furono i suoi anni migliori), e ascolta solo Glam Rock.
La prima canzone che si sente nella serie, quando Johnny si mette alla guida della sua (quasi) fiammante automobile rossa, è “Nothin but a good time” dei Poison, mentre più avanti, quando inizia il riscatto dei bullizzati, c’è una (magari più scontata) “We’re not gonna take it” dei Twisted Sister, e quando arriverà l’ora del torneo, le preparazioni iniziano sulle inaspettate note addirittura di “I want it all” dei Queen”.
Johnny indossa tshirt dei Van Halen, e poi lega con il suo primo studente grazie ad una canzone dei Ratt. Vale la pena di riportare i dialoghi in inglese dedicati proprio all’insegnamento della “buona musica” verso il ragazzino, che ha una suoneria del telefono pop.

“Change that ringtone. Get some Guns N’ Roses or something.”
“What’s…Guns N’ Roses?”
“I’m gonna pretend you didn’t say that.”

In inglese suona meglio: al liceale viene consigliato di metter su i Guns N’Roses, che in inglese suona ovviamente come “prendi pistole e rose”, ed il sedicenne non ha nemmeno idea di cosa significhi, quel nome.
Le cose finiscono bene, però: nell’episodio successivo, Miguel Diaz (il protagonista giovane della serie) si allena ascoltando “Lay it down” dei RATT, e cambia la suoneria del cellulare con “Round and round”, sempre dei RATT, cosa che il Sensei nota e apprezza (venendo ripagato da Miguel che dice “Ho cercato informazioni sui Guns N’Roses e sono caduto in un vortice di rock anni ottanta, ed è una cosa bellissima!”).
Andando avanti, si ascoltano tracce dei Boston, gli Alan Parsons Project, una cover dei Commuter già presente nel film originale, e in una scena inaspettata (che non riveleremo per evitare spoiler), due protagonisti fanno pace trovandosi a cantare “Take it on the run” dei REO Speedwagon viaggiando in macchina.

D’altronde, si poteva intuire che la serie sarebbe stata dotata di un’ottima colonna sonora già dal trailer, quando fu utilizzata “Back In The Game” degli Airbourne, concessione “moderna” al rock, ma decisamente ancorato agli anni Ottanta…

Trovate le prime due puntate di Cobra Kai qui di seguito, dopo le informazioni sulla colonna sonora originale.

Cobra Kai – tracklist della colonna sonora originale

Accanto a tutte le canzoni famose di cui abbiamo appena parlato, c’è anche la “original show score”, ovvero la colonna sonora originale che accompagna musicalmente i momenti più importanti. E’ distribuita digitalmente da Madison Gate Records, ed è stata composta da Zach Robinson e Leo Birenberg, andando spesso a riprendere gli inconfondibili temi originali del film.

01. Awake the Snake 2:06
02. Ace Degenerate 1:25
03. Miyagi Memories 1:34
04. Strike First 1:06
05. Father and Son 0:38
06. 50th Anniversary 1:00
07. The All-Valley Tournament 3:34
08. A Badass Name for a Doj 0:37
09. Miyagi-Do 1:52
10. Slither 1:53
11. Cobra Guy 0:49
12. Balance 1:03
13. Speak Up, Lip 0:57
14. Stone vs. Diaz 1:40
15. Johnny’s Story 2:28
16. You Earned It 0:51
17. Quiver 1:08
18. Venomous 1:15
19. Bonsai Lessons 1:50
20. Ophidiophobia 2:16
21. The Wrong Path 1:58
22. Final Match 1:48
23. The Cobra and the Mongoose 1:19
24. Time Out 1:35
25. No Mercy 1:14
26. Miyagi’s Tomb 2:42
27. The New Champion 1:37
28. King Cobra 1:37

Cobra Kai: come vedere la serie su YouTube

Le prime due puntate di Cobra Kai sono disponibili gratis, in streaming su YouTube –
sono solo in inglese, con sottitoli in varie ligue (ma non ancora l’Italiano).
Le puntate dalla 3 alla 10 sono in vendita a 2.49 euro l’una, all’interno del programma YouTube Red, che produce contenuti originali a pagamento.
Qui di seguito, le prime due puntate come “antipasto”…

Cobra Kai – prima puntata in streaming gratis

Cobra Kai – seconda puntata in streaming gratis

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*