Con altri punti caldi in ebollizione, gli Stati Uniti mostrano che il fulcro della loro politica estera è l’Asia

MELBOURNE, AUSTRALIA – Mentre l’Europa si prepara alla sua possibile esistenza La più grande guerra di terra Decenni fa il Segretario di Stato americano, Anthony J. BlinkenIl viaggio è durato 27 ore questa settimana nella direzione opposta.

Venerdì, il sig. Blinken ha incontrato i ministri degli esteri di Australia, Giappone e India in un vertice a Melbourne Un’alleanza di quattro paesi chiamata Quartet. Il suo messaggio è stato chiaro: nonostante le crisi in Ucraina e nel resto del mondo, gli Stati Uniti sono impegnati a rafforzare la propria presenza in tutta l’Asia e ad offrire una visione per il futuro diversa da quella offerta dalla Cina.

“I paesi meritano di essere liberi di lavorare insieme e di impegnarsi con chiunque scelgano”, ha affermato Blinken, in piedi accanto ad altri ministri degli esteri prima della riunione di venerdì pomeriggio.

L’Australia è solo la prima di tre tappe per Mr Blinken, che dovrebbe incontrare anche funzionari stranieri alle Fiji e alle Hawaii. Il viaggio di una settimana negli angoli più remoti dell’Asia e del Pacifico mostra l’intensità con cui l’amministrazione Biden vuole segnalare che la vasta regione è il fulcro più importante della sua politica estera.

Alla fine di gennaio, il signor Blinken ha dovuto fare Shuttle diplomazia a Kiev E altre città europee per contrastare l’aggressione russa contro l’Ucraina. Da allora, il presidente Vladimir Putin ha continuato ad accumulare forze lungo il confine russo con l’Ucraina in quello che potrebbe essere un fatale seguito alla sua forte annessione della Crimea nel 2014 e alla sua incursione nell’Ucraina orientale.

Blinken ha dichiarato in una conferenza stampa serale a Melbourne dopo la riunione dei ministri che un’invasione russa potrebbe avvenire anche prima della fine delle Olimpiadi invernali di Pechino, un evento che Putin e il presidente cinese Xi Jinping hanno diffuso. lunga dichiarazione congiunta Hanno affermato che il partenariato dei due paesi “non ha limiti”.

“Continuiamo a vedere segnali molto preoccupanti dell’escalation russa, compreso l’arrivo di nuove forze al confine ucraino”, ha affermato Blinken.

Sebbene Blinken e alcuni dei suoi omologhi stranieri abbiano discusso di Russia e Ucraina, questo non era al centro dei loro colloqui. Il Quartetto, che ha guadagnato slancio negli ultimi anni dopo la sua fondazione nel 2007, è una parte importante della visione del presidente Biden di affrontare la Cina, che ha una forte presenza economica in ogni angolo del mondo e una crescente impronta militare in Asia e parti del l’Oceano Indiano.

READ  I leader dell'UE si incontrano a Versailles per discutere della guerra russa in Ucraina e delle sue ricadute economiche

L’alleanza sta anche cercando di affrontare vaste questioni regionali e i ministri hanno affermato di aver parlato venerdì di cambiamento climatico, vaccini Covid-19, lotta al terrorismo, infrastrutture regionali e repressione in Myanmar, tra gli altri.

Mr. Biden ha detto che intende rafforzare le tradizionali alleanze e partnership degli Stati Uniti e costruirne di nuove. Ciò è in netto contrasto con l’approccio dell’amministrazione Trump, che ha creato tensioni con le nazioni partner su questioni come il commercio e il finanziamento della difesa, nel suo zelo “America First”.

I leader del Quartetto hanno visto le azioni della Cina con crescente preoccupazione negli ultimi anni, poiché il signor Xi è diventato più aggressivo nella sua politica estera.

La Cina ha continuato ad affermare rivendicazioni territoriali alle isole del Mar Cinese Orientale conosciute come Diaoyu in Cina e Senkaku in Giappone, che amministrano l’area. Le forze cinesi hanno scontrarsi Con l’esercito indiano lungo il confine dei due paesi dell’Himalaya. Pechino è stata coinvolta in quello che alcuni funzionari occidentali la chiamano”.Operazioni di impatto“In Australia, compresa la costruzione di relazioni con i politici del Paese.

Allo stesso tempo, tutti questi paesi, così come gli Stati Uniti, hanno profondi legami economici con la Cina, che rappresenta un dilemma centrale nei loro rapporti con la superpotenza asiatica.

Nell’ultima tappa del viaggio di 27 ore a Melbourne, dopo una sosta di rifornimento a Pago Pago, nelle Samoa americane, Blinken ha detto ai giornalisti di voler sottolineare il lavoro dell’amministrazione Biden con il Quartetto perché il gruppo era “molto rappresentativo di ciò che stanno facendo in modi diversi in tutto il mondo, è costruire, rivitalizzare e guidare diverse coalizioni di paesi che si concentrano su questioni a volte sovrapposte”.

Questo è un dilemma comune per i funzionari dell’amministrazione Biden. A differenza dei loro predecessori nell’amministrazione Trump, affermano che la forza dell’America deriva dalle sue alleanze e partnership e che questo approccio è più importante che mai a causa dell’enorme peso economico della Cina.

Blinken ha affermato che il viaggio di Blinken “sottolinea quanto sia importante – e quanto sia difficile – per Washington mantenere l’attenzione sull’Indo-Pacifico”. Carlo EdelAustralia, Presidente del Center for Strategic and International Studies ed ex responsabile della pianificazione politica presso il Ministero degli Affari Esteri.

READ  Almeno 3 elicotteri militari russi sono stati fatti saltare in aria in un raid ucraino all'aeroporto di Kherson

Formato in gran parte in risposta al crescente ricorso alla coercizione militare ed economica da parte della Cina, il Quartetto mira a dimostrare che le democrazie possono fornire beni pubblici tanto necessari in tutta la regione. Ci sono stati alcuni importanti successi quest’anno, in particolare per quanto riguarda la distribuzione del vaccino, ma ora il lavoro e il successo del quartetto dipendono dal passaggio dal concepimento al coordinamento e alla consegna”.

L’Australia, che gli Stati Uniti vedono come un modello per come le nazioni più piccole possono affrontare una Cina più aggressiva, è diventata di particolare interesse per i funzionari statunitensi come pietra angolare dell’alleanza e partner regionale nella difesa e nell’intelligence.

A differenza dei paesi europei, le relazioni dell’Australia con gli Stati Uniti sono cresciute durante l’amministrazione Trump, e questo è continuato sotto l’amministrazione Biden. Lo scorso settembre, Biden ha annunciato un nuovo accordo di sicurezza con Australia e Gran Bretagna chiamato Aukus e ha annunciato che gli Stati Uniti avrebbero aiutato l’Australia. Costruire sottomarini a propulsione nucleare – La mossa fece infuriare la Francia, che aveva un lucroso accordo con l’Australia per fornire sottomarini meno avanzati.

funzionari cinesi Egli ha detto In un momento in cui l’accordo tripartito era “estremamente irresponsabile” e “minava seriamente la pace regionale e intensificava la corsa agli armamenti”.

Mercoledì, il Global Times, quotidiano edito dal Partito Comunista, ha scritto una nota simile in Criticare Riunione dei ministri a Melbourne. “Il tono della riunione dei ministri degli Esteri del Quartetto prevista per venerdì in Australia è ancora basata sulle differenze ideologiche e sulla mentalità della Guerra Fredda”, ha affermato in un articolo.

Venerdì mattina, Marise Payne, ministro degli Esteri australiano, ha tracciato una linea netta tra l’influenza degli Stati Uniti nella regione e quella della Cina.

“Più di un regime autoritario si presenta come una sfida nell’attuale clima globale, anche la RPDC e la Cina”, ha affermato all’inizio di un incontro con Blinken. La signora Pine stava usando il nome ufficiale della Corea del Nord, un alleato della Cina che ha fatto un numero allarmante di test missilistici Nelle ultime settimane.

READ  Aggiornamenti in tempo reale sulla guerra russo-ucraina: ultime notizie sull'invasione

“Sosteniamo fortemente la leadership statunitense nell’affrontare queste sfide”, ha aggiunto.

Quando i leader dei paesi del Quartetto si sono incontrati a Washington lo scorso settembre per il loro primo incontro personale, i paesi hanno pubblicato un dossier rapporto Che elencava sette grandi aree di cooperazione: Covid-19 e aiuti sanitari globali, infrastrutture, cambiamenti climatici, scambio interpersonale e istruzione, tecnologie emergenti, sicurezza informatica e spazio.

I leader hanno già affermato in un vertice virtuale a marzo che avrebbero lavorato insieme per fornire vaccini contro il Covid-19 e a settembre hanno affermato che l’obiettivo era quello di donare 1,2 miliardi di dosi di vaccini in tutto il mondo, oltre ai loro impegni con l’Organizzazione mondiale della sanità. Programma di vaccinazione. All’epoca, hanno affermato di aver somministrato quasi 79 milioni di dosi nella regione dell’Asia del Pacifico.

“Penso che la cosa più importante sia mantenere un senso di slancio su questi argomenti”, ha detto. Susanna Pattonricercatore e direttore di progetto nel programma Power and Diplomacy presso il Lowy Institute di Sydney, in Australia.

La signora Patton ha affermato che l’Australia vede il Quartetto come un’ulteriore inclusione degli Stati Uniti in un ruolo strategico nella regione e si impegna a continuare quello che il presidente Barack Obama ha definito un “perno per l’Asia” lontano dalle lunghe e costose guerre in Medio Oriente e Asia centrale.

Tuttavia, ha affermato, è importante che Washington sviluppi un piano globale per l’impegno economico nella regione Asia-Pacifico. Il signor Obama stava pianificando il proposto accordo commerciale a 12 nazioni chiamato Partner in tutto il Pacifico Per farlo, tuttavia, il presidente Donald J. Trump ha bloccato qualsiasi ruolo degli Stati Uniti nell’accordo. E all’interno del Partito Democratico, i senatori Bernie Sanders, Elizabeth Warren e altri politici progressisti hanno denunciato l’accordo, dicendo che danneggerebbe i lavoratori americani.

Il sig. Obama e il sig. Biden, quando era vicepresidente, hanno sostenuto che l’accordo aiuterebbe a innalzare gli standard ambientali, a lavorare in tutta l’Asia ea fornire agli Stati membri partner commerciali alternativi alla Cina, che non era un membro fondatore.

Lo scorso settembre, con gli Stati Uniti assenti dall’accordo commerciale con la Cina applicato per aderire.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply