Cortesie per gli ospiti, la nuova stagione: prima puntata a Roma

Cortesie per gli ospiti, il programma cult di Real Time, torna in tv nella prossima stagione tv con 14 nuove puntate. Il format resta, a quanto si sa, invariato, mentre cambia il trio di giudici: al posto di Alessandro Borghese, Roberto Ruspoli e Chiara Tonelli troveremo Roberto Valbuzzi, Csaba dalla Zorza e Diego Thomas. Conosciamoli meglio.

Cortesie per gli ospiti, prima puntata

Due coppie romane in gara per la prima puntata, in onda su Real Time lunedì 8 ottobre alle 20.10. Da una parte Irene e Chiara, cake designer, dall’altra Gianni e Tamara, marito e moglie con una discreta differenza d’età ma coniugi da 9 anni.

Cortesie per gli ospiti, il format

In ogni puntata si sfidano due padroni di casa, nonché chef: saranno giudicati sulla base delle loro qualità di ospiti, cuochi e anfitrioni da una giuria composta da uno chef, un architetto e un esperto di lifestyle. Ognuno di loro giudica un aspetto diverso della serata: la media stabilirà il vincitore di puntata.

Il programma, format originale italiano prodotto da Magnolia, ha debuttato su Real Time nel 2005 ed è andato in onda fino al 2o12: c’è stato anche uno spin-off, ambientato a New York e dedicato agli italiani trasferiti nella Grande Mela.

Il numero delle puntate è variato dalle 16 della prima stagione alle 9 delle ultime due: per la nona stagione le puntate sono 14. Vedremo se saranno trasmesse a blocchi di due per settimana.

Cortesie per gli ospiti, casting aperti

Casting aperti per Cortesie per gli ospiti: per partecipare alla stagione 2018 si può presentare la propria candidatura sulla pagina dedicata di Realtime.it.

Cortesie per gli ospiti, i giudici

Cortesie per gli ospiti, i giudici nelle varie edizioni

La giuria è cambiata negli anni, soprattutto nelle ultime edizioni: il trio originale formato da Borghese (chef), Ruspoli (lifestyle), Tonelli (Design) ha ‘resistito’ fino al 2009; nel 2010 la Tonelli fu sostituita da Marina Sagona, ma per una sola stagione, quella realizzata a New York; nel 2011 tornò per una stagione la triade originaria, che però cambiò nell’ultima: quella volta fu Ruspoli a cedere il posto, lasciandolo a Riccardo Vannetti.

In ogni puntata, i tre conduttori giudicano la serata che i due concorrenti offrono ai loro ospiti. Ognuno dei giudici giudica un elemento della serata: l’arredamento della casa, il modo di apparecchiare la tavola e di intrattenere gli ospiti, e infine le portate. Non mancano all’interno delle singole puntate i commenti dei tre conduttori agli eventi delle serate.

I giudici di Cortesie per gli ospiti 2018, chi sono?

Conosciamo meglio, dunque, i tre giudici di Cortesie per gli ospiti 2018, ovvero lo chef Roberto Valbuzzi, l’esperta di cucina e bon ton Csaba dalla Zorza e l’architetto Diego Thomas.

 

Chi è Csaba dalla Zorza?

Nota al grande pubblico per una serie di trasmissioni tv in onda proprio su Real Time e per i tanti volumi pubblicati sull’arte di ricevere, Csaba deve il suo nome alla passione del padre per un ciclista ungherese. Classe 1970, nata a Milano, è una chef diplomata alla scuola parigina Le Cordon Bleu, ma nel tempo si è specializzata proprio nell’arte di ricevere, sulla mise en place oltre che nelle preparazioni gastronomiche.

In cucina con Csaba (2008), quindi Il Mondo di Csaba (2010 – 2011) sono stati i programmi che l’hanno lanciata su Real Time, dove torna nel 2013 per Summer Cooking con Csaba, dopo varie incursioni su Alice tv. Nel 2003 ha fondato la casa editrice Luxury Books, di cui è direttore editoriale. L’esperienza di giudice l’ha ‘raffinata’ in Cuochi e Fiamme, con Simone Rugiati.

Vive a Milano col marito Lorenzo Rosso, chirurgo,  e i figli Edoardo e Ludovica.

Chi è Roberto Valbuzzi?

Ai più è noto perché nel cast de La Prova del Cuoco, ma nel programma che fu di Antonella Clerici è arrivato ‘solo’ nel 2016, quando la sua carriera di chef era già lanciata: Roberto Valbuzzi, classe 1989, ha iniziato nel ristorante di famiglia,  il Crotto Valtellina a Malnate, ed è da sempre legato ai prodotti del suo territorio, la provincia di Varese. Fattosi le ossa in famiglia si è perfezionato alla scuola alberghiera e ha debuttato nel 2012 su Gambero Rosso Channel.

Tante, però, le sue partecipazioni tv tra cui Hollyfood su La5, con Emanuela Folliero, e Benvenuti al Nord al fianco di Michela Coppa, format di Alice Tv. Nel 2013 e nel 2014 è stato selezionato per partecipare con altri nove chef stellati italiani a Greatestchef of China, programma tv per la tv di Stato cinese.

Chi è Diego Thomas?

Romano, architetto, di Diego Thomas si sa poco. Le poche informazioni si hanno dal suo sito ufficiale: giovanissimo, ha già importanti collaborazioni al suo attivo, che lo hanno portato a partecipare alla progettazione di opere come i grattacieli Lakhta Center di San Pietroburgo e la villa reale di Jeddah. Ma Thomas ha una visione del design a tutto tondo e si esprime anche nella moda e nell’arte disegnando per Valentino Haute Couture e pubblicando per Mondadori/Electa. Attualmente collabora con la designer Ilaria Miani, lo studio Architects at Work e la galleria di design Daforma Gallery.

 

Cortesie per gli ospiti 2018, quando va in onda?

Ancora non si conosce una data d’inizio per la nuova stagione di Cortesie per gli ospiti.

About Giorgia Iovane 123 Articles
Amante di Bim Bum Bam e Saussure, laureata in Comunicazione con una tesi sulla lingua della fiction italiana e addottorata sulle trasposizioni fictional dei Promessi Sposi e de La Cittadella, collaboro da anni con la cattedra di Semiotica del Suor Orsola Benincasa di Napoli, facendo anche danni sulla web radio di ateneo (runradio.it). Dopo 5 anni di Televisionando e con 5 anni di TvBlog all'attivo, sono sempre in cerca di occasioni per scrivere.

3 Commenti

  1. Csaba, questa dama del bon ton, starebbe bene se si trattasse di organizzare una cena per la Regina Elisabetta. Ma che vada a cercare il pelo nell’ uovo su un tavolo di una casa di campagna mi sembra decisamente snob e non di buon gusto.

  2. ho trovato le donne di una ignoranza totale principalmente non sanno dove si mette il tovagliolo sembrano tutte delle nobili poi cadono sui candelieri senza candela con i centrotavola alti mezzo metro le posate da dessert allincontrario sono meglio gli uomini anche se quelli che ho visto erano gai.

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*