Cuochi d’Italia, tutto sulla nuova edizione della sfida culinaria regionale di Tv8

Alessandro Borghese, con Cristiano Tomei e Gennaro Esposito, in una nuova sfida tra cucine regionali, nel preserale di Tv8.

 

Torna Cuochi d’Italia, in onda da lunedì 15 ottobre alle 19.30 con la quinta edizione del torneo tra cucine regionali. Alla conduzione c’è sempre Alessandro Borghese, che ritrova in giuria i colleghi Cristiano Tomei e Gennaro Esposito. La formula non cambiano, la giuria neppure: il nuovo sapore lo danno i 20 concorrenti e le loro ricette.

 

Cuochi d’Italia, la sfida

Venti cuochi professionisti, provenienti da una diversa regione d’Italia, si contendono il titolo di Miglior Cuoco Regionale d’Italia. 

La sfida si consuma tra piatti tipici e ingredienti tradizionali.

Nelle prime 10 puntate due cuochi, di due diverse regioni, si sfidano in una doppia manche con eliminazione finale: le due prove costituiscono un’ideale girone di andata e di ritorno, visto che i due concorrenti si confrontano prima su un piatto tipico di una regione e poi su quello dell’altra.

I 10 vincitori delle prime puntate si sfidano poi nelle successive 5 puntate: in questo caso le due manche vedono il concorrente che “gioca in casa” portare un ingrediente tipico della propria regione, al quale i due giudici Esposito e Tomei aggiungono altri ingredienti a sorpresa che si ritrovano spesso in molte ricette tipiche di quella regione. Nella seconda invece, sarà l’avversario a proporre, con le stesse modalità, un ingrediente simbolo della propria regione di appartenenza.

I 5 vincitori di questo secondo girone eliminatorio accedono al terzo turno. Ne manca un altro, per un ‘sesto di finale’ equilibrato, che viene individuato con un ripescaggio.

Solo in 4, poi, accedono alla semifinale, dove si sfidano in due duelli diretti: ognuno cucina un piatto della propria regione scelto da Esposito e Tomei.

In finale arrivano solo in 2 accedono: per l’ultimo atto, i due finalisti devono presentare alla giuria un menu regionale di due portate che valorizzi la tradizione e le materie prime del proprio territorio.

Cuochi d’Italia, i giudici

Lo chef Alessandro Borghese è tra i cuochi più televisivi del panorama italiano: ormai alterna il torneo regionale di Tv8 ai suoi 4 Ristoranti su SkyUno. Cristiano Tomei è chef de L’Imbuto di Lucca, ristorante con una stella Michelin, e si è fatto conoscere al grande pubblico con I Re della Griglia, su DMAX. Gennaro Esposito è lo chef 2 stelle Michelin del ristorante Torre del Saracino a Vico Equense (NA), apparso prima a MasterChef, poi tra i giudici di Junior MasterChef Italia prima di approdare al torneo di Tv8, incentrato sui suoi cavalli di battaglia, tradizione e ingredienti.

Cuochi d’Italia, il format

Cuochi d’Italia è prodotto da Drymedia per TV8 e va in onda dal lunedì al venerdì alle 19.30 (un’ora più tardi rispetto alla precedente collocazione) dal 15 ottobre. In tutto 20 puntate da 60′. Il programma è scritto da Nicola Lorusso, Monia Palazzo, Luana Picardi e Luca Derienzo, per la regia è di Gianni Monfredini, consulenza registica Lele Biscussi.

Cuochi d’Italia, tutte le edizioni

Il programma ha debuttato nel 2017 su Tv8, eppure siamo già alla quinta edizione. Questo perché ogni stagione tv ha visto più edizioni svolgersi nell’arco della sua durata.

Prima edizione: 13 novembre – 8 dicembre 2017 | Vincitore: Calabria, con Agnese Gigliotti dell’Agriturismo Calabria al Cubo di Nocera Terinese (CZ).

Seconda edizione: 15 gennaio – 9 febbraio 2018 | Vincitore: Umbria, con Rosita Merli, dell’Osteria del Bottaccione di Gubbio (PG).

Terza edizione: 12 febbraio – 9 marzo 2018 | Vincitore: Sicilia, con Helios Gnoffo dell’Osteria Mercede di Palermo.

Quarta edizione: 12 marzo – 6 aprile 2018 | Vincitore Campania, Giulio Coppola con La Galleria di Gragnano (NA).

 

About Giorgia Iovane 123 Articles
Amante di Bim Bum Bam e Saussure, laureata in Comunicazione con una tesi sulla lingua della fiction italiana e addottorata sulle trasposizioni fictional dei Promessi Sposi e de La Cittadella, collaboro da anni con la cattedra di Semiotica del Suor Orsola Benincasa di Napoli, facendo anche danni sulla web radio di ateneo (runradio.it). Dopo 5 anni di Televisionando e con 5 anni di TvBlog all'attivo, sono sempre in cerca di occasioni per scrivere.

5 Commenti

  1. Vince sempre e solo il Sud. A questo punto, fate la trasmissione fra di voi, dal Lazio in giù. Evitate di prenderci per il culo, anziché per la gola.

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*