Doro coverizza Lucio Dalla con Caruso [audio]

Il 17 Agosto scorso ha visto la luce su il doppio cd “Forever Warriors, Forever United” con ben 25 canzoni nuove di zecca di Doro, la regina del metal tedesco, e tra le bonus track del secondo disco spicca un’intensissima versione del classico di Lucio Dalla, ‘Caruso’. Eccola qui, disponibile in maniera ufficiale sul canale YouTube della Nuclear Blast.

Tedeschi che cantano in Italiano: di solito non è un’idea eccellente. Di certo, la dizione di Doro è bella chiara, ovviamente con forte accento tedesco, e quando arriva il ritornello è impossibile non emozionarsi. Doro ci ha messo il cuore, e non è una cosa comune trovare omaggi a Dalla proveniente dall’estero (e tantomeno dalla scena metal). Vale la pena ascoltarla, insomma, anche solo per curiosità.

La metal queen ha dichiarato, riguardo questa canzone: “Ho sempre amato tantissimo questa canzone, scritta da Lucio Dalla, un fantastico compositore. Adoro la melodia, il testo e il cantato di ‘Caruso’. DALLA è uno dei miei cantanti ‘classici’ preferiti. La canzone parla della sua vita e sono felice di averne realizzata una mia versione. Il mio chitarrista LUCA PRINCIOTTA mi ha aiutato molto e mi ha fatto da insegnante. Spero che vi piaccia tanto quanto piace a me… Sono davvero curiosa di conoscere la vostra opinione al riguardo!”

Luca Princiotta, chitarrista di Doro, e rinomato musicista con all’attivo gli album solisti “Vis Viva” (2011) e “Rough Blue” (2018), un mix di brani rock strumentali e cantanti con sonorità heavy, rock e blues, ha aggiunto: “Carissimi fan italiani! Siamo fieri di annunciarvi che la versione di Doro del brano ‘Caruso’, del grande Lucio Dalla, viene finalmente presentata in tutte le radio! Doro ha lavorato intensamente sulla pronuncia del testo in italiano e sull’interpretazione, cantando con sentimento e molto rispetto questa bellissima e importante canzone. Siamo felici di farvela ora ascoltare!”

Caruso (Lucio Dalla) – il testo

Qui dove il mare luccica
E tira forte il vento
Su una vecchia terrazza
Davanti al Golfo di Surriento
Un uomo abbraccia una ragazza
Dopo che aveva pianto
Poi si schiarisce la voce
E ricomincia il canto
Te voglio bene assaje
Ma tanto tanto bene sai
È una catena ormai
Che scioglie il sangue dint’ ‘e ‘vvene sai
Vide le luci in mezzo al mare
Pensò alle notti là in America
Ma erano solo le lampare
Nella bianca scia di un’elica
Sentì il dolore nella musica
Si alzò dal pianoforte
Ma quando vide la luna uscire da una nuvola
Gli sembrò più dolce anche la morte
Guardò negli occhi la ragazza
Quelli occhi verdi come il mare
Poi all’improvviso uscì una lacrima
E lui credette di affogare
Te voglio bene assaje
Ma tanto tanto bene sai
È una catena ormai
Che scioglie il sangue dint’ ‘e ‘vvene sai
Potenza della lirica
Dove ogni dramma è un falso
Che con un po’ di trucco e con la mimica
Puoi diventare un altro
Ma due occhi che ti guardano
Così vicini e veri
Ti fan scordare le parole
Confondono i pensieri
Così diventa tutto piccolo
Anche le notti là in America
Ti volti e vedi la tua vita
Come la scia di un’elica
Ma sì, è la vita che finisce
Ma lui non ci pensò poi tanto
Anzi si sentiva già felice
E ricominciò il suo canto
Te voglio bene assaje
Ma tanto tanto bene sai
È una catena ormai
Che scioglie il sangue dint’ ‘e ‘vvene sai
Te voglio bene assaje
Ma tanto tanto bene sai
È una catena ormai
Che scioglie il sangue dint’ ‘e ‘vvene sai

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*