Maratona Mentana per l’elezione dei Presidenti delle Camere: si continua anche sabato 24

Enrico Mentana segue in diretta il primo giorno del nuovo Parlamento: si eleggono i presidenti di Camera e Senato e si misurano le forze dei vincitori delle Politiche 2018.

Update: la Maratona Mentana riparte sabato 24 marzo alle 11.00, dopo Coffee Break, per continuare a oltranza fino all’elezione dei Presidenti di Camera e Senato. Il direttore del Tg La7 l’aveva promesso e lo ribadisce, considerato che con la seconda votazione in atto, entrambe le Camere sono lontane dall’accordo per eleggere i propri Presidenti.

“Tireremo dritto almeno per tutto domani”

annuncia Mentana, considerato che anche la seconda votazione alla Camera è destinata a concludersi con un nulla di fatto e che le forze politiche si sono già date appuntamento a domani mattina per la terza votazione. Momento decisivo per i due rami del Parlamento e soprattutto per le strategie di M5S, CentroDestra e PD che richiede ulteriori trattative e nuove candidature su cui trovare eventuali accordi.

Apertura dei lavori al Senato è fissato per 10.30 per la terza votazione. Per la Camera è stato chiesto al Presidente Provvisorio Giachetti di posticipare la terza votazione direttamente al pomeriggio. Ma Mentana prende servizio nella tarda mattinata, tranquilli.

 

***

Parlamento 2018, primo atto: venerdì 23 marzo i neo-parlamentari eletti con le Politiche del 4 marzo 2018 prendono ufficialmente servizio. Un primo giorno di scuola che vede deputati e senatori alle prese con un importante banco di prova, l’elezione dei Presidenti di Camera e Senato. A seguire in diretta il primo giorno di lavori parlamentari ci pensa, neanche a dirlo, Enrico Mentana con tutta la redazione informazione di La7, impegnata a seguire gli eventi fin dalle 8 del mattino.

Elezione Presidenti Camere 2018 in tv

Maratona Mentana

I maratoneti resteranno probabilmente delusi: la Maratona Mentana non inizierà prima delle 15.30 13.30, con l’edizione del Tg. Il direttore lascia la mattinata alle trasmissioni già programmate, da Omnibus a Coffee Break arrivando a L’Aria Che Tira. Dopo Tagadà, invece, il palinsesto di La7 sarà tutto per lui, per i suoi ospiti e per i suoi inviati. Si proseguirà di certo fino alle 20.00, per l’edizione del Tg La7: se per quell’ora non saranno stati eletti la seconda e la terza carica dello Stato “si navigherà a vista, fino a presidenti eletti”, scrive Chicco su Facebook.

Diego Bianchi e il suo Propaganda Live sono avvertiti: se il Parlamento dovesse fare gli straordinari, dovranno inevitabilmente cedere spazi al Direttore e ai suoi fedeli ‘scudieri’ Alessandra Sardoni e l’ormai ospite fisso Paolo Celata.

Gli speciali di Rai 3

Agorà

L’orario avvantaggia Agorà (Rai 3) che dalle 8.00 alle 10.00 seguirà da vicino l’insediamento delle Camere con collegamenti in diretta da Montecitorio e Palazzo Madama. Ospiti di Serena Bortone il direttore de La Stampa Maurizio Molinari, Carlo Tecce de Il Fatto Quotidiano, Pina Picierno (PD), Guido Castelli (FI), l’ex ministro Paolo Cirino Pomicino, Enrico Bertolino,  il filosofo Paolo Becchi, Francesco Cundari ed Enrico Vanzina.

Speciale Rai Parlamento e Tg3

Al termine di Agorà, la palla passa a uno speciale di Rai Parlamento al via alle 10.00, quindi alle 11.55 parte uno speciale Tg3 dedicato all’apertura delle Camere e alle prime operazioni di voto per l’elezione dei Presidenti di Camera e Senato. Lo speciale Tg3 riprende poi nel pomeriggio alle 17.

Nemo – Nessuno Escluso

Anche Nemo – Nessuno Escluso si occuperà dell’elezione dei Presidenti di Camera e di Senato nel consueto appuntamento del prime time del venerdì su Rai 2. Tra i materiali girati nel pomeriggio e gli eventuali collegamenti in diretta, il programma di Alessandro Sortino seguirà il primo atto del nuovo Parlamento con i commenti  di Antonio Padellaro e Alba Parietti e con gli ospiti Nunzia De Girolamo,  Massimo Ferrero e  Piera Degli Esposti.

Elezione Presidente del Senato, come funziona?

La seconda carica dello Stato viene eletta da 315 senatori eletti e dai Senatori a vita.

L’inizio dei Lavori della XVIII Legislatura a Palazzo Madama è fissato per le 10.30. A presiedere i lavori il Senatore più anziano, ovvero Giorgio Napolitano (92 anni), Senatore a vita in qualità di ex Presidente della Repubblica: a lui anche il compito di tenere il discorso inaugurale, oltre alla gestione di tutte le procedure di apertura della legislatura. Sarà lui ad annunciare ufficialmente  la nomina a senatore a vita di Liliana Segre, quindi alle 10.55 si procede alla nomina dei segretari (scelti tra gli eletti più giovani) per costituire l’Ufficio di Presidenza provvisorio. Intorno alle 11.00, quindi, si passa alla costituzione della Giunta provvisoria per la verifica dei poteri e alla proclamazione dei Senatori subentranti. E poi si dà il via alle votazioni.

Primo scrutinio: maggioranza assoluta dei senatori;
Secondo scrutinio: maggioranza assoluta dei senatori;
Terzo scrutinio: maggioranza assoluta dei presenti;
Quarto scrutinio: ballottaggio tra i due candidati più votati al terzo scrutinio.

 

Elezione Presidente della Camera, come funziona?

La terza carica dello Stato viene eletta dai 630 deputati eletti.

L’inizio dei Lavori della XVIII Legislatura a Montecitorio è fissato per le 11.00.

A presiedere i lavori Roberto Giachetti in qualità di Vicepresidente più anziano per elezione tra quelli della Legislatura precedente.

Anche a Montecitorio l’ordine del giorno prevede la costituzione dell’Ufficio provvisorio di Presidenza, la costituzione della Giunta delle elezioni provvisoria e la proclamazione di deputati subentranti, quindi l’elezione del Presidente che avrà luogo per scrutinio segreto.

Primo scrutinio: necessaria una maggioranza pari a due terzi dei parlamentari;
Secondo scrutinio: necessaria maggioranza pari a due terzi dei votanti;
Terzo scrutinio: necessaria una maggioranza pari a due terzi dei votanti;
Quarto scrutinio: sufficiente la maggioranza assoluta dei votanti.

Il quorum praticamente si abbassa a ogni scrutinio, fino a quando non si arriva a un nome.

About Giorgia Iovane 131 Articles
Amante di Bim Bum Bam e Saussure, laureata in Comunicazione con una tesi sulla lingua della fiction italiana e addottorata sulle trasposizioni fictional dei Promessi Sposi e de La Cittadella, collaboro da anni con la cattedra di Semiotica del Suor Orsola Benincasa di Napoli, facendo anche danni sulla web radio di ateneo (runradio.it). Dopo 5 anni di Televisionando e con 5 anni di TvBlog all'attivo, sono sempre in cerca di occasioni per scrivere.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*