Europa e Canada si stanno muovendo per chiudere i cieli agli aerei russi

Una vista del primo aeromobile Airbus A350-900 della compagnia aerea di bandiera russa Aeroflot durante una conferenza stampa all’aeroporto internazionale di Sheremetye fuori Mosca, Russia, il 4 marzo 2020. REUTERS / Maxim Shemetov / file foto

Iscriviti ora per l’accesso gratuito illimitato a Reuters.com

27 febbraio (Reuters) – Le nazioni europee e il Canada si sono mosse domenica per chiudere lo spazio aereo russo, con l’obiettivo di fare pressione sul presidente Vladimir Putin per porre fine all’invasione dell’Ucraina, il più grande attacco del secondo dopoguerra a uno stato europeo.

Aeroflot ha annunciato che cancellerà tutti i voli verso destinazioni europee in seguito all’annuncio del capo della politica estera dell’UE Joseph Borel che l’UE ha deciso di chiudere il suo spazio aereo al traffico russo.

Gli Stati Uniti stanno valutando un’azione simile, ma non hanno ancora preso questa decisione, hanno affermato i funzionari statunitensi. Citando il numero crescente di compagnie aeree che cancellano i voli mentre i paesi chiudono lo spazio aereo alla Russia, il governo degli Stati Uniti ha affermato che i cittadini dovrebbero considerare di lasciare immediatamente la Russia con voli commerciali.

Iscriviti ora per l’accesso gratuito illimitato a Reuters.com

Il divieto dei jet russi arriva mentre l’industria aeronautica continua a lottare con la caduta dell’epidemia di COVID-19, che sta ulteriormente minando la domanda globale di viaggi.

Germania, Spagna e Francia, insieme a Gran Bretagna, paesi nordici e baltici, hanno annunciato sanzioni contro la Russia per l’utilizzo del suo spazio aereo, un’importante estensione delle tattiche degli alleati della NATO per condurre una guerra economica contro Putin come rappresaglia per l’invasione.

READ  40 La migliore kayak gonfiabili del 2022 - Non acquistare una kayak gonfiabili finché non leggi QUESTO!

L’Occidente guidato dagli Stati Uniti ha anche annunciato nuove sanzioni alla Russia. Per saperne di più

Ci si aspetta ampiamente che la Russia si vendichi contro i blocchi aerei e altre sanzioni. Ha già risposto ai primi attacchi aerei europei con i propri ordini di blocco dei voli da Gran Bretagna, Bulgaria e Polonia.

Gli esperti affermano che gli aerei dovrebbero essere dirottati verso sud evitando le aree tese del Medio Oriente senza accesso alle rotte aeree russe.

Robert Mann, un analista con sede negli Stati Uniti presso RW Mann & Company, Inc., ha affermato che il blocco aereo reciproco tra Russia e Stati Uniti farebbe sì che i vettori statunitensi volino più a lungo e spostino il personale sulle rotte della costa orientale verso l’Asia.

Può essere molto costoso far funzionare alcuni aerei con vettori statunitensi. “Aggiungerà un sacco di costi”, ha detto.

Seguirà Washington?

“La Francia chiuderà il suo spazio aereo per tutti gli aerei e gli aerei russi da questa sera”, ha dichiarato il ministro dei Trasporti francese Jean-Baptiste Djieberi in un post su Twitter, un annuncio fatto eco in tutto il continente europeo.

Air France-KLM (AIRF.PA) Ha affermato che avrebbe sospeso i voli da e per la Russia e i voli aerei sullo spazio aereo russo fino a nuovo avviso di domenica.

La chiusura dello spazio aereo europeo alle compagnie aeree russe e viceversa ha avuto un impatto immediato sull’aviazione globale.

Air France ha dichiarato che sospenderà i voli da e per Cina, Corea e Giappone, esplorando le opzioni del piano di volo per evitare lo spazio aereo russo.

Sebbene i voli per Singapore, Thailandia e India continueranno con ore extra, Finner ha annunciato che i voli per Russia, Giappone, Corea del Sud e Cina saranno cancellati fino al 6 marzo per evitare lo spazio aereo russo.

READ  40 La migliore supporto cellulare da auto del 2022 - Non acquistare una supporto cellulare da auto finché non leggi QUESTO!

Fonti del settore hanno detto a Reuters che se le compagnie aeree statunitensi fossero state bandite dallo spazio aereo russo, ciò estenderebbe alcuni voli internazionali e forzerebbe il rifornimento in qualche punto di ancoraggio. Gli aerei vulnerabili includono voli statunitensi per India, Cina, Giappone e Corea, hanno affermato le fonti.

Il Consiglio di sicurezza nazionale della Casa Bianca ha rifiutato di commentare se gli Stati Uniti avrebbero chiuso i cieli alla Russia e ha inviato domande alla Federal Aviation Administration, che non ha commentato immediatamente.

Swiss International Airlines, una divisione di Lufthansa, Germania

Il Canada ha anche affermato di aver immediatamente chiuso il suo spazio aereo agli aerei russi. Per saperne di più

Un portavoce del ministero dei trasporti canadese ha affermato che non ci sono voli diretti tra la Russia e il Canada, ma diversi voli russi al giorno passano attraverso lo spazio aereo canadese.

Il volo Aeroflot da Miami a Mosca ha sorvolato lo spazio aereo canadese domenica dopo l’annuncio del divieto, secondo il sito web di sorveglianza del volo FlightRadar24.

Un portavoce del ministero dei Trasporti canadese ha affermato che il gestore del controllo del traffico aereo NAV Canada ha erroneamente consentito l’ingresso dell’aereo vietato nello spazio aereo canadese e sta adottando misure per impedire che accada di nuovo.

Interruzione dell’inventario, inquilini

Le restrizioni al traffico aereo ostacolano anche le società di logistica e l’industria del leasing di compagnie aeree con sede in Irlanda.

United Parcel Service Inc. ha sede negli Stati Uniti (UPSN) E FedEx Corp. (FDX.N), Due delle più grandi società di logistica del mondo hanno dichiarato che interromperanno le consegne in località in Russia. Non è chiaro se le due società continuino a utilizzare lo spazio aereo russo come parte delle loro operazioni pubbliche. Entrambi non hanno risposto immediatamente alle richieste di commento.

READ  Notizie di guerra Russia-Ucraina: annunci in diretta

L’Airline Finance Journal riporta che i locatari con sede nell’UE avranno tempo fino al 28 marzo per concludere contratti con le compagnie aeree russe, una battuta d’arresto per il settore dopo che i vettori russi si sono rivelati più affidabili nei contratti di noleggio di jet rispetto a molti vettori globali durante le epidemie.

Le compagnie russe hanno 980 jet passeggeri in servizio, di cui 777 noleggiati, secondo la società di analisi Syria. Due terzi di questi, ovvero 515 jet, sono stati noleggiati da società straniere con un valore di mercato di circa 10 miliardi di dollari.

Iscriviti ora per l’accesso gratuito illimitato a Reuters.com

Rapporto di David Shepherdson a Washington, DC; Jessica Jones a Madrid; Denny Thomas a Toronto, Alison Lambert a Montreal e Jamie Fried a Sydney; Scritto da Mark Pendich e Anna Driver; Montaggio di Emilia Sithol-Modris, Daniel Wallis e Michael Perry

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply