Fiorello a Sanremo 2018: collegamento telefonico con Laura Pausini

“Vi volevo fare solo un saluto: così abbiamo cominciato, così finiamo”: così Fiorello motiva la telefonata fatta a sorpresa durante la serata finale del Festival di Sanremo 2018. Così come Laura Pausini era intervenuta telefonicamente durante la sua performance nella prima serata, lui ha ricambiato il favore.

Una veloce imitazione della cantante, quindi il gentile rifiuto di un duetto al telefono, poi l’imitazione di Gabriele Muccino ed il dubbio su cosa abbia visto Andrea Scanzi, uno dei membri della Giuria degli Esperti, avendo davanti Giovanni Allevi.

“Laura, sei perfetta, Claudio sei perfetto”, dice Fiorello ai due cantanti, “l’unica cosa che stona è il rosso e nero”, aggiunge, riferendosi all’abbigliamento di Baglioni.

Ma battuta che fa maggiormente ridere riguarda le preoccupazioni sul Festival:

“Vogli farvi i complimenti e pensare chi farà Sanremo l’anno prossimo. Pare che la Rai abbia già contattato una coppia: il Papa e Melania Trump”.

Sanremo 2018, Fiorello: 6 febbraio

Fiorello apre il Festival di Sanremo 2018 e conferma per l’ennesima volta il suo straordinario talento da showman. Supera alla grande l’incursione a sorpresa di un uomo sul palco, ironizza sulla par condicio, duetta su E tu con Claudio Baglioni e improvvisa con la Pausini con la (più o meno) promessa di “ci vediamo sabato”. Ma magari.

Fiorello a Sanremo 2018 ospite della prima serata del Festival, martedì 6 febbraio: la notizia arriva direttamente da Fiore nel corso della prima puntata del suo Il Rosario della Sera, su Radio Deejay ed è stata immediatamente ‘ufficializzata’ dall’Ufficio Stampa Rai tramite Twitter.

La modalità è tipica di Fiorello: telefona in diretta a Baglioni per fargli sapere che sì, accetta il suo invito e sarà a Sanremo.

“In questi giorni però ci ho pensato e mi sono detto perché no?”

dice Fiorello a Baglioni che reagisce citando la parabola del Figliol Prodigo (qui l’audio della telefonata, dal sito di Radio Deejay):

“Ma veramente? Che notizia bella è questa! Prendete le vivande migliori per il figliol prodigo, ci siano 20 anni di feste di continuo!”.

Fiorello si propone come scaldapubblico, o per lo meno in apertura di puntata: Baglioni vuole metterlo alle 22.30, orario di punta (“L’Italia si riunisce a quell’ora”), Fiore punta sull’inizio puntata. Vedremo.

E ora bisognerà mettere mano alla scaletta.

Questa volta, quindi, Fiorello non si è autoinvitato ‘alla festa’ come accaduto un paio di settimane fa con la prima di 90 Special, condotto dall’amico Nicola Savino, al quale ha telefonato in diretta durante Deejay Chiama Italia per fargli sapere di essere su un treno direzione Milano. Negli ultimi tempi, Fiorello ha più volte parlato, via social, di un suo imminente ritorno in Rai, con un progetto anomalo – dei suoi, per intenderci – pensato per la seconda serata. Intanto ha deciso di fare una passeggiata a Sanremo per la prima serata del Festival e vedremo se davvero salirà sul palco dell’Ariston con Baglioni, Favino e Hunziker. Già nel 2015 – conduttore Conti – dichiarò che

“Al Festival ci andrei anche gratis e senza avvisare nessuno”.

Baglioni lo ha quantomeno anticipato.

Qualora Fiorello dovesse davvero ‘presentarsi’ all’Ariston, ci aspetterebbe una prima serata sanremese scompaginata: non è facile arginarlo (cfr. Fazio, Savino & co.) e il rischio che cannibalizzi la scaletta è dietro l’angolo. Figurarsi poi se in scena c’è un ‘perfezionista’ come Baglioni. Di certo si riformerebbe una coppia, ovvero quella con Duccio Forzano, regista dei suoi “Stasera pago io” su Rai 1.

Per Fiorello sarebbe, a memoria, la terza volta da ospite a Sanremo, sempre che si presenti live in carne ed ossa: nel 2016, infatti, si mostrò al pubblico del Festival in collegamento da Zurigo, dov’era in tournée col suo show, per sostenere con un videomessaggio Francesca Michielin in gara.

In tutto questo l’annuncio nel giorno del suo ritorno su Radio Deejay (e anche in tv sul canale 69 del DTT) con un nuovo programma non è male come mossa pubblicitaria: ora aspettiamo solo che si materializzi sul palco dell’Ariston accanto ai conduttori, magari per duettare con Baglioni su Finalmente tu.

Fiorello a Sanremo

Fiorello al Festival c’è stato fisicamente tre volte.

La prima fu in gara tra i Big con Finalmente tu: era il Sanremo 1995, il Karaoke su Italia 1 lo aveva consacrato ma arrivò quinto, e a far da valletta a Pippo Baudo, con Claudia Koll, c’era la sua fiamma d’allora, Anna Falchi.

Quindi una doppietta da ospite a Sanremo 2001 e a Sanremo 2002: nel 2001, edizione condotta da Pippo Baudo con  Manuela Arcuri e Vittoria Belvedere cantò Si può dare di più; nel 2002 rispose all’invito di Raffaella Carrà che lo avrebbe voluto come co-conduttore.

Poi tanti annunci e soprattutto tanti inviti dai vari Presidenti, DG Rai e Direttori di Rai 1 perché apparisse al Festival, magari come conduttore, ipotesi finora sempre seccamente scartata da Fiorello: se puoi arrivare a sorpresa e rimescolare le carte con un’incursione perché prendersi la briga di metter su un ‘carrozzone’ come Sanremo? “Troppa ansia” dice Fiore. E in effetti di ansia a Sanremo ne corre.

Come conduttore, invece, Fiorello ha dato grandi soddisfazioni a mamma Rai, anche se l’ultimo progetto tv per Viale Mazzini risale al 2011 con #Ilpiùgrandespettacolodopoilweekend, che venne dopo l’esperimento triennale di Viva Radio 2 (2006-2009) e dopo l’exploit – sempre triennale – di Stasera pago io… (dal 2001 al 2004). Poi Sky, il teatro, la social radio con Edicola Fiore, poi con Il Socialista, e ora la radio ‘mainstream’ + Sanremo.

Fiorello è tornato. Se mai è andato davvero via.

 

About Giorgia Iovane 143 Articles
Amante di Bim Bum Bam e Saussure, laureata in Comunicazione con una tesi sulla lingua della fiction italiana e addottorata sulle trasposizioni fictional dei Promessi Sposi e de La Cittadella, collaboro da anni con la cattedra di Semiotica del Suor Orsola Benincasa di Napoli, facendo anche danni sulla web radio di ateneo (runradio.it). Dopo 5 anni di Televisionando e con 5 anni di TvBlog all'attivo, sono sempre in cerca di occasioni per scrivere.

1 Commento

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*