Frasi culTV 16-22 settembre 2018

Ecco le dichiarazioni cult sulla televisione rilasciate a quotidiani o settimanali da personaggi dello spettacolo e/o addetti ai lavori.

Dichiarazioni tv 16-22 settembre 2018

Serena Dandini (conduttrice de Le ragazze, in onda da novembre su Rai3): “Saranno quattro prime serate (scherza, ndr) così non fanno nemmeno in tempo a cacciarmi se va male. Ci saranno alcune ragazze nuove, ma tante ragazze di allora, Angela Finocchiaro, Sabina Guzzanti, Cinzia Leone, Lella Costa, Francesca Reggiani. Non sarà una trasmissione solo al femminile, si parlerà anche di uomini nella rubrica dedicata al maschio sgomento” (dal Corriere della Sera del 16 settembre).

Giorgio Mastrota (televenditore e attore in Romolo+Giuly, in onda il lunedì sera su Fox): “Non ho mai accettato un reality e me ne hanno proposti tantissimi. Ogni volta ho replicato con ‘scusate, io lavoro’. E poi ci vuole anche una bella dose di fortuna, soprattutto nell’evitare i passi falsi. Io tronista a Uomini e Donne per un mese? Un mese mi corteggiavano e poco dopo cambiavo studio e vendevo i miei prodotti. Ho poi scoperto che molte delle pretendenti erano fidanzate, stavano lì solo per pubblicizzarsi” (da Il Fatto Quotidiano del 16 settembre).

Mara Venier (conduttrice di Domenica In, in onda dalle 14 su Rai1): “Onestamente non mi aspettavo davvero di vincere, non era scaramanzia, ancora adesso non me lo so spiegare. Quando mi ha chiamato il direttore di rete Angelo Teodoli per dirmelo gli ho chiesto di controllare bene, che sicuramente si era sbagliato. Ringrazio tutti gli ospiti che sono venuti, a partire da Romina Power, con cui ho grande sintonia. Senza di loro questo successo non sarebbe stato possibile” (dal Corriere della Sera del 18 settembre).

Ilary Blasi (conduttrice del Grande Fratello Vip 3, in onda dal 24 settembre alle 21.30 su Canale 5): “La mia decisione di lasciare Le Iene è stata una scelta dolorosa. Quella è casa mia, ci ho passato degli anni, mi sono divertita, mi ha dato visibilità, mi ha dato la possibilità di crescere i miei figli perché ero impegnata una volta alla settimana, quindi era anche piacevole andare per 24 ore a Milano e poi ritornare” (da Chi del 19 settembre).

Massimo Giletti (conduttore di Non è l’Arena, in onda dal 23 settembre alle 20.40 su La7): “Primo ospite Jimmy Bennett? Ci abbiamo lavorato per molto tempo, una lunga trattativa. Come lo abbiamo convinto? Bè, probabilmente Bennett sa che Asia Argento è molto nota in Italia e forse deve aver ritenuto interessante parlare per la prima volta pubblicamente in una trasmissione giornalistica su una rete italiana. Intendiamoci, non è un santino e comunque il ragazzo sarà accompagnato dal suo avvocato, ma non so se andremo in diretta. Vedremo come reagirà alle mie domande, voglio tentare di capire cosa sia realmente successo. Ovviamente poi, saremmo contenti se, in seguito, la diretta interessata accettasse di essere nostra ospite per dire la sua. Tornare in Rai? Io posso piacere o no, simpatico o antipatico, ma quando do una parola è quella” (dal Corriere della Sera del 21 setembre).

Alberto Angela (conduttore di Stanotte a Pompei e Ulisse, in onda dal 23 settembre alle 21.25 su Rai1): “Non è facile conciliare due impegni di questa portata per la prima serata di Rai1. La Rai è forse l’unica tv pubblica che scommette sulla cultura in spazi tradizionalmente riservati all’intrattenimento. È una scelta molto coraggiosa che mi fa sentire onorato. Le belle immagini da sole non bastano, ci vuole il calore umano del racconto, come quando ci si raccoglieva intorno al fuoco e qualcuno narrava una storia agli altri, il conduttore ha questo compito: usare la parola e incrociare lo sguardo di chi ascolta, poi siamo in tv e non possiamo non sfruttare le potenzialità del mezzo con belle musiche e riprese suggestive” (da Repubblica del 22 settembre).

Fabio Volo (attore protagonista di Untraditional 2, in onda dal 25 settembre alle 21 su Comedy Central): “Nella serie il mio agente è un amico che vende impianti stereo. In realtà è una serie che non mi conviene fare. Sarebbe molto più vantaggioso se mi mettessi ad aprire e chiudere pacchi (il riferimento è ad Affari tuoi, ndr). Ho tante richieste da Rai e Mediaset, ma alla fine ti propongono solo di intervistare qualcuno. In Italia il David Letterman è impossibile, là hanno Obama, un mondo dello spettacolo mondiale, qui non hai gli ospiti per fare programmi così. Luttazzi era bravissimo ma poi gli toccava invitare uno come me… La regola in tv è che non c’è posto per le cose nuove. Tornano format come Portobello o La Corrida per rincorrere l’effetto nostalgia (dal Corriere della Sera del 22 settembre).

Tommaso Paradiso (cantante dei TheGiornalisti): “Giudice a X Factor? Vorrei con me Elisa ma soprattutto Fabri Fibra, con lui mi spaccherei a farlo!” (da Il Fatto Quotidiano del 22 settembre).

Alessandro Cattelan (conduttore di E poi c’è Cattelan a teatro, in onda dal 25 settembre alle 21 su Sky Uno): “È partito come un vezzo, un regalo che volevamo farci, ma subito ne abbiamo colto la funzione. Il teatro innalza ogni cosa che fai: non è un caso che i Late show americani, a cui mi ispiro, siano registrati in spazi simili. Ci hanno rubato il gioco ‘Uomo contro Shazam’ che abbiamo fatto con Carlo Verdone e Antonio Albanese, la nostra band attaccava una canzone e loro sfidavano il computer a chi la riconosceva prima, in Francia ci hanno fatto un programma televisivo intero, non abbiamo denunciato il maltolto, abbiamo la coscienza troppo sporca per lamentarci” (da SportWeek del 22 settembre).

About Fabio Traversa 32 Articles
Fabio Traversa nasce a Bari l'11/01/1981 e, dopo alcuni mesi di vagiti e poppate, i suoi genitori si rendono conto che non riesce a fare a meno della lettura giornaliera di quotidiani, riviste, libri. Deve assolutamente essere a conoscenza dell'ultim'ora di cronaca, dei risultati di calcio e delle notizie sul panorama televisivo. E così al percorso scolastico (diploma al liceo classico e laurea in Giurisprudenza) si affianca il contatto diretto con il mondo del giornalismo (è pubblicista dal 21 ottobre 2003). Oltre a essere stato collaboratore di alcuni quotidiani locali o addetto stampa di enti pubblici o partiti ha curato (per oltre 10 anni) Reality&Show, fiore all'occhiello della blogosfera nella sezione spettacoli, e ha scritto per Tvblog.it, Soundsblog.it e GossipeTv.com. Da gennaio 2018 è autore su AltroSpettacolo.it.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*