Frasi culTV 21-27 ottobre 2018

Ecco le dichiarazioni cult sulla televisione rilasciate a quotidiani o settimanali da personaggi dello spettacolo e/o addetti ai lavori.

Dichiarazioni tv 21-27 ottobre 2018

Teo Mammucari (giudice di Tu sì que vales 5, in onda il sabato alle 21.20 su Canale 5): “L’altro giorno ho incrociato Giovanni Benincasa: ‘Perché non rifacciamo Libero?’. Sto da vent’anni a Mediaset, ho fatto programmi importanti. Se non mi proporranno niente di interessante potrei pure rifarlo. Ma in Rai i direttori cambiano ogni tre anni. O c’è uno come Carlo Freccero oppure… Davide Parenti è il ‘killer dell’anima’, quello che mi ha scioccato di lui è che lavora senza tempo, non l’ho mai visto pensare alla sua vita o a se stesso, il giorno in cui deciderà di lasciare Le Iene saranno orfane. Maria De Filippi? Da lei ho imparato a parlare poco, io la chiamo la suprema conservatrice perché ha la capacità di conservare l’energia e di farla esplodere a bassa voce, stupendo il pubblico per la sostanza delle cose che dice. Ilary Blasi? Una sorella, un’amica del cuore che non vorrei mai perdere, in tv abbiamo un feeling particolare, sappiamo darle e prenderle, con la Gialappa’s ho imparato anche a prenderle” (da La verità del 21 ottobre).

Nino Frassica (comico, nel cast fisso di Che tempo che fa, in onda la domenica alle 20.40 su Rai1): “C’è stato un periodo in cui ho fatto troppa tv, troppo varietà, e alla fine ti svaluti. Il boom della fiction, a partire da Don Matteo, mi ha fatto bene perché mi ha allontanato da quel tipo di tv. Poi con Chiambretti, Conti e Fazio sono tornato a casa mia, nel mio habitat. Comici che mi fanno ridere? Zalone è uno che si vedeva subito che era forte, Maccio Capatonda mi piace molto, il Mago Forest è più moderno di tanti, eppure è vecchietto, così come Fiorello che ormai ha una certa età…” (dal Corriere della Sera del 21 ottobre).

Corinne Cléry (attrice): “Su Ballando con le stelle non voglio fare commenti ma a Pechino Express il risultato è stato buono. Quanto al Grande Fratello mi hanno chiamata in tutta furia, sono andata lì con due magliette per far vedere chi era Corinne e non la diva. Nuda dopo un tuffo in piscina? Che stupidi, che antichi, è stato un gioco, sono finita in acqua vestita e se non mi toglievo tutti quegli abiti finivo a fondo” (da Qn del 22 ottobre).

Beppe Vessicchio (guest star e autore della sigla di Monstershop, in onda a Natale su DeAKids): “Doveva essere una collaborazione musicale, poi mi hanno chiesto di partecipare in video. L’idea di giocare con l’infanzia mi ha convinto. Ho recitato il ruolo di me stesso, creerò scompiglio. Un programma mioà’ Mi rendo conto che manca qualcosa, ma sembra che per i media certi argomenti non abbiano appeal. Poi si scopre che una trasmissione di archeologia fa il pieno di ascolti… Mi piacerebbe fare divulgazione musicale. Spiegare cose complesse in modo popolare. I giovani hanno un potenziale enorme, ma perché si affaccino su certi mondi dobbiamo prima aprire le finestre” (dal Corriere della Sera del 23 ottobre).

Tiberio Timperi e Francesca Fialdini (conduttori de La vita in diretta, in onda alle 16.40 su Rai1) sulle presunte liti tra i due. Lui: “In tutte le famiglie si discute, ma tra noi c’è stima. Credo che qualcuno abbia voluto vedere cose inesistenti”. Lei: “È stata una parentesi. In quei giorni. In quei giorni c’erano in campo le tensioni, la pressione, i nostri caratteri… Ma la normalità è quella di oggi” (da Tv Sorrisi e Canzoni del 23 ottobre).

Piero Chiambretti (conduttore di #CR4: la Repubblica delle Donne, in onda dal 31 ottobre alle 21.25 su Rete 4): “È un programma dedicato al mondo femminile e quindi speriamo che le donne siano con noi perché è un programma per donne, con le donne e sulle donne ma se le donne non ci seguono, sono rovinato. È una specie di rotocalco che si basa su un racconto leggero dell’attualità. Alfonso Signorini curerà la rubrica ‘Signorini chi?’, legata al costume e alla società. Iva Zanicchi si occuperà della rubrica ‘La posta del corno’. Sarà il tutore dei cornuti o dei potenziali cornuti, sapendo benissimo che le corna sono la metafora del tradimento che vale in amore ma anche in finanza, nello sport, nell’amicizia. Alda D’Eusanio è stata la proto Barbara d’Urso, la prima negli anni 90 su Rai2 a costruire un programma pomeridiano dai grandi ascolti che metteva insieme quello che oggi si chiama ‘il pop’. Il suo spazio si chiamerà ‘Alda e le storie tese’ e racconterà le storie più tese di Barbara d’Urso e dei suoi ospiti. Poi abbiamo Cristiano Malgioglio, che sarà il presidente della Repubblica delle donne. La scrittrice Barbara Alberti, una sorta di opinionista a 360 gradi, la cantante Simona Molinari, una jazzista di valore internazionale, due giornaliste d’assalto come Francesca Barra e Annalisa Chirico, il critico d’arte contemporanea Francesco Bonami e il giornalista Francesco Specchia” (da Tv Sorrisi e Canzoni del 23 ottobre).

Antonella Clerici (conduttrice di Portobello, in onda dal 27 ottobre alle 20.35 su Rai1): “Per me è la prova più complicata. Dovrò rendere onore a un mito della tv, Enzo Tortora, e a un programma storico, che all’epoca faceva 28 milioni di spettatori, da cui poi hanno attinto un po’ tutti. Chi ha amato Portobello amerà risentire la sigla originale di Lino Patruno. Torneranno il Big Ben della scenografia e tutte le rubriche: Fiori d’arancio per cercare l’anima gemella, AAA Vendesi – Cercasi dedicato ai collezionisti, Dove sei? per incontrare amici o parenti lontani e Offresi talenti per trovare lavori un po’ sui generis. Ma parleremo anche ai giovani, che Portobello non l’hanno mai visto. Daremo spazio ai talenti che fondano start up, ma anche ai ragazzi che scoprono l’amore per la campagna e si ‘reinventano’ imprenditori agricoli. Carlotta Mantovan (coordinerà il lavoro delle sei centraliniste, ndr)? Parlando con Carlo Conti ci sembrava importante che si sentisse ‘in famiglia’, lavorando con me. Ripercorreremo una sorta di Portobello story, cercando di capire come sono andate a finire le vecchie storie. L’inviato nei collegamenti esterni sarà Paolo Conticini. I vip aiuteranno chi cerca qualcuno o vende qualcosa, o si metteranno in gioco loro stessi come collezionisti, per esempio. La prova del cuoco? Non è un calo fisiologico, dipende da una gestione sbagliata, a prescindere da chi lo conduce questo è un programma che vive di dettagli, è stato un errore cambiarlo totalmente, eliminando tutti i volti a cui gli spettatori erano affezionati” (da Tv Sorrisi e Canzoni del 23 ottobre).
“Io faccio il tifo per Elisa Isoardi, non ho nulla contro di lei. Ho parlato con il cuore, non voglio essere polemica con una trasmissione che mi porto dentro. Sono consulente e do le mie opinioni sul programma, che vengano ascoltate o meno” (da Repubblica del 26 ottobre).

Mara Venier (conduttrice di Domenica In, in onda la domenica alle 14 su Rai1): “E chi se l’aspettava che sarebbe andata così. L’affetto del pubblico l’ho sempre sentito quanto conducevo i miei programmi. Non sono vista come una conduttrice tv, ma come un’amica, una mamma, una nonna, una zia. C’è un calore nei miei confronti e forse, per la prima volta, ne sono del tutto cosciente, sento quest’ondata di affetto. Mi sono tolta una bella soddisfazione dopo essere stata messa alla porta in una maniera non elegante perché nella vita si può fare tutto, ma c’è il modo. L’allora direttore di Rai1 (Giancarlo Leone, ndr) mi disse: ‘Domenica In non si farà più, ci vediamo fra una settimana e parliamo del futuro’. Non ho mai più sentito nessuno, nessuno mi ha mai più dato una spiegazione. Alla fine ho saputo dal mio agente dell’epoca che volevano cambiare, mi volevano rottamare. Ci sono rimasta molto male, ma avevo altro a cui pensare, mamma aveva l’Alzheimer. La svolta professionale? Sicuramente la telefonata di Maria De Filippi che mi ha voluta a Tu sì que vales: ha cambiato tutto (da Chi del 24 ottobre).

Carlotta Mantovan (volto fisso in Portobello, in onda dal 27 ottobre alle 20.35 su Rai1): “Fare Portobello con Antonella Clerici è una gioia che va oltre il lavoro – di cui sentivo la mancanza – perché so che ci divertiremo, che siamo noi due. Gli amici veri mi hanno aiutato tanto, mi hanno sostenuta e protetta. Dalla gente ho ricevuto tanto affetto, non posso che ringraziare tutti, ma ho vissuto in modo riservato quando accanto avevo Fabrizio Frizzi e ora voglio fare altrettanto. Di quello che è accaduto non riesco ancora a parlare, e anche su chi vedere sono ancora più selettiva di prima, perché tutto il tempo che ho voglio dedicarlo alla mia bambina e al mio lavoro” (da Oggi del 25 ottobre).

Alessia Macari (showgirl): “Domenica In? Avevo un contratto per cinque puntate, ma l’idea era quella di andare avanti. La Venier stessa aveva detto che mi avrebbe voluta fino a maggio. Invece dopo tre puntate hanno tolto il tabellone. Mi hanno quindi trovato un altro spazio, nel gioco Una canzone per Mara. Alla quinta puntata, sono arrivata in studio, mi hanno truccato, ero pronta. Ma all’ultimo mi hanno detto: ‘Sei stata tagliata ieri dalla scaletta’. Poi mi ha chiamato la produttrice dicendomi che non potevano rinnovarmi il contratto visto che il gioco del tabellone non era più previsto. Non me lo spiego. Non ho litigato con nessuno, ho sempre fatto quello che mi dicevano di fare. Con Mara andava tutto benissimo. I miei fan mi chiedono sul web spiegazioni, ma io purtroppo non ne ho. Ci sono rimasta male” (da Oggi del 25 ottobre).

About Fabio Traversa 28 Articles
Fabio Traversa nasce a Bari l'11/01/1981 e, dopo alcuni mesi di vagiti e poppate, i suoi genitori si rendono conto che non riesce a fare a meno della lettura giornaliera di quotidiani, riviste, libri. Deve assolutamente essere a conoscenza dell'ultim'ora di cronaca, dei risultati di calcio e delle notizie sul panorama televisivo. E così al percorso scolastico (diploma al liceo classico e laurea in Giurisprudenza) si affianca il contatto diretto con il mondo del giornalismo (è pubblicista dal 21 ottobre 2003). Oltre a essere stato collaboratore di alcuni quotidiani locali o addetto stampa di enti pubblici o partiti ha curato (per oltre 10 anni) Reality&Show, fiore all'occhiello della blogosfera nella sezione spettacoli, e ha scritto per Tvblog.it, Soundsblog.it e GossipeTv.com. Da gennaio 2018 è autore su AltroSpettacolo.it.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*