Frasi culTV: Vanessa Incontrada, Alessia Marcuzzi, Gabriele Corsi, Luca Zingaretti, Emma Marrone, J-Ax

Ecco le dichiarazioni cult sulla televisione rilasciate a quotidiani o settimanali da personaggi dello spettacolo e/o addetti ai lavori.

Dichiarazioni tv 23-29 agosto 2020

J-Ax (cantante): “Pentito di cosa? Aver accettato di fare Sorci verdi, nel 2016, senza prima informarmi: non sapevo che in Italia non c’è diritto di satira. Ho dovuto cambiare tutto in corsa e non ho fatto quello volevo. È stata una batosta sui denti, senza contare che un cantante che aveva un programma faceva arrabbiare tanti che pensavano stessi strabordando. Per fortuna mi sono ripreso bene. Per me la tv è una specie di secondo lavoro. Con quel programma pensavo di essermelo giocato, poi santa Maria delle televisioni mi ha dato una seconda possibilità ed è ripartito tutto. Da lì ho capito dove volevo andare… Beh, a un certo punto mi invitavano in trasmissioni come #cartabianca, talk simili. Io ho delle opinioni e le dicevo ma mi sono chiesto: a che pro? Cosa mi importava di andare a scontrarmi con Salvini e poi riversare la mia vittoria — perché sono sicuro che un confronto con lui lo vincerei sempre — da nessuna parte, visto che non ho un partito? Mi sono dedicato così ai programmi in cui c’è musica e le mie idee le scrivo sui social. Ora, con Michelle Hunziker sono alla terza edizione di All together now. Soddisfatto? Molto. Il mio sogno sarebbe fare un programma d’approfondimento sui crimini” (dal Corriere della Sera del 23 agosto).

Federica Panicucci (conduttrice di Mattino Cinque, in onda su Canale 5 dal 7 settembre dal lunedì al venerdì alle 8.45): “Il Covid mi ha costretta a stare un po’ lontana da Canale 5 nel periodo più brutto della pandemia? Una scelta aziendale giusta: tutti i programmi sono stati dedicati all’informazione. Ci sono tragedie epocali come questa che vanno oltre ogni desiderio personale. Appena la situazione è migliorata sono tornata al mio posto. Siamo tutti in attesa di sapere cosa succederà: io e la mia squadra siamo pronti a tornare in prima linea al mattino per informare e stare accanto agli spettatori, così come ha fatto egregiamente Mediaset in tutti questi mesi, devo dire facendo la differenza” (da Il Giornale del 24 agosto).

Patrizia De Blanck (contessa): “Grande Fratello Vip? Siccome non amo dormire con altri ho chiesto una stanza autonoma e un bagno a parte. Ma non so se sarò accontentata… Ho accettato per fare una sorta di esperimento sociale, una sfida. E poi per trovare un po’ di libertà e di pace. Con il Covid ho scoperto di essere ipocondriaca e che mia figlia Giada lo è all’inverosimile” (da Il Giornale del 24 agosto).

Gene Gnocchi (nel cast di Quarta Repubblica, in onda su Rete 4 dal 31 agosto il lunedì alle 21.20): “Trovo che la copertina satirica sia un po’ superata, il contributo ironico funziona meglio se è integrato all’interno della trasmissione. Circoscriverlo a una cartolina, piazzata lì, è un po’ come dire: ‘Facci ridere, poi quando hai finito andiamo avanti noi’. Una volta scaduto il contratto con La7, ho accettato di passare a Quarta Repubblica proprio perché Nicola Porro mi ha offerto la possibilità di sperimentare un approccio nuovo, muovendomi da battitore libero. Mi piacerebbe fare Ferruccio De Bortoli, o Toninelli, ma solo se è funzionale al programma. Credo sia più pagante punteggiare la puntata ironicamente, intervenendo nel dibattito in studio” (da Libero del 24 agosto).

Alessia Marcuzzi (conduttrice di Temptation Island, in onda su Canale 5 dal 9 settembre il mercoledì alle 21.30): “Sono tornata al mio primo amore con i reality fatti di persone comuni, come quando conducevo il Grande Fratello. Con Maria De Filippi ne abbiamo parlato a lungo, all’inizio pensavamo di fare un misto di coppie, famose e non famose. Poi però siamo state d’accordo che le persone si riconoscono e si identificano di più in chi somiglia ai vicini di casa, ai colleghi di lavoro. Ed è la forza di questo programma, il motivo per cui piace a tutti, adulti e giovanissimi. Sono coppie eterogenee: chi sta insieme da poco e chi, invece, è fidanzato dai classici sette anni e non sa che svolta dare al rapporto. Ma prima di decidersi per un eventuale matrimonio, sceglie di mettersi alla prova” (da Tv Sorrisi e Canzoni del 25 agosto).

Ilaria D’Amico (conduttrice): “Sono stati più di vent’anni di un percorso bellissimo. L’armonia che c’è a Sky Sport ha reso tutto facile. Poi è nata un’idea: a Sky mi hanno detto che avevano voglia di sperimentare nuovi format nell’informazione. E così quando in marzo si è fermato il mondo, dopo anni di lavoro senza sosta ho avuto finalmente il tempo di pensare, ascoltarmi, riflettere. E ho capito che avevo voglia di iniziare altre avventure. Un tempo avrei fatto tutto insieme, come ho fatto per anni, il calcio e il resto. Oggi nella mia vita non ci sarebbe lo spazio: so che se voglio caricarmi sulle spalle una cosa nuova, devo lasciarne una vecchia. Anche se seguire il calcio non sarà mai una cosa vecchia: mi sono divertita ed emozionata dal primo all’ultimo minuto in cui sono andata in onda” (da Tv Sorrisi e Canzoni del 25 agosto).

Gabriele Corsi (conduttore di Deal with it-Stai al gioco, in onda su Nove dal 31 agosto dal lunedì al venerdì alle 20.30): “Durante l’isolamento abbiamo fatto tante riunioni con gli esperti per la sicurezza. Quotidianamente faccio il test sierologico e una volta alla settimana il tampone. Io e l’ospite, che dietro le quinte mi aiuta con gli scherzi, abbiamo una truccatrice a testa e non possiamo scambiarcela. Giriamo sempre all’aperto. Qui a Roma siamo in un ristorante con terrazza. I clienti arrivano con la mascherina, poi a tavola se la tolgono. All’inizio non sappiamo mai che rapporto ci sia fra quelli che scegliamo, qualcuno l’abbiamo dovuto scartare. Adesso molte cose non le puoi più fare. Non puoi, che so, far ingelosire la fidanzata massaggiando il collo alla cameriera. Ma gli autori hanno inventato nuove situazioni. Per Discovery era previsto un programma di prima serata che abbiamo dovuto accantonare dopo il Covid proprio per come doveva essere realizzato. Intanto ho scritto un paio di progetti, ne stiamo verificando la fattibilità. In fondo questa situazione è anche stimolante” (da Tv Sorrisi e Canzoni del 25 agosto).

Luca Zingaretti (attore): “Montalbano archiviato definitivamente? Non lo so ancora. L’anno scorso abbiamo girato tre episodi nuovi e la Rai ne ha mandati in onda solo due, quindi nel 2021 dovrebbe esserci l’altro episodio, Il metodo Catalanotti. Dopo di questo ci sono ancora due romanzi e dei racconti che si potrebbero girare, però non so se ho voglia. Non certo per il personaggio di cui mi sono innamorato profondamente. Penso abbia raccontato l’Italia degli ultimi vent’anni. È che in questi anni sono morti compagni di viaggio che per me erano fratelli, Andrea Camilleri, il regista Alberto Sironi, lo scenografo Luciano Ricceri, colleghi anziani. Le ultime regie le ho fatte io, ma non so se cedere il testimone e finire in bellezza o visto che siamo arrivati fino a qua fare gli ultimi ceno metri, se fare un anno sabbatico o dopo vent’anni un congedo definitivo. Da tempo mi dico che bisogna chiudere questa esperienza meravigliosa, questa cavalcata trionfale. La tv mi interessa molto nelle nuove piattaforme e nelle potenzialità del racconto seriale che sono molto interessanti” (da Repubblica del 25 agosto).

Elisabetta Gregoraci (conduttrice): “GF Vip? È da tanti anni che mi corteggiano per questo genere di programmi, forse una decina, e ho sempre detto di no. Quest’anno ho accettato principalmente per un motivo, che è Alfonso Signorini. Il suo non è solo un reality, ma è un grande varietà dove i concorrenti si possono mettere a nudo senza temere. E io voglio che la gente mi conosca per quello che sono. Un po’ lo sto facendo grazie ai social, ma in un programma come questo posso farlo a 360 gradi. E senza filtri” (da Chi del 25 agosto).

Nunzia De Girolamo (conduttrice): “Ciao maschio su Rai1? Stefano Coletta mi aveva contattato quando era ancora a Rai3. L’idea è mia e di Annalisa (Montaldo, sua amica, ndr), il nome l’ha pensato Coletta. E penso che alla fine resterà. Andrà in onda il sabato alle 23.30, subito dopo Ballando con le stelle. Ogni settimana avremo tre ospiti, sceglieremo dei macrotemi, tipo il perdono, declinati in tutte le salse: il perdono di un padre, di un collega, di un tradimento Sarà un programma intimo ma legato all’attualità. Vogliamo sviscerare il mondo maschile che ultimamente non è un protagonista. Il maschio è abbastanza frastornato, in difficoltà con donne diversissime dai modelli delle madri. Inviterò anche politici? Sicuramente inviterò gli amici, speriamo restino tali anche dopo. Ma ci sarà un po’ di tutto, Rai1 ha un pubblico famigliare. E mio marito (Francesco Boccia, ndr)? Mai dire mai. Sono anni che ci chiedono di salire insieme su un palco o partecipare in coppia a un programma. Chissà, potrebbe essere l’occasione della vita” (da La Stampa del 26 agosto).

Emma Marrone (cantante): “X Factor? Prima di cominciare temevo di non essere all’altezza, poi, grazie soprattutto ai colleghi straordinari, mi sono sentita bene, al posto giusto. Cercherò di dare ai ragazzi gli strumenti per vivere un’esperienza di crescita, che conta più della vittoria. Insieme alla libertà e alla coerenza – personale, musicale – che vorrei insegnare loro a mantenere. Si può mantenere” (da Grazia del 27 agosto).

Vanessa Incontrada (conduttrice dei Seat Music Awards 2020, in onda su Rai1 il 2 e 5 settembre alle 20.40): “Non so più da quanti lo faccio. Ma ora sarà tutto diverso: per la prima volta ritrovo il pubblico. Sono emozionata e anche un po’ agitata, specie perché dovremo mantenere le distanze e per una come me, completamente fisica, è dura. Ho chiesto a Carlo (Conti, ndr) di aiutarmi. Quest’anno saranno i cantanti a premiare le maestranze dello spettacolo? Era doveroso. Anche per loro lo spirito è diverso: il desiderio è ripartire attraverso la musica. Speriamo. Carlo? Non mi sento la sua spalla, siamo assolutamente alla pari. Penso che dipenda anche da come ti poni. Nel nostro caso, poi, c’è stima reciproca: ogni tanto fa un passo indietro lui, ogni tanto lo faccio io, senza bisogno di dirselo. Non serve parlare, va tutto in automatico. E credo sia positivo per tante donne il lavoro che abbiamo fatto io e altre colleghe, dimostrando che siamo capaci di fare tante cose. Durante il lockdown ho condotto una puntata speciale di Zelig in streaming? Un’emozione molto forte. Claudio (Bisio, ndr) è un mio amico ma non sapevo come sarebbe stato ritrovarsi professionalmente, invece non era cambiato proprio nulla, come se il tempo non fosse mai passato: eravamo i due idioti di sempre. Nuova edizione di Zelig? Chissà, se dovrà essere sarà. Nulla succede per caso. Sono fatalista” (dal Corriere della Sera del 27 agosto).

Claudio Amendola (attore in Nero a metà 2, in onda su Rai1 dal 10 settembre il giovedì alle 21.30): “Carlo Guerrieri mi piace perché è imperfetto, un personaggio fallibile e perciò pieno di sfumature, di cui fin dalla prima stagione abbiamo mostrato difetti e incertezze. Amo la sua umanità. Marta Moselli (new entry interpretata da Nicole Grimaudo, ndr) arriva a sconvolgere la vita sentimentale di Carlo. È stato bello tornare a innamorarmi sul set. Terza stagione. Amo riprendere i personaggi, puoi andare più a fondo” (dal Corriere della Sera del 28 agosto).

Pino Insegno (conduttore): “Alessia (Navarro, sua moglie, ndr) è autrice di Voice Anatomy, il nuovo programma in 10 puntate che andrà in onda su Rai2 probabilmente da novembre. Io sarò in video, lei dietro le quinte. Come al solito succede tra moglie e marito, lei è la mente e io le braccia. La verità è che siamo entrambi entusiasti del progetto. La voce è centrale per gli attori, ma anche insegnanti, ingegneri, venditori. Se non la sai usare bene, non riesci a convincere gli altri. Parleremo di temi che riguardano tutti, come la balbuzie. Abbiamo tanti bravissimi colleghi, straordinari in scena, a testimoniarlo” (da Gente del 28 agosto).

About Fabio Traversa 135 Articles
Fabio Traversa nasce a Bari l'11/01/1981 e, dopo alcuni mesi di vagiti e poppate, i suoi genitori si rendono conto che non riesce a fare a meno della lettura giornaliera di quotidiani, riviste, libri. Deve assolutamente essere a conoscenza dell'ultim'ora di cronaca, dei risultati di calcio e delle notizie sul panorama televisivo. E così al percorso scolastico (diploma al liceo classico e laurea in Giurisprudenza) si affianca il contatto diretto con il mondo del giornalismo (è pubblicista dal 21 ottobre 2003). Oltre a essere stato collaboratore di alcuni quotidiani locali o addetto stampa di enti pubblici o partiti ha curato (per oltre 10 anni) Reality&Show, fiore all'occhiello della blogosfera nella sezione spettacoli, e ha scritto per Tvblog.it, Soundsblog.it e GossipeTv.com. Da gennaio 2018 è autore su AltroSpettacolo.it.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*