Frasi culTV 28 ottobre-3 novembre 2018

Ecco le dichiarazioni cult sulla televisione rilasciate a quotidiani o settimanali da personaggi dello spettacolo e/o addetti ai lavori.

Dichiarazioni tv 28 ottobre-3 novembre 2018

Antonella Clerici (conduttrice di Portobello, in onda il sabato alle 20.35 su Rai1): “Sapevo di perdere (contro Tu sì que vales, ndr), io devo pensare alla mia strada, a far crescere il programma e a farlo diventare un’abitudine per gli spettatori. Gli emotainment, i programmi di “intrattenimento emotivo”, di solito sono registrati per poter avere ritmo, noi siamo in diretta e dobbiamo migliorare alcune cose. Social? Io leggo sempre tutto, mi soffermo sulle critiche, ma solo su quelle educate. E poi io sono la prima a essere severa con me stessa: penso che il programma sia troppo lungo, che le storie vadano compattate e vada sfruttata meglio la diretta delle telefonate: sabato abbiamo avuto qualche problema e quella che doveva essere la forza del programma non è stata sfruttata” (dal Corriere della Sera del 29 ottobre).

Vittorio Castellani-chef Kumalè (nel cast de La prova del cuoco, in onda dal lunedì al venerdì alle 11.30 su Rai1): “Gli autori mi hanno detto che avrebbero sospeso la mia rubrica perché preferivano recuperare gli ascolti dedicando maggiore spazio al multiregionalismo in cucina. Avevamo puntate programmate e già organizzate fino a dicembre, ma di fronte alla richiesta di una pausa ho detto che me ne sarei andato. Quando ho parlato con la produzione nessuno ha fatto cenno agli ascolti, che sono in calo, ma non credo proprio per colpa mia” (da Repubblica del 30 ottobre).

Paolo Bonolis (conduttore di Scherzi a parte, in onda dal 9 novembre alle 21.30 su Canale 5): “A differenza di quello che era prima, adesso ci sono più scherzi (saranno cinque per ogni puntata, ndr) e la gestione è differente. Gli scherzi hanno una cura registica molto originale, con le grafiche e con una elaborazione filmica della sceneggiatura. Come fossero cortometraggi, all’interno degli scherzi il pubblico troverà colonne sonore, effetti speciali, citazioni da film e serie tv internazionali, il tutto studiato appositamente per il genere di storia narrata nello scherzo: sentimentale, grottesco, fantasy, d’azione, giallo, black comedy. E mostreremo tutte le fasi, anche quella della preparazione, in alcuni casi molto lunga. Uno degli scherzi è durato tre mesi. Un modo per renderli più appetitosi anche all’occhio, oltre che nel contenuto” (da Tv Sorrisi e Canzoni del 30 ottobre).

Camila Raznovich (conduttrice de Il borgo dei borghi, in onda dal 3 novembre alle 21.20 su Rai3): “Farò un lungo tour per le regioni di tutta Italia alla ricerca dei tesori nascosti, estranei alle mete tradizionali, eppure ugualmente ricchi di tradizioni, arte e cultura. Ma non sarò da sola: ad accompagnarmi ci sarà lo storico dell’arte Philippe Daverio, sarà una sorta di guida che mi affiancherà in un percorso a tappe mostrandomi le bellezze della nostra penisola. L’ho voluto fortemente perché ha una grande capacità di comunicazione: sa essere ‘il professore’ ma anche una persona molto divertente. E con lui è una scoperta continua” (da Tv Sorrisi e Canzoni del 30 ottobre).

Barbara d’Urso (conduttrice di Domenica Live, in onda la domenica alle 14 su Canale 5): “Io parto da 15 metri dietro la Venier. Mara non ha ostacoli, io sì: ogni quarto d’ora vado in pubblicità, lei per un’ora la pubblicità non la dà. Lei va in diretta subito dopo il Tg1, che le lascia una platea enorme di pubblico, io no: ho quei punti di share da risalire uno per uno. E nonostante questo porto la curva di Canale 5 dal 10 al 22 per cento, facendola diventare prima rete. Questa non è una cattiveria, badi bene, è sotto gli occhi di tutti” (da Oggi dell’1 novembre).

Anna Moroni (cuoca, nel cast di Ricette all’italiana, in onda dal lunedì al venerdì alle 12.30 su Rete 4): “Quando Antonella Clerici mi ha detto che intendeva lasciare La prova del cuoco ho deciso di lasciare anch’io. Ma la Rai, in verità, non mi ha mai chiesto di restare. Elisa Isoardi ha detto che tutti i cuochi delle scorse edizioni sono stati richiamati? Mi dispiace smentirla, ma non è vero! E poi, detto tra noi, anche se mi avessero chiesto di cambiare idea cosa sarei rimasta a fare? La vecchia squadra, in fondo, non c’era più. A ogni modo le auguro ogni bene. È stata coraggiosa a voler rivoluzionare un programma dopo diciassette edizioni e sono certa che piano piano, anche lei, aumenterà gli ascolti. A Rete 4 mi trovo benissimo, anche perché sono sola, faccio le mie ricette classiche, quelle che io chiamo ‘facili facili’, dove posso spiegare ai miei amici a casa quello che devono fare per fare degli ottimi piatti. Davide Mengacci lo incontro solo il sabato, purtroppo” (da Spy del 2 novembre).

Gianrico Carofiglio (scrittore e supervisore editoriale della nuova serie tv di Rai2 tratta dai sui racconti Passeggeri notturni, dieci episodi da quindici minuti con Claudio Gioè protagonista): “La sfida letteraria era stata scrivere trenta racconti brevi con un vincolo di forma: ognuno doveva essere di tre pagine, ma in realtà quella che sembrava una costrizione è stata un propulsore di creatività e non un avversario. La sfida televisiva ha invece un elemento in più: tenere insieme questi racconti che sono anche molto eterogenei tra di loro con un filo narrativo orizzontale” (dal Corriere della Sera del 3 novembre).

About Fabio Traversa 28 Articles
Fabio Traversa nasce a Bari l'11/01/1981 e, dopo alcuni mesi di vagiti e poppate, i suoi genitori si rendono conto che non riesce a fare a meno della lettura giornaliera di quotidiani, riviste, libri. Deve assolutamente essere a conoscenza dell'ultim'ora di cronaca, dei risultati di calcio e delle notizie sul panorama televisivo. E così al percorso scolastico (diploma al liceo classico e laurea in Giurisprudenza) si affianca il contatto diretto con il mondo del giornalismo (è pubblicista dal 21 ottobre 2003). Oltre a essere stato collaboratore di alcuni quotidiani locali o addetto stampa di enti pubblici o partiti ha curato (per oltre 10 anni) Reality&Show, fiore all'occhiello della blogosfera nella sezione spettacoli, e ha scritto per Tvblog.it, Soundsblog.it e GossipeTv.com. Da gennaio 2018 è autore su AltroSpettacolo.it.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*