Frasi culTV 7-13 ottobre 2018

Ecco le dichiarazioni cult sulla televisione rilasciate a quotidiani o settimanali da personaggi dello spettacolo e/o addetti ai lavori.

Dichiarazioni tv 7-13 ottobre 2018

Giancarlo Magalli (conduttore de I fatti vostri, in onda dal lunedì al venerdì alle 11 su Rai2): “Con Mediaset ho sempre avuto buoni rapporti. Ma non hanno mai cercato di convincermi. A un certo punto la Gialappa’s mi aveva proposto di lavorare con loro. Ora, con il tetto dei compensi, ci sto pensando. Il mio contratto scade a maggio. Dopo, chissà… Sarò ancora la voce narrante ne Il collegio 3, mi è piaciuto fin dalla prima edizione, ambientata negli anni del mio liceo, con i banchi di legno e un rigore oggi dimenticato. La conduzione di un game show la vedrei come una ricreazione dopo 28 anni di Fatti vostri in cui si parla spesso di vicende dai risvolti dolorosi, un programma in cui si gioca e si scherza, avendone già sperimentati penso che saprei farlo bene” (da Il Fatto Quotidiano del 7 ottobre).

Caterina Balivo (conduttrice di Vieni da me, in onda dal lunedì al venerdì alle 14 su Rai1): “Ellen DeGeneres e il suo show come modello? Era solo uno spunto… Devo ancora migliorare, soprattutto sul fronte delle interviste. Il punto più basso? Nel 2010. Da conduttrice di uno show di due ore e mezza come Festa italiana, a Roma, mi sono ritrovata a Milano ad avere 25 minuti in uno programma con altre due persone (Pomeriggio sul 2 con Milo Infante e Lorena Bianchetti, ndr). Poi due anni di stop. Il mio posto serviva a qualcun altro. Ero disperata” (da Il Messaggero dell’8 ottobre).

Lodo Guenzi (giudice di X Factor 12, Live dal 25 ottobre alle 21.15 su Sky Uno): “Sostituisco una vera fuoriclasse di quel tavolo (Asia Argento, ndr) e grazie a lei avrò a che fare con una squadra splendida con cui ho già iniziato a lavorare. Mi piace mettermi in gioco in vesti nuove, spesso rischiando. E questa volta non è diverso. Ho l’obiettivo di diventare il più grande dilettante di questo paese. Se ci riesco ho colto nel segno” (da Repubblica del 9 ottobre).

Boosta (tastierista dei Subsonica): “Non rifarei più Amici perché non mi sento a mio agio in quel contesto. Non perché non mi piaccia la tv ma perché mi piace troppo la musica che in quel contenitore passa in secondo piano. E poi quello che non capiscono quei ragazzi è che lo scopo è la musica, non il successo. Forse la verità è che sapevo di non poter cambiare il corso di un programma televisivo, ma credo di aver fatto il possibile per dare una mano a questi ragazzi che vogliono fare musica” (da Vanity Fair del 10 ottobre).

Claudio Bisio (conduttore e attore): “Zelig? Erano tempi straordinari e non ne eravamo pienamente consapevoli, facevamo ascolti che oggi fa solo la Nazionale di calcio, la tv generalista creava appuntamenti fissi, le persone li aspettavano. Oggi è tutto più frammentato, anche io ho percorso altre strade, lavoro con Sky, ho fatto il Saturday Night Live Show su Tv8, abbiamo avuto uno share basso, ma ero soddisfatto, mi sono divertito” (dal Corriere della Sera-7 dell’11 ottobre).

Maria Teresa Ruta (concorrente di Pechino Express 7, in onda il giovedì alle 21.20 su Rai2): “Ho preferito dedicarmi a me stessa e lasciare spazio alle nuove leve. L’ho fatto incosciamente, perché soffrivo quando vedevo giovani meritevoli e capaci, come mia figlia Guenda, che non riuscivano a trovare il loro spazio. Allora, siccome non potevo chiedere ai miei colleghi di fare lo stesso, ho deciso di dare io il buon esempio e farmi da parte. Quando incontro le persone per strada mi dicono: ‘Signora Ruta, lei ci manca’. Ecco, il rapporto quotidiano con il pubblico manca anche a me. E poi fare l’opinionista, come ho cercato di reinventarmi, è molto più complicato. Non ho mai avuto la percezione di aver avuto successo, al di là di alcuni applausi clamorosi. Ho sempre la sensazione, e questo me lo diceva anche Maurizio Costanzo, che se mi fossi concentrata su un’unica cosa avrei potuto dare e avere molto più” (da Spy del 12 ottobre).

Andrea Purgatori (conduttore di Atlantide, in onda dal 17 ottobre alle 21.15 su La7): “C’è la tv trash, la tv degli studi – e ce ne sono troppi dove si litiga e basta – e la tv delle isole felici, che sono due: Atlantide e Ulisse di Alberto Angela, che è un’isola più grande della nostra, ma animata dallo stesso spirito. La sfida non è fare una lezione, ma usare un linguaggio semplice per spiegare fatti complicati. Io faccio anche lo sceneggiatore e concepisco il programma come un insieme di racconto, immagini e montaggio. Alla fine per lo spettatore è come se fosse un film. Non di finzione, ma di realtà” (dal Corriere della Sera del 13 ottobre).

Marco Giallini (attore protagonista in Rocco Schiavone 2, in onda dal 17 ottobre alle 21.20 su Rai2): “Il personaggio mi è talmente simile da porre il dubbio. Ma l’autore dei gialli da cui è tratto, Antonio Manzini, l’ha inventato senza conoscermi. Anche se con questo tipaccio spigoloso e dal doloroso passato, confinato nella gelida Aosta, ho in comune il carattere ispido e il linguaggio diretto. Il mio personaggio fuma marijuana? Sull’argomento ognuno può pensarla come vuole. Delle polemiche io non mi sono neanche accorto. Ma non direi che Schiavone sia molto cambiato. Il personaggio è quello. Forse si fa un paio di canne in meno” (da Il Giornale del 13 ottobre).

 

About Fabio Traversa 60 Articles
Fabio Traversa nasce a Bari l'11/01/1981 e, dopo alcuni mesi di vagiti e poppate, i suoi genitori si rendono conto che non riesce a fare a meno della lettura giornaliera di quotidiani, riviste, libri. Deve assolutamente essere a conoscenza dell'ultim'ora di cronaca, dei risultati di calcio e delle notizie sul panorama televisivo. E così al percorso scolastico (diploma al liceo classico e laurea in Giurisprudenza) si affianca il contatto diretto con il mondo del giornalismo (è pubblicista dal 21 ottobre 2003). Oltre a essere stato collaboratore di alcuni quotidiani locali o addetto stampa di enti pubblici o partiti ha curato (per oltre 10 anni) Reality&Show, fiore all'occhiello della blogosfera nella sezione spettacoli, e ha scritto per Tvblog.it, Soundsblog.it e GossipeTv.com. Da gennaio 2018 è autore su AltroSpettacolo.it.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*