Frasi culTV: Mara Venier, Amadeus, Ilary Blasi, Cesare Bocci, Lorella Boccia, Stefano De Martino

Ecco le dichiarazioni cult sulla televisione rilasciate a quotidiani o settimanali da personaggi dello spettacolo e/o addetti ai lavori.

Dichiarazioni tv 8-14 dicembre 2019

Stefano De Martino (conduttore): “Sanremo ora? Neanche per tutto l’oro del mondo. Lì se sbagli sei morto, se fai bene hai la strada spianata. E per come sono ora dovrei affidarmi solo al c**o, e di c**o nella vita ne ho già avuto abbastanza. Maria De Filippi e Amici racchiudono il massimo della tradizione televisiva italiana e dirò loro sempre grazie” (da Il Fatto Quotidiano del 9 dicembre).

Mara Venier (conduttrice de La porta dei sogni, in onda dal 20 dicembre il venerdì alle 21.30 su Rai1): “È un programma che non mi allontana da quella che sono. Il mio valore aggiunto in tv sono le interviste: solitamente le faccio con persone note, qui succederà con gente comune ma per me non c’è nessuna differenza. Persone che hanno un sogno da realizzare? Dopo averle conosciute, si vedrà il compimento del loro desiderio. Purtroppo quella parte è girata in esterna: volevo esserci ma non si sono incastrati gli impegni. Carramba o Il treno dei desideri? Sì, certo, è molto simile, ma io faccio il mio, ognuno porta in dote il suo carattere. La cosa per me faticosa è che non sono abituata a programmi registrati, la mia carica è nella diretta” (dal Corriere della Sera del 9 dicembre).
“A me piace un sacco lo studio, con questo blu, il bianco delle porte e tutti gli schermi giganteschi che si accendono in un gioco di colori. E pensare che io un programma di prima serata non lo volevo fare, ma poi mi hanno proposto uno show nelle mie corde. E ho accettato perché ci sono storie vere, di gente comune, le più diverse: alcune allegre, altre più malinconiche, le trovo perfette per il periodo delle Feste. In ogni puntata avremo sei storie. Per esempio, abbiamo realizzato il sogno di una maestra delle scuole elementari che voleva far passare una giornata particolare ai suoi alunni e noi abbiamo preparato una sorpresa per i bambini. Io accoglierò di volta in volta una persona e mi farò raccontare la sua storia, i suoi rimpianti, i suoi desideri di riscatto e rivincita… Dopo di che questa persona salirà i gradini, aprirà la sua porta e da lì, in una sorta di salto spazio-temporale, entrerà nella dimensione del sogno. I sogni verranno realizzati in esterna e si girerà con una troupe con qualità cinematografica. Alcune persone, ma non tutte, poi torneranno in studio e commenteranno insieme a me l’esperienza vissuta” (da Tv Sorrisi e Canzoni dell’11 dicembre).

Francesca Fagnani (giornalista): “Belve tornerà sul Nove? Perché no? Il materiale umano non manca. L’arrivo di Daria Bignardi causa dello stop? L’ho letto anche io, ma non so altro e nemmeno quale sia realtà dei fatti, ma sono troppo pragmatica per fare la complottista. Sono cose che capitano, non finisce mica il mondo” (da Libero del 9 dicembre).

Ilary Blasi (conduttrice): “Sit-com Casa Totti? È un’idea carina, ma abbiamo girato solo una cosa tra di noi, insomma poco o nulla. Al lavoro penserò dopo Natale, la mia festa preferita. Che effetto mi ha fatto lasciare Le Iene dopo tanti anni? Quando qualcosa finisce, c’è sempre un po’ di malinconia. Ma ho scelto io, non mi è stato imposto. Non ero presente alla prima puntata del programma dopo la morte di Nadia Toffa? Ero a Londra, un viaggio che avevo prenotato per il lavoro di Francesco. Mi hanno chiamato quando ero già partita. Oggi quando guardo il programma mi fa effetto vedere lo studio dove sono cresciuta, però, a volte, bisogna avere il coraggio di prendere decisioni per smuovere le cose. Mi piace l’idea di mettermi in gioco. Certo non potrò farlo per sempre, così come non so se continuerò a fare questo lavoro. Il marito non lo cambio ma tutto il resto sì” (da F dell’11 dicembre).

Cesare Bocci (conduttore di Viaggio nella grande bellezza, in onda il 18 dicembre alle 21.45 su Canale 5): “Ci affacceremo da una finestra alta sopra il portone centrale di San Pietro e da lì vedremo l’intera basilica: sotto di noi ci sarà un mondo di tesori d’arte e l’incredibile agitarsi di migliaia di ‘formichine’ che sono i fedeli e i visitatori. Poi arriveremo a pochi passi dalla Pietà di Michelangelo andando oltre la protezione che la custodisce: è pazzesca… Da un torrione vedremo l’alba illuminare San Pietro e tutta Roma. E poi c’è la Cappella Sistina! Abbiamo lavorato sodo sul copione per un mese” (da Tv Sorrisi e Canzoni dell’11 dicembre).

Lorella Boccia (conduttrice del daytime di Amici 19, in onda dal lunedì al venerdì alle 13.50 su Real Time, e di Rivelo, in onda dal 19 dicembre il giovedì alle 21.10 su Real Time): “Avrò tanti ospiti: Stefano Bettarini, Yari Carrisi, Aida Yespica. Inizio con Cecilia Rodriguez, senza maschere, la vera lei, e ne vado particolarmente fiera. Sanremo? Smentisco i gossip, lo guarderò in tv, anche se resta il sogno di tutti i conduttori, io devo ancora fare gavetta, poi si vedrà” (da Tv Sorrisi e Canzoni dell’11 dicembre).

Edoardo Leo (attore in Ognuno è perfetto, in onda il 16, 17 e 23 dicembre alle 21.30 su Rai1): “Ci sono progetti che scegli per motivi professionali, poi ci sono quelli che scegli per te come uomo. Io ho fatto questa serie perché sapevo che avrebbe avuto un impatto sulla mia vita e così è stato: ho degli amici in più e ho imparato tanto. E alla fine di questa avventura mi sono detto: ‘Non sono loro che hanno un cromosoma in più, sono io che ho un cromosoma in meno” (da Tv Sorrisi e Canzoni dell’11 dicembre).

Bruno Vespa (conduttore di Porta a porta, in onda dal martedì al giovedì in seconda serata su Rai1): “Agli inizi di gennaio avremo uno speciale in prima serata con i ragazzi de Il Volo che verranno a celebrare dallo ‘zio Bruno’ i 10 anni di carriera” (da Tv Sorrisi e Canzoni dell’11 dicembre).

Amadeus (direttore artistico e conduttore del 70° Festival di Sanremo): “Con Fiorello ci conosciamo da 35 anni, è un fratello. Trent’anni fa eravamo a Ibiza per Deejay Television, avevamo grandi sogni, ma eravamo sfigatelli, nessuno ci filava. E ci siamo detti: ‘Se un giorno uno di noi condurrà Sanremo, chiamerà anche l’altro’. Un po’ come due ragazzini che giocano in un campetto e sognano la Champions League. Io il Dopofestival volevo toglierlo, mi sembrava un po’ datato e volevo concentrare l’attenzione sul Festival. Poi però Fiorello, a fine agosto, mi ha detto: ‘Ma perché non fai il DopoFestival su RaiPlay?’. E mi è sembrata una bella idea. Sarà qualcosa di diverso dai DopoFestival a cui siamo abituati, uno spettacolo quasi piratesco, andrà in onda da un posto segreto, dove non so nemmeno se sarò ammesso. Ho pensato subito a Nicola Savino perché è un amico e non solo. È un personaggio amato dai giovani, perché viene dalla radio, ma anche dal pubblico tradizionale. Ho ricevuto 200 canzoni, ne devo scegliere 22, da annunciare il 6 gennaio… Devono rimanere ed essere al passo con i tempi. Non esiste più la canzone sanremese, che era un po’ un limite. Ci saranno canzoni melodiche, ma anche rap o trap… Mi sono arrivate più canzoni da uomini. Ma il numero non è importante, possono esserci anche meno donne, ma se poi sono fortissime…” (da Oggi del 12 dicembre).

About Fabio Traversa 91 Articles
Fabio Traversa nasce a Bari l'11/01/1981 e, dopo alcuni mesi di vagiti e poppate, i suoi genitori si rendono conto che non riesce a fare a meno della lettura giornaliera di quotidiani, riviste, libri. Deve assolutamente essere a conoscenza dell'ultim'ora di cronaca, dei risultati di calcio e delle notizie sul panorama televisivo. E così al percorso scolastico (diploma al liceo classico e laurea in Giurisprudenza) si affianca il contatto diretto con il mondo del giornalismo (è pubblicista dal 21 ottobre 2003). Oltre a essere stato collaboratore di alcuni quotidiani locali o addetto stampa di enti pubblici o partiti ha curato (per oltre 10 anni) Reality&Show, fiore all'occhiello della blogosfera nella sezione spettacoli, e ha scritto per Tvblog.it, Soundsblog.it e GossipeTv.com. Da gennaio 2018 è autore su AltroSpettacolo.it.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*