Frasi culTV: Barbara d’Urso, Simona Ventura, Michelle Hunziker, Carlo Conti, Stefano De Martino, Carlo Cracco

Ecco le dichiarazioni cult sulla televisione rilasciate a quotidiani o settimanali da personaggi dello spettacolo e/o addetti ai lavori.

Dichiarazioni tv 8-14 settembre 2019

Pippo Baudo (conduttore): “La tv italiana in questi dieci anni è cambiata in peggio, il grande varietà sta scomparendo perché pochi lo sanno fare e il declino è evidente soprattutto nello show musicale, oggi si fanno cantare i dilettanti per un minuto e mezzo, poi si votano, ma come fai a giudicare un artista in un minuto e mezzo? È una farsa” (da Il Fatto Quotidiano dell’8 settembre).

Andrea Salerno (direttore de La7): “La7 è rimasta ‘sempre accesa’ l’intera estate, così come lo è da più di due anni. Quando c’è bisogno di informazione il pubblico cerca noi e magari ti regala un prime time al 5.35% di share, cioè +22% rispetto al 2018, e un 4.05% nella giornata, +29% con 34 milioni di telespettatori contattati. Risultati importanti grazie al lavoro de L’aria che tira estate con Francesco Magnani, a In onda con David Parenzo e Luca Telese, alle magnifiche maratone di Enrico Mentana, quanto di più informativo e insieme istruttivo si possa offrire durante una crisi politica. L’obiettivo per la nuova stagione? Quello di sempre: La7 ha il suo ancoraggio nella narrazione del presente con un forte radicamento nel passato, altrimenti ciò che viviamo oggi diventa un flusso incomprensibile. Il nostro successo è proprio nella varietà di stili e di linguaggi: appunto Enrico Mentana, Lilli Gruber, Massimo Giletti accanto a Giovanni Floris, Myrta Merlino, Corrado Formigli, Andrea Purgatori, Diego BianchiZoro, Tiziana Panella ora si aggiunge anche Licia Colò. Una squadra formidabile: i più bravi, i più autorevoli, la qualità del palinsesto è altissima: e sono proprio le disomogeneità a intercettare pubblici diversi. Non c’è quindi pericolo né di sovrapposizione né di incomprensioni” (dal Corriere della Sera del 9 settembre).

Elisa Isoardi (conduttrice de La prova del cuoco, in onda su Rai1 dal lunedì al venerdì alle 12): “Abbiamo cambiato molte cose, c’è una gara all’inizio e alla fine, ma sempre nel rispetto per 19 anni di programma di Antonella Clerici. Quello che di buono faccio si tiene, ciò che non mi ‘veste’ si accorcia o si allunga. La prima serata è sicuramente un sogno, però dico sempre che la deve fare chi ha già un sacco di ore di volo, non è una cosa semplice, io devo ancora volare parecchio prima di raggiungere certe vette” (da Libero del 9 settembre).

Pierluigi Diaco (conduttore di Io e te di notte, in onda su Rai1 dal 14 settembre il sabato alle 23.50): “È una fascia oraria che mi diverte moltissimo. Rispetto alla versione pomeridiana farò dei cambiamenti minimi, accorgimenti per renderlo più serale. Si inizierà con una mia intervista faccia a faccia, poi la posta del cuore di Sandra Milo e una parte dedicata agli amori over nati nel digitale. Quindi, un monologo di Valeria Graci. Ospiti fissi, il press agent Enrico Lucherini, la scrittrice Melissa P in veste di astrologa, Santino Fiorillo che si occuperà del gossip vintage e la scrittrice Paola Tavella che darà la buonanotte al pubblico con una lettura, come fosse una favola. La sigla resterà Come nelle favole di Vasco Rossi: il fatto che ci abbia permesso di usarla è per me un grande onore, non era scontato” (dal Corriere della Sera del 10 settembre).

Barbara d’Urso (conduttrice di Domenica Live, in onda su Canale 5 dal 22 settembre alle 17.20, Live non è la d’Urso, in onda dal 15 settembre la domenica alle 21.30, e Pomeriggio Cinque, in onda dal lunedì al venerdì alle 17.10): “Già dalla prima puntata in prima serata ci saranno novità ed esclusive che ovviamente non annunciamo. Se ci sono elementi di cronaca nuovi sul Pamela Prati-gate non vedo perché non dovremmo occuparcene, anche in abbondanza. Dopo il bellissimo e straordinario caso di Paola Caruso che ha ritrovato la madre biologica grazie alle nostre trasmissioni, abbiamo deciso di dedicare un angolo del programma, che chiameremo Dna, per aiutare altre persone che stanno cercando i genitori biologici. Ci hanno scritto moltissime persone nelle stesse condizioni. Quella parte sarà curata da Paola e sua mamma Imma con la supervisione, ovviamente, di esperti del dna. La domenica pomeriggio la novità sarà una sorta di torneo in cui personaggi famosi reinterpretano dei video clip musicali in maniera originale e questo spazio si chiamerà Domenica Alive” (da Il Giornale del 10 settembre).
“Abbiamo ricominciato Pomeriggio Cinque in uno studio nuovo e molto bello, in cui è possibile accogliere più ospiti. Lorella Cuccarini e Alberto Matano sono una coppia molto forte, molto amata e per questo sono sicura che perderò, sarà impossibile fare meglio dell’anno scorso quando abbiamo sempre battuto la Rai. Mara Venier? Non siamo rivali, la concorrenza non toglie la stima e il bene che proviamo reciprocamente da vent’anni, anzi mi divertirebbe da matti fare un programma con lei” (da Libero del 10 settembre).
“Il vocione di Live non è la D’Urso è confermato, lui è un mito. Anche in questo caso c’è stato un tentativo di imitazione. Come pure le nostre clip, che però sono state copiate male. Il GF tornerà ad aprile” (da Tv Sorrisi e Canzoni del 10 settembre).
“Hanno spostato la mia prima serata dal mercoledì alla domenica: l’editore sceglie sempre per me il giorno più difficile e infatti la Rai appena lo ha saputo ha immediatamente programmato la serie su Montalbano. Ripetere gli ascolti pazzeschi della prima stagione sarà impossibile, ma ci è stato chiesto un obiettivo di share del 12%, ottimo per una produzione a basso costo e in palinsesto per tanti mesi. Imparagonabile con le grandi produzioni da poche puntate. Io e Mara Venier non abbiamo mai litigato, siamo due donne mature e intelligenti e quello che è uscito è tutto montato ad arte. Quanto al cambio di programmazione, andando in onda lo stesso giorno anche in prime time, ho chiesto che la domenica avesse la stessa fascia oraria di Pomeriggio Cinque, volendo evitare che la gente abbia la nausea nel vedermi ogni giorno in tv. Se avessi chiesto o chiedessi anche adesso di iniziare prima, a Mediaset sarebbero ben felici visto che ci hanno provato” (dal Corriere della Sera del 13 settembre).

Stefano De Martino (conduttore di Stasera tutto è possibile, in onda su Rai2 dal 16 settembre il lunedì alle 21.20): “Questa è la mia prima conduzione, ho sempre lavorato in coppia. Ora sono da solo, anche se la struttura del programma ti fa interagire con sette ospiti che in ogni puntata giocano e improvvisano, sono loro i veri protagonisti della serata. Un nuovo gioco è il ‘ruba-bicchiere’: c’è un pianista che suona e a seconda del ritmo gli ospiti girano intorno a un tavolo con le mani dietro la schiena, quando la musica si ferma, devono prendere in mano uno dei bicchieri pieni d’acqua ma ce n’è sempre uno di meno. Ci saranno i punti saldi del programma, come Biagio Izzo, il mago Forest, Maurizio Casagrande e Francesco Paolantoni, che conoscono tutti i giochi. Poi di volta in volta arrivano altri personaggi. Nella prima puntata avremo i The Jackal, dei ragazzi che sul web postano dei video supercreativi. Verrà pure Belen? Credo di no, anche perché è impegnata con Tu sì que vales, lavoriamo negli stessi giorni e non ha il dono dell’ubiquità. Una sit-com con lei? Carlo Freccero (direttore di Rai2, ndr) è solito lanciare idee in questo modo, a oggi non so nulla, non è neanche detto che una coppia funzioni su tutti i programmi” (da Tv Sorrisi e Canzoni del 10 settembre).

Tiberio Timperi (conduttore di Uno mattina in famiglia, in onda su Rai1 dal 14 settembre il sabato alle 8.25 e la domenica alle 6.30): “È proprio come un ritorno a casa. C’è un gruppo di lavoro affiatato con cui ormai ci capiamo al volo, la televisione è fatta di gruppi che diventano famiglie, come in questo caso. Del programma mi piacciono il garbo e la classe, inoltre la voglia di guardare dietro l’angolo e la possibilità di fare poi un ragionamento. Una conduzione di coppia parte dal rispetto del copione e delle indicazioni del capoprogetto, dall’essere buoni soldati, insomma. Oltretutto le trasmissioni di Michele Guardì hanno una chiarezza e una pulizia nel lavoro che rende tutto più semplice. Poi, certo, ci metti del tuo e il programma lo insaporisci con le tue caratteristiche” (da Tv Sorrisi e Canzoni del 10 settembre).

Monica Setta (conduttrice di Uno mattina in famiglia, in onda su Rai1 dal 14 settembre il sabato alle 8.25 e la domenica alle 6.30): “La proposta è stata per me spiazzante. Tiberio è un mostro sacro della tv, appartiene alla categoria ‘tripla A’, per usare un termine economico, che è il mio mondo, per me è un sogno che si avvera, è uno dei miei programmi preferiti e lo seguo da sempre. Questo è un programma ben scritto, con un equilibrio perfetto tra informazione e intrattenimento, con rubriche importanti. E poi è in diretta: è una finestra aperta sull’attualità. La conduzione di coppia parte dal rispetto dei ruoli, che sono paritari ma tengono conto della differenza di anzianità sul programma: Tiberio l’ha condotto per oltre 20 edizioni, è un veterano mentre io sono una giornalista che ha fatto televisione, ma che qui si approccia con umiltà e passione” (da Tv Sorrisi e Canzoni del 10 settembre).

Giorgia Rossi (giornalista): “Champions League? La trasmissione del martedì su Canale 5 sarà la classica ‘di raccordo’ dopo il fischio finale, con l’analisi della partita. Il mercoledì avremo un programma più istituzionale, ci saranno tutti i gol delle italiane, ma anche gli highights di tutti gli incontri della settimana e i commenti degli ospiti, tutto vissuto con un pizzico di leggerezza, da Christian Vieri (ospite fisso, ndr) mi aspetto grandi cose” (da Tv Sorrisi e Canzoni del 10 settembre).

Michele Guardì (regista): “Mezzogiorno in famiglia chiuso? Ogni direttore è libero di portare avanti i suoi progetti. Io non sono d’accordo con questa scelta, ma tendo a non drammatizzare. Da ragazzino facevo politica nel senso buono della parola. Rispetto la decisione. Aspetto. Non sgomito. Adriana Volpe e Sergio Friscia rimasti a mani vuote? Mi pongo il problema. So che troveranno presto una loro dimensione, però il fatto che siano stati con me tanti anni non significa che possano lavorare con me tutta la vita” (da Tv Sorrisi e Canzoni del 10 settembre).

Joe Bastianich (chef e musicista): “La tv? Conclusa l’esperienza di MasterChef, la vedo solo come un mezzo per promuovere la mia musica. Ad Amici Celebrities mi metterò a nudo, farò cover e brani miei, non andrò a fare karaoke. E subito dopo c’è Italia’s got talent” (da Repubblica dell’11 settembre).

Simona Ventura (conduttrice de La domenica Ventura, in onda su Rai2 dal 15 settembre alle 12): “Alessia Marcuzzi a Temptation Island Vip? Non si poteva fare scelta migliore, trovo giusto che vengano prese delle persone che sono lì da tanti anni. Io torno nelle case degli italiani per un’ora di intrattenimento dedicata non solo ai tifosi, ma a un pubblico eterogeneo. E vado in onda al posto di Michele Guardì, che ritengo un maestro. Anche questa è una responsabilità che sento molto” (da Chi dell’11 settembre).
“Non mi apprezzavo, non avevo più fiducia in me stessa. Venivo considerata un problema, non una risorsa. Cosa ha spezzato questo flusso negativo? Prima Amici e Temptation Island Vip e poi la telefonata di Carlo Freccero a gennaio. Mi chiedeva di tornare su Rai2 per The Voice. Senza garanzie sul futuro. Ho ascoltato il cuore e ho detto sì. The Voice è andato bene e il fatto di essere riconfermata mi ha fatto piacere. Ho lasciato a Mediaset una persona come Maria De Filippi che mi ha aiutato tanto. Le sarò sempre grata. Paola Ferrari? È un’amica. Disse la stessa cosa quando passai dal calcio all’intrattenimento: nel 1994 mi portò fortuna e spero faccia altrettanto oggi. E comunque: glielo faccio vedere domenica prossima come si fa a passare da Temptation Island al calcio” (dal Corriere della Sera del 12 settembre).
“Il primo ospite sarà Massimo Ferrero, presidente della Sampdoria. Di solito gli ospiti negli studi di Roma saranno due, ma con lui siamo a posto. Invece, con me in studio, oltre al pubblico, ci sarà Francesco Rocchi, giornalista di Rai Sport, che parlerà di calcio, numeri, anticipi, partite. Mentre in esterna agiranno cinque inviati: Maria Barresi, Stella Bruno, Amedeo Goria, Saverio Montingelli e Francesca Sanipoli che sarà sempre sulla gara delle 12.30. Stefano Bettarini comincia come ospite tra qualche settimana, forse già la prossima, poi vedremo se rimarrà fisso con noi” (da La Gazzetta dello Sport del 14 settembre).

Carlo Conti (conduttore di Tale e quale show 9, in onda su Rai1 il venerdì alle 21.25): “Christian De Sica ha detto di non rimpiangere il programma? È un grande artista e un grande professionista, non ho mai avuto la sensazione che si annoiasse, per anni ha fatto parte della nostra squadra, una stagione ha preferito fare Striscia e un anno dopo è tornato, in seguito abbiamo deciso di cambiare per offrire una lettura diversa e sempre autorevole, l’unica che non cambieremo mai è Loretta Goggi. Sono contento che Antonella Clerici abbia accettato di condurre lo Zecchino d’Oro perché darà grande spessore a questa manifestazione: con lei mi diverto e torno bambino. Antonella è un’amica e mi dispiace che al momento non abbia un suo programma, ma il nostro è un lavoro che si svolge negli anni, non c’è niente di definitivo e questa è solo una fase di transizione. Tornerà I migliori anni? Ne parleremo il prossimo anno, la ricerca sarà più complicata perché gli anni che vanno dal 2000 in poi sono attuali e presenti grazie alla tecnologia” (da Chi dell’11 settembre).

Lorena Bianchetti (conduttrice di A sua immagine, in onda su Rai1 la domenica mattina e il sabato pomeriggio): “Battibecco con Caterina Balivo a Miss Italia? Il nostro è stato un confronto. Stavo esprimendo il mio concetto di bellezza, che non aveva a che fare soltanto con la fisicità, ma lei, con la sua passionalità e il suo temperamento, mi ha interrotta senza ascoltare il mio pensiero. Ma ci sta: fa parte del suo carattere. L’unico appunto potrebbe essere che ha usato la parola ‘ipocrisia’, che non era di certo contestualizzata con quello che stavo dicendo” (da Chi dell’11 settembre).

Michelle Hunziker (conduttrice): “Amici Celebrities? Maria De Filippi mi ha telefonato a inizio estate per chiedermi cosa ne pensavo di questo nuovo talent. Sembrava una chiacchierata così, di piacere, e io le ho detto la verità, che la trovavo un’idea geniale. A quel punto, dopo un po’, Maria mi fa: ‘Michelle, allora non hai capito! Io voglio che lo conduca tu’. Finita la frase ci sono stati 30 secondi di silenzio, ero incredula e tra me e me pensavo: ‘Ma se Steve Jobs fosse ancora vivo e chiedesse a qualcun altro di presentare una sua creazione, il pubblico come la prenderebbe?’. Lo dico perché mi sono sentita emozionata ed onorata della stima che mi ha dimostrato Maria ma il rispetto che ho per il pubblico mi fa riflettere su come potrebbe reagire chi segue i suoi programmi perché ama lei. Infatti sulle prime le ho risposto: ‘Ma non si può, Maria, è il tuo programma, no, non si può’. Lei è stata bravissima a rassicurarmi e convincermi spiegandomi che ci aveva pensato a lungo e che dovevo fidarmi del suo intuito. E quindi, con grandissimo piacere, le ho detto ‘sì’. Le prime puntate le condurrà Maria, poi subentrerò io e la nostra staffetta è davvero un esperimento. Vedremo il pubblico come reagirà. Sono felicissima e gasata ma con la solita strizza degli inizi. Mediaset mi ha riconfermato il mio ‘bambino’, All togheter now, un format partito come start up, in un momento in cui il pubblico era saturo di musica dopo Amici, X Factor, The Voice. E poi è arrivata la sorpresa di Maria… Non mi aspettavo così tanto. Ce la metterò tutta per essere all’altezza” (da Oggi del 12 settembre).

Carlo Cracco (chef protagonista di Nella mia cucina, in onda su Rai2 dal 16 settembre dal lunedì al venerdì alle 19.40): “Giudice severo a MasterChef? Mi avevano chiesto un ruolo e io l’ho interpretato perché in cucina ci sono delle regole, non è che uno nasce severo. Posso essere molto esigente o indulgente, dipende dalla situazione. Nel nuovo programma io e l’ospite di turno saremo schiena contro schiena: gli spiegherò come realizzare la ricetta e nel mentre la eseguirò. Lui cucinerà seguendo la mia voce, senza potermi guardare. Alla fine vedremo la differenza e Camihawke, che mentre cuciniamo commenterà quello che accade coi parenti del concorrente, assaggerà i piatti” (da Oggi del 12 settembre).

Paolo Conte (musicista): “Normalmente non frequento la televisione, non avevo mai fatto nulla finora. Abbiamo formato una bella squadra con Giovanni Veronesi, Rocco Papaleo, Sergio Rubini e Alessandro Haber (per Maledetti amici miei, in onda dal 3 ottobre in prima serata su Rai2 per sette puntate, ndr). Io non so bene come sarà questo spettacolo, ho capito che dovrebbe essere una sorta di happening, però qui ho trovato un gruppo di amici formidabili, meravigliosi, carini. Penso che verrà fuori una cosa bella, me lo auguro. È stato Veronesi a decidere liberamente sette brani dal mio repertorio, secondo il suo gusto” (da Repubblica del 14 settembre).

Emanuela Folliero (conduttrice): “Non ho più un contratto di esclusiva con Mediaset dove ho lavorato ininterrottamente per 29 anni (salvo una breve parentesi in Rai). Di conseguenza sono libera di potere accettare proposte da altre emittenti senza dovere chiedere permessi o nullaosta. A novembre condurrò per Rete 4 – a progetto – un programma dove si parla di cibo, alimentazione e dove cucinerò. E mi occuperò di sentimenti per una rubrica all’interno del programma Detto fatto su Rai2. Quest’anno la mia parola d’ordine è divertirmi” (da Il Giornale del 14 settembre).

About Fabio Traversa 77 Articles
Fabio Traversa nasce a Bari l'11/01/1981 e, dopo alcuni mesi di vagiti e poppate, i suoi genitori si rendono conto che non riesce a fare a meno della lettura giornaliera di quotidiani, riviste, libri. Deve assolutamente essere a conoscenza dell'ultim'ora di cronaca, dei risultati di calcio e delle notizie sul panorama televisivo. E così al percorso scolastico (diploma al liceo classico e laurea in Giurisprudenza) si affianca il contatto diretto con il mondo del giornalismo (è pubblicista dal 21 ottobre 2003). Oltre a essere stato collaboratore di alcuni quotidiani locali o addetto stampa di enti pubblici o partiti ha curato (per oltre 10 anni) Reality&Show, fiore all'occhiello della blogosfera nella sezione spettacoli, e ha scritto per Tvblog.it, Soundsblog.it e GossipeTv.com. Da gennaio 2018 è autore su AltroSpettacolo.it.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*