Frasi culTV 23-29 dicembre 2018

Ecco le dichiarazioni cult sulla televisione rilasciate a quotidiani o settimanali da personaggi dello spettacolo e/o addetti ai lavori.

Dichiarazioni tv 23-29 dicembre 2018

Filippo Timi (attore): “One man show su Rai3? Sarebbe bellissimo ma bisogna scriverlo. C’è bisogno di un tempo lungo per maturarlo. Le idee ci sono ma finché non arrivo a una formula scritta dove vado? La televisione non va solo criticata e quest’anno sono ottimista: programmi come quello di Serena Dandini, scritto e pensato, fanno ben sperare” (da Repubblica del 24 dicembre).

Paolo Pagliaro (autore de Il punto a Otto e mezzo, in onda dal lunedì al sabato alle 20.35 su La7): “Fare domande, mediamente intelligenti, è un esercizio che necessita di cura preventiva. Quest’anno abbiamo evitato di invitare politici, tranne i pochissimi di prima linea che accettano di esserci. La scelta si è rivelata assai felice. Puntiamo sui commentatori, su chi abbia opinioni e le sappia dire. La professoressa Elsa Fornero è molto apprezzata dai telespettatori, eppure è stata lungamente vilipesa e non è propriamente espressione dello spirito del tempo. Facciamo ottimi ascolti con lei, meglio di lei solo Marco Travaglio, sotto di lei Massimo Cacciari. Poi è vero che ci sono ospiti non adatti alla tv. Giorgio Bocca non riusciva a farsi capire. Non parliamo di Buzzati. Ma naturalmente erano dei grani. Mi piacerebbe che la televisione ospitasse anche chi è in difficoltà con questo mezzo. Fosse per me…” (da Il Fatto Quotidiano del 24 dicembre).

Alessandro Borghese (chef in Cuochi d’Italia, in onda dal lunedì al venerdì alle 19.30 su Tv8, e 4 ristoranti, in onda dall’1 gennaio alle 21.15 su Sky Uno): “Sono il precursore del mondo della cucina in tv e, per dirla alla Vasco, ‘io sono ancora qua, eh già’. Il cuoco ha di per sé grande propensione all’apparire e chi va in tv si sa che un po’ egocentrico lo è, figuriamoci io che sono cuoco e faccio tv!” (da Libero del 24 dicembre).

Carlo Cottarelli (economista): “Da Fabio Fazio mi sono trovato benissimo ma quella del 23 dicembre è stata l’ultima puntata del contratto. Stiamo discutendo sul futuro, potrei tornare saltuariamente, come ospite, più o meno ogni 3 o 4 settimane, ma non in tutte le puntate. È nel dna dell’Osservatorio sui conti pubblici che dirigo non legarsi a un singolo spettacolo ma partecipare a diversi programmi (se mi invitano!). Occorre parlare anche a chi non guarda Che tempo che fa” (da Libero del 24 dicembre).

Gennaro Sangiuliano (direttore del Tg2): “Traino? Inutile girarci intorno, conta tantissimo. Tu puoi elevare molto l’ascolto, puoi anche vedere la curva che si impenna, ma se non parti da una base significativa…” (da La verità del 24 dicembre).

Amadeus (conduttore de L’anno che verrà, in onda il 31 dicembre alle 20.50 su Rai1): “La mia idea è quella di un Capodanno pop. Dalle 9 di sera in poi la televisione è un sottofondo: la gente magari è in cucina che prepara o a tavola che chiacchiera. E mi piacerebbe che tutto quello che ascolta fosse riconoscibile e ‘cantabile’. Ecco perché ci saranno personaggi conosciuti e amati dal pubblico, da Massimo Ranieri a Red Canzian, dai ragazzi del Volo a Ivana Spagna e a Malika Ayane” (da Tv Sorrisi e Canzoni del 24 dicembre).

Federica Panicucci (conduttrice di Capodanno in musica, in onda il 31 dicembre alle 20.50 su Canale 5): “Il grande sforzo della rete e delle radio, perché anche quest’anno andiamo in onda a radio unificate (Radio 105, R101, Radio Monte Carlo, Radio Subasio e Radionorba, ndr), è quello di dare alla serata sapori diversi, perché a Capodanno davanti alla tv si riunisce tutta la famiglia. E i 15 artisti sul palco soddisfano i gusti di tutte le generazioni, dai nonni ai nipotini. Per chi è cresciuto con le canzoni dei Pooh, per esempio, ci saranno Riccardo Fogli e Roby Facchinetti. Ma avremo anche cantautori del calibro di Ron e Luca Carboni. E per la gioia dei ragazzi vedremo Benji & Fede, Elettra Lamborghini e tanti altri. La parola d’ordine sarà divertimento” (da Tv Sorrisi e Canzoni del 24 dicembre).

Gianni Morandi (cantante): “Sanremo 2019? Baglioni ha fatto una serie di nomi a caso, non c’è niente di serio. Claudio ha detto che quest’anno farà il dirottatore, si diverte così. Sono andato quindici volte a Sanremo: sei in gara, due da conduttore, poi ospite. Basta. Tutto già visto. Mogol mi diceva: ‘Cavolo Gianni, sembri un ripetente'” (da Repubblica del 28 dicembre).

Duccio Forzano (regista): “Sanremo 2019 sarà un piacere per occhi e orecchie, il più grande spettacolo da 69 anni a questa parte. Alzare l’asticella è dura, ma è uno stimolo in più” (da Libero del 28 dicembre).

Raffaella Carrà (conduttrice e cantante): “Oggi in tv si fa tutto troppo velocemente, non puoi chiamare un ospite oggi per averlo stasera, devi lavorarci almeno due o tre giorni… Tornerei in onda solo per curiosità, per la voglia di provare a fare una cosa nuova, per amore della sfida” (dal Corriere della Sera-Liberi tutti del 28 dicembre).

Enrico Brignano (attore): “In tv mi sento ospite, nel 2014 ho condotto una trasmissione a cui tenevo tanto, Il meglio d’Italia, dove ero diventato l’ospite dei miei ospiti, per chi fa varietà questo non è un buon momento, colleghi anche illustri scelgono programmi di nicchia, in orari difficili, per non essere schiavi dell’audience” (dal Corriere della Sera-Liberi tutti del 28 dicembre).

About Fabio Traversa 47 Articles
Fabio Traversa nasce a Bari l'11/01/1981 e, dopo alcuni mesi di vagiti e poppate, i suoi genitori si rendono conto che non riesce a fare a meno della lettura giornaliera di quotidiani, riviste, libri. Deve assolutamente essere a conoscenza dell'ultim'ora di cronaca, dei risultati di calcio e delle notizie sul panorama televisivo. E così al percorso scolastico (diploma al liceo classico e laurea in Giurisprudenza) si affianca il contatto diretto con il mondo del giornalismo (è pubblicista dal 21 ottobre 2003). Oltre a essere stato collaboratore di alcuni quotidiani locali o addetto stampa di enti pubblici o partiti ha curato (per oltre 10 anni) Reality&Show, fiore all'occhiello della blogosfera nella sezione spettacoli, e ha scritto per Tvblog.it, Soundsblog.it e GossipeTv.com. Da gennaio 2018 è autore su AltroSpettacolo.it.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*