Freedom: puntata 17 gennaio

Freedom Rete 4
Freedom una scena della prima edizione.

Freedom – Oltre il confine è un programma curato e condotto da Roberto Giacobbo, in onda su Rete 4 da giovedì 20 dicembre, che tratta di archeologia, tecnologia, mistero, pseudoscienze e storia con reportage e clip documentaristiche.

Freedom: puntate

Le puntate di Freedom – Oltre il confine vanno in onda ogni giovedì alle 21.25 su Rete 4. Dal sabato successivo, alle 15.30, inoltre, è proposta sulla stessa rete, con il nome Freedom – DayTime, una sintesi di ciò che è stato raccontato in prima serata con l’aggiunta di contenuti e immagini inediti.

Tra i luoghi che vedremo nella prima edizione ci saranno i sotterranei di Napoli, che potrebbero nascondere un’importante scoperta archeologica, la Chiesa di San Fermo a Verona, con il soffitto ligneo del Trecento e la tomba del Gran Maestro dell’Ordine dei Templari Arnaldo di Torroja. E ancora: Stati Uniti, Messico, Egitto, Venezia, Sardegna, Isola d’Elba e altre location sorprendenti, sia reali che virtuali (grazie alla realtà aumentata).

Tra i temi trattati: davvero il 14esimo obelisco di Roma è sepolto sotto il senato? La guardia scelta del Faraone poteva essere composta dagli antichi sardi, arrivati in Egitto più di 3.000 anni fa? La penicillina è stata scoperta dal Premio Nobel Alexander Fleming o da un italiano?

Freedom puntata 20 dicembre

La prima puntata di «Freedom» prende il via con un’indagine serrata, condotta in collaborazione con il CNR e il Senato della Repubblica, per scoprire se davvero esista, come alcuni scritti testimoniano, un 14esimo obelisco sepolto nel cuore di Roma.

E poi, a pochi giorni dal Natale, gli auguri del Vicario del Papa per la Città del Vaticano, Cardinal Angelo Comastri. Qual è il vero significato del Natale e cosa è possibile fare per renderlo attuale? E, in esclusiva mondiale, le immagini del collaudo della nuova illuminazione realizzata per la Basilica di San Pietro, a Roma.

A seguire, Giacobbo raggiunge la Piramide del Sole e la Piramide della Luna, in Messico. Una visita dal cielo, dalla terra e dal sottosuolo verso un mondo ancora da scoprire, che le telecamere di «Freedom» fanno rivivere anche grazie all’uso cinematografico dei colori. Perché gli archeologi stanno ancora scavando e cosa rivelano di nuovo i loro studi?

Altra novità del programma è l’uso di una grafica 3D spettacolare, che rende la realtà letteralmente stupefacente. Nessun telespettatore, infatti, può dire di aver visto il Colosseo dal punto di vista offerto da Roberto Giacobbo…

All’Elba, invece, «Freedom» scende nel cuore della terra per rendere omaggio ai minatori dell’isola, veri eroi italiani.
In chiusura, infine, una scoperta che è valsa a Giacobbo ed al suo team un primato nel mondo della divulgazione: le telecamere di «Freedom» sono state le prime ad entrare in una tomba aperta e inaugurata a Saqqara, alla presenza delle autorità di molti Paesi. Geroglifici colorati e splendenti, mostrano un Egitto del tutto nuovo.

Freedom puntata 27 dicembre

Le piramidi della Piana di Giza sono uno dei siti archeologici più famosi del mondo, eppure ancora nascondono molti misteri: chi le ha costruite davvero? Quando? E perché in uno dei tunnel della piramide di Cheope è stato trovato un proto-geroglifico, cioè un esempio di scrittura precedente ai geroglifici e, quindi, precedente all’epoca dei Faraoni? «Freedom» mostra in esclusiva assoluta le immagini di questo proto-geroglifico.
Ma non solo: Roberto Giacobbo attraversa tutte e tre le piramidi della Piana e ritrova il compagno delle avventure egiziane di sempre, il professor Zahi Hawass.

A 60 anni dall’inizio del pontificato di Giovanni XXIII, «Freedom» ripercorre, insieme al Cardinal Comastri, Vicario del Papa per la Città del Vaticano, alcuni momenti della vita di questa grande figura che ha contribuito attivamente alla pace e al dialogo tra i popoli.

Cosa si nasconde nel sottosuolo di Roma? In quale sotterraneo del Rione Monti, a pochi passi dalla Stazione Termini, sarebbero i resti della casa nella quale avrebbero abitato per anni gli apostoli Pietro e Paolo? Un drone mostra questo mondo sotterraneo ed un’innovativa grafica 3D, chiamata nuvola di punti, rende tutto più vivo e presente.

Il santuario cristiano più visitato al mondo si trova a Città del Messico e, ogni anno, 20 milioni di persone lo raggiungono: è il santuario di Nostra Signora di Guadalupe, dove è custodita un’immagine di Maria considerata miracolosa: qual è la storia di questa reliquia?
Cosa dice la scienza a riguardo? Qual è il suo significato nascosto?

Freedom puntata 3 gennaio

A pochi giorni dall’Epifania, «Freedom» ripercorre le tappe salienti del viaggio della Sacra Famiglia in Egitto; quel momento terribile delle Scritture, con la così detta “Strage degli Innocenti”, che avrebbe visto Gesù fuggire in Egitto insieme a Giuseppe e Maria. Cosa è rimasto di quel viaggio? «Freedom», con l’uso di attori, nei luoghi originali e negli studi di Cinecittà, ha ricostruito le tappe di questo viaggio della Fede.

Possibile che esista un uomo capace di comunicare con le api? Sembrerebbe di sì, al punto che, grazie al suo aiuto, Roberto Giacobbo è riuscito ad avvicinarsi ad un alveare per accarezzare l’ape regina senza alcuna protezione. Un momento inaspettato ed emozionante, che avvicina alla natura e la fa guardare in modo diverso.

Chi è il “Re della Luce”? Per l’Italia, ma anche per il resto del mondo, è Vittorio Storaro, vincitore di tre Premi Oscar. A lui, «Freedom» ha chiesto: cos’è il buio e cos’è la luce?

Sulle rive del Lago di Garda c’è uno dei monumenti più singolari e affascinanti del nostro Paese, il Vittoriale degli Italiani, casa-museo di Gabriele d’Annunzio. Un luogo unico e suggestivo, dove il poeta ha raccolto un pezzo della sua storia personale. Perché, in qualche modo, quella storia riguarda noi tutti?

La più grande piramide al mondo non si trova in Egitto ma in Messico, nascosta dalla vegetazione e sormontata da una chiesa. Al suo interno è ancora possibile esplorare tunnel sotterranei, dove un tempo si svolgevano sacrifici umani: le telecamere di «Freedom» ci sono entrate.
E sono entrate anche in quello che viene chiamato l’Antro della Sibilla Cumana. Si trova in Campania, la grotta in cui, secoli fa, il futuro – forse anche le nostre stesse vite – sarebbero stato rivelato…

Freedom puntata 10 gennaio

In Sardegna Roberto Giacobbo entra in una strettissima fenditura del terreno (un’esperienza costatagli la rottura di una costola), dove anche i più esperti speleologi faticano ad accedere, e ha scoperto una scalinata maestosa. Vedendola, il pensiero corre alla mitica Atlantide…

Possibile che poco più di un secolo fa, il Campanile di San Marco, a Venezia, sia crollato alle 10 del mattino, nel centro di una piazza normalmente colma di persone, senza fare nemmeno una vittima? E dove sono i mattoni che componevano quel campanile? Giacobbo si immerge nelle acque della Laguna per toccare un pezzo della nostra storia.

Lo scienziato britannico Alexander Fleming, nel 1945 ha vinto il Premio Nobel per la Medicina grazie alla scoperta della penicillina. E se il merito spettasse ad un italiano? Chi era Vincenzo Tiberio e perché la storia a cancellato quasi del tutto le sue tracce?

Il Tesoro di Tutankhamon è una leggenda o è reale? Roberto Giacobbo si gioca uno dei suoi permessi speciali per mostrarlo ai telespettatori senza la barriera delle teche di un museo: il giornalista entra in un sotterraneo, dove esperti di tutto il mondo stanno lavorando al restauro di 5.398 capolavori realizzati per il faraone bambino…

Freedom puntata 17 gennaio

La puntata apre con un reportage dal Duomo di Milano, visto come mai prima d’ora in TV. Per la prima volta, infatti, un drone è volato all’interno della Cattedrale per permettere ai telespettatori di vederne lo splendore da punti di vista generalmente inaccessibili.

Un servizio che vede Giacobbo spingersi ancora una volta oltre il confine, ovvero fino ai piedi della Madonnina (un’altezza che, per legge, nessun altro edificio avrebbe mai dovuto superare; una piccola copia del simbolo di Milano, infatti, viene sempre istallata sull’edificio più alto della città: attualmente è la Torre Unicredit).

È possibile prosciugare un intero lago? Ma non ora, bensì secoli fa, con i mezzi a disposizione all’epoca? Perché gli antichi romani hanno prosciugato il terzo lago d’Italia e come ci sono riusciti? Roberto Giacobbo si cala nei tunnel che raccontano questa storia.

Uno spazio della serata viene invece dedicato alla nuova scienza sperimentata a Houston, negli Stati Uniti. Un viaggio verso il futuro, che vede una grande mente italiana lavorare all’estero: quella di Mauro Ferrari (Ph.D.; presidente e ceo dello Houston Methodist Research Institute: qui guida progetti scientifici e più di 1.000 protocolli di ricerca clinica sul cancro, malattie cardiovascolari e altri campi medici; vice presidente esecutivo dello Houston Methodist Hospital System; senior associate dean e professore di Medicina alla Weill Cornell Medical School di Manhattan: il laboratorio sviluppa nuovi farmaci per il cancro; pioniere della nanomedicina e dell’oncofisica del trasporto; membro estero dell’Accademia dei Quaranta, nominato da Papa Francesco, della Pontificia Accademia per la Vita).

A seguire, il giornalista romano si immerge nel mare dell’Isola d’Elba per raggiungere il relitto di un aereo precipitato nello stesso giorno e nella stessa ora della Strage di Ustica.

Esiste un collegamento fra i due eventi? Nell’Italia dei misteri parrebbe non così scontato.

In chiusura, un tema che – dopo millenni – ancora infiamma gli animi degli studiosi: perché molti ricercatori sono convinti dell’esistenza di tunnel nascosto all’interno de La Sfinge e cosa ne pensa il noto archeologo Zahi Hawass? E perché di fianco alla Piramide di Cheope sono state ritrovate due barche? Hanno mai navigato? A cosa servivano? «Freedom» è entrato nel laboratorio internazionale che sta ricostruendo la seconda imbarcazione.

Freedom – Oltre il confine: il format

Che cosa dobbiamo aspettarci dal programma? Roberto Giacobbo ha dato le prime anticipazioni in un’intervista rilasciata da Giacobbo a Tv Sorrisi e Canzoni:

Si tratta di una produzione ideata e fatta tutta in Italia. Ci saranno tante puntate e uno spin off la domenica. Non posso dire molto di più se non che in video ci sarò solo io, ma avrò accanto a me molti esperti e testimoni. Come nel mio stile cercherò di dare delle risposte senza salire in cattedra.

Sarà ricco di immagini, musica ed effetti speciali usati fino a oggi soltanto al cinema. Stiamo studiando soluzioni tecniche, legate alle riprese e al montaggio, completamente innovative.

A luglio il conduttore ha approfondito l’argomento ancora con il settimanale:

Ci sarà una parte iniziale che tratterà un tema affascinante per il grande pubblico, poi affronteremo una parte riservata all’evoluzione della scienza che influisce nelle nostre vite di tutti i giorni. Mentre nella seconda parte faremo un viaggio oltre il confine, per quelli che amano sentire parlare di argomenti di indagine pura. Sarà come frequentare una scuola dove ti diverti: si studia geografia e scienze, ma anche mito e leggenda. Ci sarà anche spazio per i “misteri” con cui conviviamo: da quello che si nasconde sotto le nostre strade a quello che mangiamo o con cui ci curiamo.

In conferenza stampa Roberto Giacobbo spiega che programma, fatto di presenza sul campo, incontri con testimoni dei fatti e grandi personaggi, risponderà a tante Domande:

Domande per le quali ancora non esiste risposta, perché conoscenza è curiosità e viaggio, mai dogma indiscutibile.

Freedom – Oltre il confine: la scelta del nome

La scelta del nome è stata spiegata da Roberto Giacobbo in un’intervista che il giornalista ha rilasciato a Il Messaggero:

Dopo Stargate – Linea di confine e Voyager – Ai confini della conoscenza, volevo rendere ancora omaggio allo spazio, in questo caso alla prima stazione voluta da Ronald Reagan, e alla parola confine, come sempre. Mi hanno aiutato anche le mie figlie a cercare il nome giusto. Quando abbiamo fatto la riunione per spiegare il titolo, è piaciuto subito: dopo due minuti la seduta è stata sciolta.

 

Freedom: tecnologia

Ogni scena di Freedom è ripresa con almeno cinque telecamere diverse, tutte in 4K, ed un drone. L’intento è mostrare non solo il punto di vista di Giacobbo e della sua troupe, ma accompagnare lo spettatore sul set di ripresa, come se fosse presente sulla scena. In alcuni casi, i siti archeologici sono stati riprodotti virtualmente, usando scanner 3D a laser o attraverso la costruzione di modelli a nuvole di punti.

Curiosità: Freedom adotta grafiche che utilizzano un font ad alta leggibilità per i dislessici.

Freedom: lo studio

Lo studio, allestito al Centro Palatino di Roma, ospita gli esperti, ma non il conduttore che è in esterna ed è visibile agli invitati grazie ad un monitor di sei metri.

Chi è Roberto Giacobbo?

Roberto Giacobbo
Roberto Giacobbo

Roberto Giacobbo è un giornalista, scrittore, autore e conduttore romano classe ’61 di origini venete che, dopo essersi laureato in economia e commercio, inizia a lavorare come autore radiofonico per RDS. Siamo nel 1984. Dagli anni Novanta diventa autore televisivo, prima di programmi per famiglie e ragazzi (da Big! a Mezzogiorno in famiglia), poi di programmi legati al mistero (Misteri di Rai2 e La macchina del tempo di Rete 4). Nel 2000 conduce insieme a Irene Bellini Stargate – Linea di confine su TMC. Nel 2003 torna in aria per fare l’autore e il conduttore di Voyager, la trasmissione di Rai 2 che lo rende celebre al pubblico, grazie alle oltre duecentoquaranta puntate andate in onda fino al 2018. Nel maggio 2018 Giacobbo sbarca a Mediaset con il doppio compito, di conduttore di un nuovo programma di Rete 4 e responsabile dei contenuti e degli autori del canale Focus diretto da Marco Costa.

Freedom: Credits

  • Programma di Roberto Giacobbo.
  • Scritto con Irene Bellini, Valeria Botta, Massimo Fraticelli, Maurizio Gianotti, Marco Zamparelli.
  • Regia: Francesco Anzalone e Paolo Parisotto.

1 Commento

  1. Buongiorno il mio nome è Maurizio Franzese vorrei cortesemente essere messo in contatto col sig. Giacobbo ho alcune informazioni riguardanti il tesoro di Alarico in Calabria. Cordiali saluti

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*