Gino Paoli e Danilo Rea ospiti a Sanremo 2018

Intorno a mezzanotte, in studio è stato ospite Danilo Rea che, al pianoforte, ha accompagnato Claudio Baglioni in alcuni di celebri pezzi della musica italiana. Sono partiti da “La canzone dell’amor perduto” di Fabrizio De Andrè, con l’ingresso di Gino Paoli sul palco del Teatro Ariston. “Questo nostro amico, massacrato da un odio che spesso, ancora oggi, esiste contro i diversi che hanno qualcosa in più, non qualcosa in meno” ricorda parlando di Umberto Bindi. “Il nostro concerto” è il brano omaggio al cantautore. “Vorrei raccontare una piccola storia. Avere la mia età significa aver perso molti amici per la strada… Anni fa, Arbore faceva “Per noi giovani”. Mi invitò, aveva tirato fuori 5 cantautori e far cantare 5 canzoni. Ha chiesto a me cosa ne pensavo e io dissi “Quello lì è bravo e farà qualcosa, gli altri niente”. Quello lì era uno che cantava “Signora Lia””. Ovviamente era Baglioni. “Ho previsto giusto, no? (…) Sono anni che lui (Baglioni, ndr) voleva cantare una mia canzone, gli ho detto sempre di No, stasera gli ho detto di Sì”. La canzone è la meravigliosa “Una lunga storia d’amore”. E duetto fu.

Gino Paoli e Danilo Rea ospiti a Sanremo 2018

Gino Paoli e Danilo Rea saranno ospiti della terza serata del Festival di Sanremo con l’omaggio a Fabrizio De Andrè e Umberto Bindi. I due sono stati recentemente presenti nel programma del sabato sera di Rai Uno, Celebration, per interpretare il brano “Una lunga storia d’amore”.

Gino Paoli, Biografia

Gino Paoli ha scritto e interpretato brani celebri ancora oggi, tra i quali Il cielo in una stanza, La gatta, Che cosa c’è, Senza fine, Sapore di sale, Una lunga storia d’amore, Quattro amici. Nel corso della sua carriera ha partecipato a 6 edizioni del Festival di Sanremo. Il suo esordio nel mondo della musica avviene nel 1961 con il disco omonimo che porta il suo nome. Sempre quell’anno, incontra Ornella Vanoni e inizia con lei una relazione, fonte di ispirazione per alcune delle sue canzoni d’amore più famose: Senza fine, Anche se, Me in tutto il mondo. Inoltre, partecipa per la prima volta al Festival di Sanremo. L’anno successivo conosce Stefania Sandrelli con cui inizia una relazione, in seguito alla quale nasce la loro figlia, Amanda.

Due anni dopo, nel 1963, Paoli tenta il suicidio, sparandosi al petto ma si salva. Qualche anno dopo inizia il suo periodo di crisi che dura qualche tempo e che lo porta ad esibirsi nei locali, nigh e club in Liguria. Dopo un periodo impegnato a livello musicale, arriva il boom assoluto con Una lunga storia d’amore, che Paoli compone in origine per la colonna sonora de Una donna allo specchio, film del 1984 interpretato dalla Sandrelli. Torna poi in tour insieme ad Ornella Vanoni e recupera il successo che era diventato tiepido negli ultimi anni. Nel 1991 vince il Festivalbar con il brano “Quattro amici”.

Paoli non è solo cantautore ma anche talent scuot. Grazie a lui si devono le scoperte di Lucio Dalla e Fabrizio De André. Con Zucchero ha scritto i successi Come il sole all’improvviso e Con le mani. Nel 2000 ha collaborato con Giuliano Palma and The Bluebeaters.

Il suo ultimo album è stato pubblicato nel 2017, si intitola “3”.

Gino Paoli a Sanremo

Ecco le partecipazioni di Gino Paoli al Festival di Sanremo.

  • Festival di Sanremo 1961 con la canzone Un uomo vivo cantata con Tony Dallara 10º posto
  • Festival di Sanremo 1964 con la canzone Ieri ho incontrato mia madre cantata con Antonio Prieto 4º posto
  • Festival di Sanremo 1966 con la canzone La carta vincente cantata con Ricardo (non arriva in finale)
  • Festival di Sanremo 1989 con la canzone Questa volta no 13º posto
  • Festival di Sanremo 2002 con la canzone Un altro amore (3ª posto)

Danilo Rea, Biografia

Danilo Rea è un pianista jazz italiano. Nel corso della sua carriera ha collaborato con Chet Baker, Lee Konitz, John Scofield, Joe Lovano, Art Farmer. Il suo esordio nella discografia avviene nel 1989 con “Reunion Flight Charts and Plans”. Nel 2012 inizia a suonare con Gino Paoli anche con il gruppo composto da Flavio Boltro (tromba), Rosario Bonaccorso (contrabbasso) e Roberto Gatto (batteria).

Il 21 febbraio 2014 è stato ospite insieme a Gino Paoli sul palco del Teatro Ariston. Poi hanno iniziato un tour insieme.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*