Giovani e influencer: puntata 5 marzo

Giovani e influencer su Rai2
Giovani e influencer su Rai2

Giovani e influencer è un programma in quattro puntate, in onda su Rai2 in seconda serata (23.30) dal 12 febbraio 2019. La voce narrante è dell’autore Alberto D’Onofrio.

Giovani e influencer format

Il programma racconta in stile documentaristico e observational, le storie di alcuni influencer, ragazzi che tramite profili social riescono a raccogliere l’attenzione dei follower, che ne diffondono a macchia d’olio idee, immagini e modelli di comportamento.

Giovani e influencer cast

I protagonisti della prima edizione del programma sono: Chiara Nasti, Giulia Gaudino, Frank Gallucci, Georgette Polizzi, Federico Clapis, Maria Vittoria Baravelli, Clio Make up, Giacomo Urtis, Cindy Sold, Salvatore Aranzulla, Silvia Fascians, Nina Rima, Valentina Vignali, Gordon, Alberto Naska, Lorenzo Biagiarelli, Alice Balossi, Martina Rando, Martina Sergi, Marta Milani, Elisa Maino, Ambra Cotti.

Giovani e influencer puntata 5 marzo

La quarta puntata, in onda su Rai2 martedì 26 febbraio 2019 alle 23.30 racconta le storie di:

  • Gordon, 639mila follower: prende in giro il mondo femminile travestendosi da donna con lunghi capelli biondi. La sua agente spiega le strategie che ci sono dietro la costruzione di un personaggio che risulti coerente e cosa significhi brandizzare un influencer.
  • Georgette Polizzi, 512mila follower: si occupa di moda e live style.
  • Alberto Naska, 104mila follower: influencer della velocità, si divide tra macchine da corsa e moto.
  • Lorenzo Biagiarelli, 25 anni, 25mila follower: chef di cucina etnica.
  • Alice Balossi, 29 anni, 40mila follower: specializzata in dolci che si fanno velocemente.
  • Martina Rando, 329mila follower: influencer di yoga.
  • Martina Sergi, 559mila follower: influencer di yoga.
  • Marta Milani, influencer emergente di yoga.

Giovani e influencer puntata 26 febbraio

La terza puntata, in onda su Rai2 martedì 26 febbraio 2019 alle 23.30 racconta le storie di:

  • Nina Rima, 19 anni, influencer di life style e campagne sociali. Il suo profilo social è diventato il suo diario quotidiano dopo l’incidente che l’ha costretta a subire l’amputazione di una gamba. Conta 70.000 follower.
  • Elisa Maino, 16 anni, 1,4 milioni di follower sui social, più quattro milioni su Tik-Tok. Star internazionale. Ha già scritto il suo primo romanzo.
  • Ambra Cotti, 15 anni con 439mila follower. Vive in provincia di Bologna, ama la danza latina ed è una influencer emergente.

Giovani e influencer puntata 19 febbraio

La seconda puntata, in onda su Rai2 martedì 19 febbraio 2019 alle 23.30 racconta le storie di:

  • Giacomo Urtis, 450 mila follower, chirurgo estetico molto chiacchierato a causa della sua vita mondana e dell’attività di cantante dance, è considerato l’unico chirurgo estetico influencer a livello internazionale. Usa il suo corpo ed il suo volto per sperimentare nuovi interventi e lanciare trend estetici. Nel corso della sua intervista interverrà anche uno dei suoi clienti più discussi: Rodrigo Alves, anche conosciuto come il Ken umano.
  • Clio Make up star del trucco. Ha 2,3 Milioni di follower. Ha iniziato a lavorare come semplice truccatrice ed è stata una delle prime a scoprire le potenzialità del web, diventano un’icona per tutto il mondo del make up italiano e internazionale.Vive a New York.
  • La Cindina è un influencer make up emergente. Vive a Milano ed ha 229 mila follower su Instagram. Ha iniziato a postare a 16 anni ed a 19 anni ha raggiunto un alto numero di follower. Grazie a questo buon risultato ha trovato finanziatori per i suoi progetti professionali.
  • Salvatore Aranzulla, influencer e autentico guru dell’informatica, critico nei confronti degli altri influencer che non hanno un proprio sito che quindi, da un punto di vista economico, dipendono dalle piattaforme social. Ha la passione per il bodybuilding, per la cura del corpo e per la pasticceria.
  • Silvia Fascians, 141 mila followers ha combattuto contro l’anoressia per diversi anni e ha vinto grazie allo sport. Ha raccontato sui social tutto il suo percorso creando un contatto molto forte con i suoi follower. Ora è influencer di Fitness e moltissimi le chiedono consigli di vario genere, su alimentazione e benessere.

Giovani e influencer puntata 12 febbraio

La prima puntata, in onda su Rai2 martedì 12 febbraio 2019 alle 23.30 racconta le storie di:

  • Chiara Nasti, 1.6 milioni di follower. Influencer di life style, 22 anni di Napoli. È una delle più famose influencer italiane. Ha iniziato come fashion blogger quando aveva 13 anni ed ha bruciato le tappe nella carriera sul web, dopo aver avuto il permesso dai genitori e soprattutto il sostegno della mamma. Ragazza dal carattere difficile ha creato non pochi problemi inizialmente al suo management ed agli sponsor perché a volte non si presentava agli appuntamenti di lavoro. Non ama Milano e la vita del jet set e preferisce continuare a vivere a Napoli. Grazie alla sua fama ha aperto un negozio di costumi da bagno insieme ai suoi genitori. Insieme a sua mamma ed alle sue migliori amiche racconta il suo percorso nel mondo del web ed il rapporto con la fama arrivata per caso.
  • Giulia Gaudino (30 anni e 529 mila follower, laureata in scienza della comunicazione) e Frank Gallucci (31 anni e 140 mila follower laureato in Scienze politiche), influencer life style, vivono a Milano. Si sono innamorati un anno fa e stanno provando a lavorare insieme come influencer sfruttando soprattutto il successo di Giulia. Seguendo la loro storia entriamo nella Fashion week di Milano.
  • Valentina Vignali ha 2 milioni di follower. Ragazza affascinante dal carattere difficile: modella per la moda (ma anche posato per Playboy…). Influencer di life style e talentuosa giocatrice di Basket: come l’hanno accolta le sue compagne di squadra? Da 3 anni combatte con un tumore alla tiroide e pubblica sui social anche questa parte della sua vita… Conosciuta e molto criticata per le sue polemiche sul web… Le sue “stories” insieme alla sue amiche del cuore che pubblica su Instagram sono divertenti e provocatorie.
  • Federico Clapis (30 anni 130 mila follower e milioni di visualizzazioni per le sue gag irriverenti su Youtube…) è un artista/scultore e influencer dell’arte, ma ha un passato da comico di culto sul web. Ha conquistato milioni di visualizzazioni creando il personaggio del DOTT. CLAPIS con le sue gags esilaranti dal titolo “ART VISITORS” (insieme alla comica Martina Dell’Ombra…) che prendevano in giro il mondo dell’arte. Inoltre ha proposto videoclip “scorretti” nei quali si proponeva come cantante demenziale parlando di omofobia, razzismo e sessismo. Clapis lancia una provocazione: il mondo dell’arte non può sopravvivere senza i social e gli influencer.
  • Francesca Sacchi Tommasi, gallerista molto stimata, sostiene che alcune mostre posso fare a meno degli influencer. Lei per esempio per la comunicazione relativa alle mostre che crea ed organizza continua ad invitare i ciritici d’arte e non gli influencer, ma ha cominciato a “postare” i suoi video per avere anche un percorso “social”.
  • Maria Vittoria Baravelli è una curatrice d’arte ed è considerata una influencer emergente nel mondo dell’arte. Ci porta all’interno di un allestimento di Arnaldo Pomodoro a Milano e nello studio fotografico di uno dei fotografi storici della moda italiana anni 80: Piero Gemelli. La Baravelli ci ricorda che i giovani anche se bombardati da informazioni e immagini proposte dai social non hanno memoria e propone che i galleristi comincino ad invitare sempre di più gli influencer alle mostre affinché la relativa comunicazione arrivi anche ai giovani che ormai si informano solo attraverso i social.

Giovani e influencer dichiarazioni

Gli influencer sono i nuovi protagonisti dei social. Hanno iniziato a postare immagini e selfie come facciamo tutti per divertimento, ma poi hanno insistito e si sono inventati un mestiere dal nulla. Mi interessava questo aspetto: la casualità attraverso la quale intorno al ruolo dell’influencer è nato un fenomeno mondiale. Volevo raccontare il loro percorso per capire come abbiano reagito parenti ed amici quando hanno scoperto che i nostri protagonisti stavano diventando famosi sul web e addirittura stavano cominciando a guadagnare… E poi la reazione dei loro “fan”, i cosiddetti follower, e degli “hater”, quelli che li criticano ed a volte li insultano, sui social network. Oggi esistono agenzie che rappresentano gli influencer e mediano tra le richieste degli sponsor e l’identità che ogni influencer è stato capace di creare. Molti giovani e non solo pensano che ormai fare l’influencer sia diventato un vero lavoro, anche se nessuno sa con esattezza come si diventi influencer, perché il successo sembra legato solo alla personalità di chi è riuscito a sfondare.Alberto D'Onofrio

 

Ho unito a Il Collegio un programma sugli influencer per un motivo molto semplice: per ciascuno di noi nell’immenso universo di internet ha senso solo l’esibizione della nostra individualità. Oggi per il pubblico il vip non è chi regge le fila dell’economia internazionale e detta le agende dei governi ma chi è visibile anche se poi in verità non conta nulla: non ha potere, ma trae fama e ricchezza dalla sua visibilità. E il successo è più eclatante per chi riesce nell’impresa partendo dal nulla. Oggi il talento sociale più premiato è la capacità di intercettare l’attenzione dei follower, la visibilità e lo status symbol di oggi. Il prossimo anno ne faremo un’altra inchiesta, questa è solo un assaggio per il prossimo anno.Carlo Freccero

Chi è Alberto D’Onofrio

Alberto D’Onofrio è autore, regista e conduttore di numerosi documentari e programmi televisivi per le principali reti televisive italiane tra i quali ricordiamo Il Caso O.J. Simpson, Sulle tracce dell’unabomber, La Sindrome del Golfo, Oltre la Notte, Il Capitano, (Biografia di Giacinto Facchetti), L’ultimo Volo (Il suicidio di Edoardo Agnelli), Pelle, Party People Ibiza, Party People Italia, Giovani e Ricchi, Giovani e….

Giovani e influencer credits

Giovani e influencer su Rai2
Giovani e influencer su Rai2
  • Prodotto da D.N.A. International
  • Scritto e diretto da Alberto D’Onofrio.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*