I funzionari hanno confermato che diverse tempeste magnetiche colpiranno la Terra questa settimana

Il sole continua il suo comportamento tumultuoso, con bagliori ed espulsioni di massa coronale quasi ogni giorno da metà gennaio. Ciò significa che è accaduto l’inevitabile: alcune di quelle eruzioni sono esplose nella direzione generale della Terra, il che significa che siamo in qualche tempeste solari.

Centro di previsione meteorologica spaziale della National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA) degli Stati Uniti Il Met Office britannico Possiede Entrambi hanno emesso avvertimenti per moderato e medio tempeste geomagnetiche nei prossimi due giorni.

Questo non significa che abbiamo qualcosa di cui preoccuparci; In effetti, siamo già stati colpiti da un lieve e Moderare Tempeste geomagnetiche negli ultimi due giorni, registrate in G1 e G2 in poi Indicatore di tempesta solare a cinque livelli.

Questo livello indica che potrebbe esserci un certo degrado nei segnali radio ad alta frequenza alle alte latitudini e che potrebbe essere necessaria un’azione correttiva ai satelliti a causa dei cambiamenti nelle nuvole. Potrebbero esserci fluttuazioni nella rete elettrica e alcune interruzioni attività degli animali migratori. E se le condizioni sono giuste, i satelliti possono essere portati fuori dal cielo.

Potremmo anche vedere un aumento sia nell’aurora boreale che nell’aurora australiana.

“C’è un’opportunità per l’ellisse aurorale di migliorare ad un certo punto durante il 13 e 14 marzo a causa di due espulsioni di massa coronale (CME) e un buco coronale ad alta velocità che raggiunge la Terra”, Met Office consigliato. Questi spettacoli di luce possono essere visti fino a 55° di latitudine, a ciascun polo.

tempesta solare noaa swpc(NOAA SWPC)

Le tempeste solari sono condizioni meteorologiche spaziali molto normali, che si verificano quando il nostro Sole diventa più attivo. Di conseguenza, le espulsioni di massa coronale e il vento solare causano disturbi nel campo magnetico terrestre e nell’alta atmosfera. Attualmente, stanno accadendo entrambi.

READ  Le capacità di guida autonoma della NASA Perseverance Rover sono messe alla prova nella corsa verso il delta di Marte

ECM È praticamente esattamente quello che sembra. La corona solare, la regione più esterna della sua atmosfera, esplode, rilasciando nello spazio plasma e campi magnetici. Se il CME è puntato sulla Terra, la collisione della balistica solare con il campo magnetico terrestre può causare una tempesta geomagnetica, nota anche come tempesta solare.

Il vento solare emerge dai “buchi” nella corona solare. Queste sono regioni di plasma più fredde e meno dense nell’atmosfera solare, con campi magnetici più aperti. Queste aree aperte consentono al vento solare di fuoriuscire più facilmente, soffiando nello spazio radiazioni elettromagnetiche ad alta velocità; Se la buca è rivolta verso terra, quel vento può soffiarci addosso.

Quando le particelle cariche del Sole colpiscono l’atmosfera terrestre, vengono dirette lungo le linee del campo magnetico terrestre ai poli, dove cadono nell’atmosfera superiore e interagiscono con le particelle in essa contenute. Questa reazione ionizza le molecole e le fa brillare; Questo è il crepuscolo.

secondo Previsioni dell’aurora boreale nel tempo spaziale14 e 15 marzo hanno livelli massimi di Kp 6 e Kp 5, rispettivamente in Indice Kp di dieci punti di attività geomagnetica. Ciò significa una forte possibilità di un’aurora dinamica brillante con una possibile corona aurorale, quindi è un buon momento per andare a caccia di luci nel cielo.

Se il sole sembra diventare più attivo ultimamente, è perché lo è. La nostra stella attraversa cicli di attività di 11 anni, con picchi e minimi notevoli, noti come massimo e minimo solare. Il minimo solare, quando il campo magnetico del sole è più debole, si verifica quando i poli magnetici del sole cambiano posizione. Il minimo solare più recente si è verificato a dicembre 2019.

READ  Puoi guardare SpaceX lanciare un razzo Falcon 9 per la dodicesima volta stasera. Ecco come.

Ciò significa che attualmente stiamo salendo verso il massimo del sole, quando il campo magnetico del sole è al massimo. Poiché il campo magnetico del Sole controlla la sua attività, ciò significa che vedremo un aumento di macchie solari, brillamenti solari e CME. (Le macchie solari sono regioni temporanee di forti campi magnetici che si formano quando il campo magnetico solare si aggroviglia.)

Il massimo solare dovrebbe verificarsi nel luglio 2025. Può essere difficile prevedere quanto sarà attivo un dato ciclo, ma ci sono prove che suggeriscono che potremmo entrare nel ciclo più forte mai registrato.

Tempeste solari più potenti possono causare problemi più seri, quindi si spera che la nostra stella mantenga un profilo relativamente basso.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply