Il presidente dell’Ucraina critica la “pace” occidentale per l’occupazione di Putin

Sabato il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha criticato aspramente l’inerzia occidentale contro l’occupazione russa.

Perchè importa: Il discorso di osservazione di Gelensky alla Conferenza sulla sicurezza di Monaco è arrivato il giorno dopo Il presidente Biden ha avvertito Il presidente russo Vladimir Putin ha deciso di invadere l’Ucraina e ha in programma di prendere di mira Kiev.

  • Funzionari statunitensi hanno esortato Zhelensky a non lasciare il paese, ma hanno detto che non avrebbe mostrato “panico” dopo il suo discorso né avrebbe permesso all’Ucraina di prendere decisioni senza di esso.
  • “Non ci terremo nelle bare e aspetteremo l’arrivo dei soldati russi”, ha detto Zhelensky in una sessione di domande e risposte dopo il discorso.
  • UN Aumento serio Ciò ha portato a temere che il Cremlino avrebbe creato un pretesto per invadere il territorio separatista filo-russo nell’Ucraina orientale nei prossimi giorni.

Immagine grande: Zhelensky ha iniziato il suo discorso con un ricordo L’indirizzo di Putin Alla Conferenza sulla sicurezza di Monaco nel 2007, il presidente russo ha attaccato l’ordine globale guidato dagli Stati Uniti e l’espansione della NATO a est definendoli “estremamente pericolosi”.

  • Un anno dopo, Putin ha invaso la Georgia usando la stessa tattica che i funzionari statunitensi dicono che sta provando ora.
  • Poi, nel 2014, Putin ha annesso la Crimea e ha provocato una rivolta filo-russa nell’Ucraina orientale, che continua ancora oggi.

Cosa dicono: “Come siamo entrati nella più grande crisi di sicurezza dalla fine della Guerra Fredda? Come presidente di un paese che ha perso una parte del paese, migliaia di persone, circondate da 150.000 soldati al nostro confine, la risposta è ovvia”, disse Zhelensky.

  • “L’architettura della difesa in Europa e oltre è quasi rovinata. È troppo tardi per parlare di ripararla. È giunto il momento di creare qualcosa di nuovo”, ha continuato.
  • “Quindici anni fa, la Federazione Russa ha rilasciato una dichiarazione in cui sfidava l’ordine di sicurezza globale. Come ha risposto il mondo? Pace”.
READ  Omigron non agisce bene sui polmoni, secondo studi sugli animali

Zhelensky ha criticato la NATO Pur rifiutandosi di far entrare l’Ucraina, ha affermato che aveva una politica della “porta aperta” e ha invitato la coalizione a fornire una scadenza per il suo membro finale.

  • “Sii onesto su questo. Le porte aperte sono buone, ma abbiamo bisogno di risposte aperte. Anni e anni non sono domande chiuse”, ha detto Zhelensky. Ha aggiunto che l’Ucraina non sarebbe mai stata una “barriera” tra la Russia e l’Occidente.
  • Zhelensky ha criticato l’Occidente per la sua decisione di invadere Putin, ma ha imposto sanzioni solo dopo l’attentato: “Cosa aspetti? Non abbiamo bisogno di sanzioni dopo i bombardamenti. Non abbiamo confini, no. Economia, perché abbiamo bisogno quelle sanzioni?”

Sottolineare: “L’Ucraina desidera la pace. L’Europa desidera la pace. Il mondo dice che non vuole la guerra, mentre la Russia dice che non vuole intervenire. Qualcuno qui sta mentendo”, ha detto Zhelensky. Batti le mani.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply