Il rublo russo è sceso a nuovi minimi dopo il declassamento del rating

Le banconote in rubli russi e dollari statunitensi sono mostrate in questa illustrazione scattata il 24 febbraio 2022. REUTERS/Dado Rovich/Illustration/file photo

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

MOSCA (Reuters) – Il rublo russo è sceso a nuovi minimi storici contro dollaro ed euro giovedì dopo che le agenzie di rating Fitch e Moody’s hanno declassato il debito sovrano russo allo status di “spazzatura”.

Alle 10:12 GMT, il rublo era più del 9% più debole rispetto al dollaro a 116,8 ed è sceso di quasi l’8% rispetto all’euro a 125,1 alla borsa di Mosca, la prima volta che il rublo è stato scambiato a meno di 110 rispetto al dollaro a Mosca e il dollaro. Per la prima volta viola 123 contro l’euro.

La banca centrale russa ha imposto una commissione del 30% sugli acquisti individuali di valuta estera sui cambi di valuta – una mossa che secondo i broker sembrava mirata a frenare la domanda di dollari – ma ha fatto poco per fermare il declino del rublo. Per saperne di più

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Il ministero delle Finanze ha dichiarato di aver interrotto i suoi acquisti di valuta estera e oro quest’anno come parte della sospensione di parti dei suoi regolamenti finanziari, in una mossa volta anche ad allentare la pressione sul rublo. Per saperne di più

I mercati finanziari russi sono stati turbolenti a causa delle sanzioni imposte per l’invasione dell’Ucraina, il più grande attacco a un paese europeo dalla seconda guerra mondiale.

La Russia descrive le sue azioni in Ucraina come una “operazione speciale” che, secondo lei, è progettata non per occupare territorio ma per distruggere le capacità militari del suo vicino meridionale e impossessarsi di quelli che considera pericolosi nazionalisti.

READ  Blinken afferma che il "libro di gioco" della Russia per l'invasione dell'Ucraina sta andando avanti, ma la guerra può ancora essere evitata

Da quando le forze russe sono entrate in Ucraina il 24 febbraio, il rublo è sceso di quasi il 30% rispetto al dollaro e gli analisti hanno affermato che giovedì è probabile che rimanga altamente volatile.

Il governo ha ordinato agli esportatori russi di convertire l’80% dei loro guadagni in valuta estera in rubli in un altro tentativo di sostenere la valuta locale, ma le persone sono ancora in fila nelle banche per acquistare dollari poiché il rublo è caduto.

“Ci sarà molta incertezza sugli eventi attuali, ci sarà molta volatilità, i volumi saranno molto più bassi e la liquidità sarà incredibilmente scarsa”, ha affermato Chris Turner, responsabile dei mercati globali di ING. “Al momento ci sono molti soldi stranieri intrappolati in Russia”.

Le negoziazioni nella divisione azionaria della Borsa di Mosca sono rimaste in gran parte chiuse giovedì, il quarto giorno di restrizioni ordinate dalla banca centrale.

Durante la notte, Fitch ha affermato che le sanzioni degli Stati Uniti e dell’UE che vietano qualsiasi transazione con la Banca di Russia avrebbero “un impatto molto maggiore sui fondamentali del credito russo rispetto a qualsiasi sanzione precedente”.

Moody’s ha affermato che la gravità delle sanzioni “ha superato le aspettative iniziali di Moody’s e avrebbe effetti creditizi sostanziali”. Per saperne di più

Standard & Poor’s ha declassato il rating della Russia a sub-investment grade la scorsa settimana. Per saperne di più

L’invasione russa dell’Ucraina e le sanzioni imposte in risposta hanno portato a terribili avvertimenti sull’economia russa, con l’Istituto di finanza internazionale che prevede una contrazione a due cifre della crescita quest’anno.

READ  Il crescente isolamento dell'aviazione russa mentre gli aerei rimangono al loro posto

Mercoledì, i fornitori di indici FTSE Russell e MSCI hanno dichiarato che avrebbero rimosso le azioni russe da tutti i loro indici, dopo che un dirigente senior di MSCI all’inizio di questa settimana ha descritto il mercato azionario russo come “non investibile”. Per saperne di più

Giovedì, il depositario nazionale russo ha affermato che i pagamenti delle cedole dei titoli di stato OFZ russi in scadenza mercoledì sono stati effettuati solo ai titolari locali, citando un ordine della banca centrale che blocca i pagamenti agli stranieri.

Per una guida alle azioni russe, vedere

Per i Tesori russi vedi

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

(Segnalazione dell’ufficio di Mosca e Anisha Sircar di Bangalore – Montaggio) di Christian Schmolinger e Mark Potter

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply