Il rublo russo ha raggiunto meno di un centesimo dopo che l’Occidente ha inasprito le sanzioni

Sabato la valuta russa cade dopo i paesi occidentali Ho accettato di imporre sanzioni paralizzanti sul settore finanziario del paese come rappresaglia per la sua invasione Ucraina.

Lunedì il rublo è sceso di quasi il 30% rispetto al dollaro – portando il suo valore a meno di 1 centesimo di dollaro – dopo che Stati Uniti, UE e Regno Unito hanno annunciato misure per bloccare alcune banche russe dal sistema di pagamento internazionale SWIFT e limitare l’uso da parte della Russia del suo sistema massiccio . riserve di valuta estera. Il sistema viene utilizzato per spostare miliardi di dollari in oltre 11.000 banche e altre istituzioni finanziarie in tutto il mondo.

Il rublo ha riguadagnato terreno dopo che la banca centrale russa ha aumentato drasticamente il tasso di interesse di riferimento lunedì per sostenere la valuta e prevenire una corsa agli sportelli. Ma è stato scambiato a un minimo record di 105,27 per dollaro, in calo da circa 84 per dollaro alla fine di venerdì.

Un rublo più debole potrebbe causare un aumento dell’inflazione, che potrebbe irritare i russi i cui budget saranno prosciugati da prezzi più alti. Aumenterà anche la pressione sul sistema finanziario russo.

Economisti e analisti hanno affermato che un forte deprezzamento del rublo significherà una diminuzione del tenore di vita del cittadino russo medio. I russi dipendono ancora da un gran numero di merci importate ed è probabile che i prezzi di queste merci aumentino in modo significativo. Viaggiare all’estero diventerà più costoso perché i rubli acquistano meno valuta all’estero. Le turbolenze economiche più profonde arriveranno nelle prossime settimane se gli shock dei prezzi e i problemi della catena di approvvigionamento causeranno la chiusura delle fabbriche russe a causa della minore domanda.

READ  Aggiornamenti in tempo reale sul coronavirus e notizie sulle varianti di omicron

“Questa economia si diffonderà molto rapidamente”, ha affermato David Feldman, professore di economia alla William & Mary in Virginia. “Tutto ciò che viene importato vedrà aumentare il costo locale della valuta. L’unico modo per fermarlo sarà il massiccio sussidio”.

La rapida svalutazione del rublo può portare a critiche nei confronti delle società russe che hanno bisogno di emettere debiti per raccogliere capitali.

“Il [ruble] Gli analisti di TD Securities hanno affermato in una nota di ricerca che la maggior parte delle obbligazioni russe, direttamente penalizzate o meno, hanno visto i prezzi scendere bruscamente a livelli che indicano un rischio significativo di insolvenza.

Agli americani è vietato fare affari

In un’altra mossa per isolare il sistema finanziario russo, lunedì il Tesoro degli Stati Uniti ha vietato agli americani di fare affari con la Banca centrale russa, il Ministero delle finanze e il fondo sovrano russo.

“Questa azione congela efficacemente tutti i beni di proprietà della Banca centrale della Federazione Russa che sono detenuti negli Stati Uniti o di persone americane, ovunque si trovino”, Dipartimento del Tesoro annunciare.

Le mosse per escludere parzialmente alcune banche russe dal sistema Swift e congelare le attività della banca centrale come “politiche travolgenti”, Tatiana Orlova di Oxford Economics ha descritto in un rapporto che la guerra in Ucraina stava “causando panico tra le famiglie e le imprese russe”.

La crisi ucraina ha causato turbolenze nei mercati finanziari globali. Il principale mercato azionario russo, Moex, è rimasto chiuso lunedì. Questo sembra essere un tentativo di impedire agli investitori nervosi di scaricare le loro azioni, secondo Nicholas Cooley, uno stratega di DailyFX.

READ  Blinken: "Putin fallirà e la Russia subirà una sconfitta strategica" in Ucraina - Live politica Usa | Notizie dagli Stati Uniti


L’Europa e gli Stati Uniti si preparano alle ricadute economiche dell’invasione russa dell’Ucraina

02:13

dopo in aumento venerdì Alla luce delle notizie secondo cui i leader russi e ucraini si incontreranno questa settimana, lunedì le azioni statunitensi dovrebbero aprire al ribasso. I delegati dei due paesi si sono seduti per partecipare alla cerimonia di nozze Prime trattative dirette Da quando la Russia ha lanciato la sua invasione cinque giorni fa.

Capital Economics ha stimato in un rapporto che il prodotto interno lordo della Russia dovrebbe ridursi di circa il 5% a causa delle sanzioni all’economia del paese.

Le persone che temono che le sanzioni infliggeranno un duro colpo all’economia si sono riversate per giorni su banche e bancomat, con notizie sui social media di lunghe code e macchine a corto di soldi. L’amministrazione dei trasporti pubblici di Mosca ha avvertito i residenti della città durante il fine settimana che potrebbero incontrare problemi con l’utilizzo di Apple Pay, Google Pay e Samsung Pay per pagare le tariffe perché VTB, una delle banche russe soggette a sanzioni, gestisce i pagamenti con carta su metropolitane, autobus e tram di Mosca. .

Il governo russo dovrà intervenire per sostenere industrie, banche e settori economici in declino, ma senza l’accesso a valute forti come il dollaro USA e l’euro, potrebbe dover stampare più rubli. È una mossa che può trasformarsi rapidamente in iperinflazione.

Per arginare il calo del rublo, lunedì la Banca centrale russa ha alzato il tasso di interesse di riferimento al 20% dall’8,5%. Domenica è arrivata sulla scia della decisione occidentale di congelare le riserve di valuta forte della Russia, una mossa senza precedenti che potrebbe avere gravi conseguenze per la stabilità finanziaria del paese.

“Ora è incerto se la Russia possa mettere le mani sulle sue enormi scorte di [foreign exchange] “Indipendentemente dalla categoria), gli obbligazionisti sovrani recupereranno i loro soldi?” Peter Bokfar, chief investment officer di Bleakley Advisory Group, ha affermato in un rapporto rivolto agli investitori. Con le macerie che sono scese del 19% oggi a un nuovo minimo record rispetto ai dollari, buona fortuna se si detengono obbligazioni denominate in dollari russi”.


Ucraina e Russia accettano colloqui diplomatici in mezzo a combattimenti

07:07

Il rublo ha perso gran parte del suo valore all’inizio degli anni ’90 dopo la fine dell’Unione Sovietica, con l’inflazione e la svalutazione che hanno spinto il governo a scaricare tre zeri dalle valute del rublo nel 1997. Poi è arrivato un ulteriore deprezzamento dopo la crisi finanziaria del 1998 in cui molti depositanti hanno perso i loro risparmi e ne sono scesi Un altro nel 2014 a causa dei bassi prezzi del petrolio e delle sanzioni imposte dopo che la Russia si è impadronita della Crimea ucraina.

Non era chiaro esattamente quale sarà la quota della Russia sui 640 miliardi di dollari stimati in valuta forte, alcuni dei quali detenuti al di fuori della Russia. Funzionari europei hanno affermato che almeno la metà di loro sarebbe stata colpita. Ciò ha notevolmente aumentato la pressione sul rublo, minando la capacità delle autorità finanziarie di sostenerlo utilizzando le riserve per l’acquisto di rubli.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply