John Madden, il famoso conduttore della NFL e allenatore vincitore del Super Bowl, è morto all’età di 85 anni

La lega ha annunciato martedì mattina che John Madden, l’allenatore vincitore del Super Bowl dei Raiders e leggendario conduttore della NFL, è morto inaspettatamente. Ha 85 anni.

Madden è stato uno dei volti più riconoscibili del calcio nella sua carriera televisiva e ha dato il suo nome alla serie di videogiochi della NFL di grande successo. Durante il suo mandato con gli Oakland Riders, la squadra non ha mai avuto una stagione perdente.

“Lo conosciamo tutti come allenatore e conduttore della Hall of Fame di Auckland Riders che ha lavorato su tutte le principali reti, ma soprattutto è un marito, padre e nonno devoto”, ha dichiarato il commissario della NFL Roger Goodell in una dichiarazione scritta. “A nome di tutta la famiglia della NFL, estendiamo le nostre condoglianze a Virginia, Mike, Joe e alle loro famiglie”.

Madden fu assunto come capo allenatore dei Riders nel 1969, quando aveva 32 anni, e mantenne quella posizione fino alla stagione 1978. La squadra ha avuto un record di stagione regolare di 103-32-7 in 10 stagioni.

I Raiders andarono ai playoff otto volte e vinsero il Super Bowl 1977 dopo la stagione 1976.

“Nessuno ama il calcio più dell’allenatore. È un calciatore. È stato un’incredibile tavola armonica per me e per molti altri”, ha detto Guttell nel comunicato.

L’allenatore degli Auckland Riders John Madden solleva la palla in aria mentre cavalca sulle spalle di Odysseus Chirang (60) e Gary Weaver (52) dopo la vittoria per 28-26 dei Raiders sui Miami Dolphins nel 1974.File di archivio Bedman

Dopo essersi ritirato dal calcio professionistico, Madden è diventato un commentatore e analista del colore, apparendo per la prima volta su CBS nel 1979, poi su Fox, “Monday Night Football” della ABC e “Sunday Night Football” della NBC.

READ  Il lancio di un razzo Balkan 9 per l'esplorazione dello spazio a Cape Canaveral segna il nuovo anno

“Nessuno ha reso il gioco più divertente, più pertinente e più piacevole da guardare e ascoltare di John”, ha dichiarato Al Michaels, annunciatore della NBC Play-by-Play durante la pausa di Madden.

Michaels, che ha lavorato con Madden in “Sunday Night Football” e “Monday Night Football”, ha dichiarato martedì in una dichiarazione che lavorare con lui è stato “come vincere alla lotteria”.

“Non è solo calcio: è un uomo che si prende cura di tutto ciò che lo circonda e può portare avanti una conversazione intelligente su centinaia e centinaia di argomenti”, ha detto.

Durante la sua carriera televisiva, Madden ha chiamato “Boom!” Chiamato per tali sorprese. E la capacità e lo stile descrittivo di illustrare un gioco complesso in un modo che chiunque può capire.

A Madden non piaceva volare ed era noto per aver viaggiato per le partite sull’autobus Greyhound modificato noto come “Madden Cruiser”.

Notoriamente ha contribuito a portare il “Durducan” – anatra ripiena – farcito nel tacchino – all’attenzione della nazione, e presenterà il “Turkey Foot Award” al giocatore più prezioso nel gioco del Ringraziamento. Inizia Nel 1989.

Madden ha annunciato il suo ritiro dalle trasmissioni nel 2009 dopo 30 anni.

Dissero i Riders, ora a Las Vegas Una dichiarazione Martedì, pochi sono stati i responsabili della popolarità del calcio professionistico come Madonna.

“Un grande allenatore. Un amico leale e fidato. Un pilota”, ha detto la squadra, ricordando le parole del proprietario della squadra Al Davis al debutto di Madden nel 2006 alla Pro Football Hall of Fame.

Madden è cresciuto e si è laureato a Daily City, California California Polytechnic State University ora a San Luis Obispo, dove ha giocato a calcio per attacco e difesa.

READ  Incendio in Colorado: ordine di evacuare più di 30.000 persone

Fu scelto dai Philadelphia Eagles nel Draft NFL 1958, ma un infortunio al ginocchio pose fine alla sua carriera.

Diventa allenatore presso L’Alan Hancock College di Santa Maria, in California, divenne poi coordinatore difensivo alla San Diego State University prima di unirsi ai Raiders come allenatore dei linebacker nel 1967.

Quando è stato inserito nella Pro Football Hall of Fame, Madden ha detto della sua carriera e carriera: “È stata una grande corsa e vorrei ringraziare tutti coloro che erano con me per qualsiasi parte di essa.

Molte squadre della NFL e di altri sport hanno espresso il loro dolore e le condoglianze per la morte di Madden.

Quando penso a uno sportivo che merita la parola “più grande della vita”, penso sempre a John. Lo farò sempre”, ha dichiarato il proprietario dei Dallas Cowboys Jerry Jones in una dichiarazione dopo la morte di Madden.

L’ex presidente della NBC Sports Dick Ebersol ha dichiarato in una dichiarazione che Madden era “l’uomo più impressionante che abbia mai incontrato”.

“Il football della domenica sera fa parte di oggi perché è venuto alla NBC”, ha detto Ebersol.

“Mancherà molto a tutti gli appassionati di sport americani che invitano John nei loro salotti”, ha aggiunto.

Fred Gowdelli, che ha co-prodotto con Madden i produttori di “Sunday Night Football” e “Monday Night Football”, ha definito Madden “un tesoro americano”.

“Nessuno amava il calcio più di lui e viveva per farlo meglio ogni giorno”, ha detto Cowdelli Disse. “È un onore assoluto aver lavorato con lui e condiviso 20 anni di amicizia. Come gli appassionati di calcio di tutto il mondo, mi manca così tanto.

READ  Il Ward Sea Lion è a miglia di distanza dall'oceano sulla San Diego Freeway - NBC7 San Diego

I sopravvissuti di Madden includono sua moglie, Virginia, e due figli, Joseph e Michael. Il 62° giorno del matrimonio di John e Virginia Madden è stato due giorni prima della sua morte.

La NFL afferma che le informazioni su un servizio commemorativo verranno rilasciate quando saranno disponibili.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply