Killing Eve la seconda stagione su TIMVISION

Creata da Phoebe Waller-Bridge, sorprendente autrice e attrice, tra le più richieste di questi ultimi anni per la sua capacità di inserire sfumature sarcastiche in ogni contesto, sulla base delle novelle di Villanelle di Luke Jennings, Killing Eve è stata tra le migliori produzioni del 2018. La seconda stagione riparte da lunedì 8 aprile su TIMVISION con lo stesso spirito ma con Waller-Bridge che ha ceduto la guida a Emerald Fennel, rimanendo produttrice.

Killing Eve la seconda stagione, la trama

Killing Eve racconta di due donne legate da un’ossessione reciproca. Eve Polastri (Sandra Oh) agente dell’MI6 esperta di donne assassine si imbatte nella sociopatica killer Villanelle (Jodie Comer) alla quale diviene lentamente, morbosamente affezionata.

La seconda stagione inizia 30 secondi dopo la fine della prima. Eve, ha pugnalato Villanelle ed è in agitazione perché non sa se lei sia viva o morta. Villanelle è scomparsa e Eve deve trovarla ma purtroppo non è l’unica persona che la cerca.

Killing Eve in streaming

La seconda stagione di Killing Eve è in streaming su TIMVISION a meno di 24 ore di distanza dagli USA (dove è distribuita da BBC America e AMC), sempre su TIMVISION è disponibile la prima stagione.

Killing Eve il cast della seconda stagione

Sandra Oh è Eve Polastri
Funzionaria MI5 dalla vita tranquilla, che si ritrova coinvolta in una caccia al killer che la vedrà coinvolta direttamente. Sandra Oh ha vinto il Golden Globe per il ruolo.

Jodie Comer è Villanelle (Oksana Astankova)
Spietato serial killer su commissione, una donna seducente e affascinante che sa giocare con il proprio fascino per ottenere quello che vuole

Fiona Shaw è Carolyn Martens
Misteriosa agente segreto che prende Eve sotto la propria ala protettiva per fermare Villanelle

Owen McDonnell è Niko Polastri
Marito di Eve, completamente all’oscuro dei pericoli che corre la moglie

Killing Eve 2 il primo episodio: la prima impressione

Il primo episodio della seconda stagione riprende 30 secondi dopo il finale: Eve ha accoltellato Villanelle e come reazione fugge dalla casa dove si trovavano, ma nel frattempo qualcuno vuole eliminare ogni traccia della serial killer. Eve non è un killer, la burocrazia più che l’azione era il suo lavoro. Ora si ritrova a maneggiare armi, viaggiare per il mondo, inseguire assassini e svelare complotti. Ma non è questo il suo pane. La reazione è quindi proprio quella di una persona che si ritrova quasi costretta in un mondo più grosso di lei: imprevedibile, inadeguata, Eve farà fatica a trovare il proprio spazio.

Dall’altro lato Villanelle si rimette subito in modo. Finisce in un ospedale e sfoggiando tutte le sue migliori caratteristiche riuscirà a farsi curare e a uscirne senza lasciare traccia. Il suo obiettivo ora è salvarsi e soprattutto ritrovare Eve con cui ha ormai instaurato un rapporto morboso di amore e odio. Eve e Villanelle non potranno più fare a meno l’una dell’altra e tutto questo non vediamo l’ora di vederlo nelle prossime puntate.

La forza di Killing Eve, rimasta immutata anche in questo primo episodio, è il suo sguardo sarcastico sul mondo, l’irriverenza con cui le donne di questa serie navigano nella loro strana e improbabile quotidianità.

About Riccardo Cristilli 184 Articles
Costantemente perso nel Sottosopra, su un'isola, in un universo parallelo in attesa di ricevere l'invito a corte, finendo però in una famiglia moderna. Anni '50, '60, oggi, nel futuro, nel medioevo, nello spazio o in un mondo fantastico. Follia? Probabile, un destino ineluttabile per star dietro a oltre 500 serie tv!

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*