La Corrida 2019 dal 22 marzo su Rai1

La Corrida torna in tv, ma per la prima volta in 50 anni su una rete Rai: se è vero che il programma in ‘casa’ Rai è anche vero che è stato trasmesso solo in radio e che la prima edizione tv risale al 1986, quando fu portato da Corrado sulla giovanissima Canale 5. Il format arriva su Rai 1: prima puntata venerdì 13 aprile 2018 in prima serata e resterà in palinsesto per (almeno) 6 puntate. Non cambia la formula, semplice e mai scontata, dei “dilettanti allo sbaraglio”.

La seconda edizione dovrebbe andare in onda da venerdì 22 marzo 2019. Secondo La Repubblica, però, la Rai non avrebbe esercitato nei tempi previsti l’opzione per la messa in onda e il programma potrebbe saltare.

La Corrida: il format

La Corrida 2018 è realizzata da Magnolia (stessa società che firma L’Eredità), mentre il format è della società di produzione Corima, fondata nel 2007 dalla vedova di Corrado Marina Donato, e da Massimiliano Lancellotti. Come detto, sono previste al momento 6 puntate.

La Corrida 2019: cast

La Corrida di Carlo Conti

Nel ruolo che fu di Corrado si cimenta Carlo Conti per il secondo anno consecutivo: sua la determinazione di riportare il format in Rai, impegnativa l’eredità che si impegna a raccogliere. Carlo Conti non è il primo a tentare l’impresa: dopo la scomparsa di Corrado, il primo fu Gerry Scotti, quindi Flavio Insinna. Ora è la volta di Conti, che porta il programma nel ‘suo’ venerdì sera, quello di Tale e Quale e I Migliori Anni.

La Corrida 2019, la valletta

Al fianco di Carlo Conti ci sarà una ‘valletta’ (o co-conduttrice): si tratta nuovamentedi Ludovica Caramis, Miss Rocchetta Bellezza 2009 e ‘professoressa’ ne L’Eredità 2011. Non una sconosciuta, quindi, per Conti, che ha avuto modo di conoscerla nel preserale di Rai 1.

La Corrida 2019, l’orchestra

Altro protagonista del programma è, storicamente, il direttore d’orchestra grazie al fedele sodalizio di Corrado con il maestro Roberto Pregadio, con Corrado fin dalla prima edizione radiofonica. IL direttore d’orchestra de La Corrida resta lui nell’immaginario collettivo. Il ruolo è nuovamentericoperto dal maestro Pinuccio Pirazzoli.

La Corrida 2019 sui social

L’hashtag ufficiale del programma è  (e non poteva essere altrimenti). La Corrida ha un proprio profilo Twitter e una propria pagina Facebook.

La Corrida 2019 casting

Sempre aperti i casting per partecipare a La Corrida 2018: per candidarsi è possibile compilare il form online sul sito di Magnolia, chiamare il numero 02-36767454 o inviare una mail a lacorrida@magnoliatv.it. A metà marzo si sono già presentati circa seimila dilettanti allo sbaraglio.

La Corrida in Radio

La prima edizione della Corrida fu trasmessa sul secondo canale radio Rai nel 1968: l’idea del programma fu di Corrado, che la condusse affiancato, come detto, dal maestro Roberto Pregadio alla guida del suo ‘complesso’, che accompagnava dal vivo le esibizioni dei ‘dilettanti allo sbaraglio’. In tutto furono 12 le edizioni de La Corrida in radio, dal 1968 al 1979.

La Corrida in Tv

La Corrida di Corrado (1986-1997)

La Corrida arriva in tv solo nel 1986, 18 anni dopo il suo debutto radiofonico. Incredibilmente non andò in onda sui canali Rai, ma su Canale 5, ammiraglia del polo privato fondato da Silvio Berlusconi. Corrado era passato all’allora Fininvest nel 1982 e nell’estate di 4 anni più tardi lanciò la sua Corrida in tv: la prima edizione, infatti, andò in onda dal 5 luglio alla fine di settembre del 1986. Un vero e proprio test tv.

Da allora sono state 19 (20 con quella di Conti) le edizioni tv della Corrida. Di queste, 10 sono state condotte da Corrado, praticamente ogni anno fino al 1995. Dopo un anno di pausa, nel 1997 c’è l’ultima stagione condotta da Mantoni, già ammalato. Il suo commiato dalla trasmissione e sal pubblico resta una delle cose più commoventi della tv (Video: TvBlog).

La Corrida di Gerry Scotti (2002-2009)

Ci vogliono 5 anni prima che Canale 5 trovi il coraggio di riprendere il programma. Si ricomincia nella primavera del 2002 con Gerry Scotti alla conduzione e si proseguirà senza interruzioni fino al 2009, per un totale di 8 stagioni. Le ultime quattro vedono Scotti affiancato da Michela Coppa. E non è mai mancato il maestro Pregadio.

La Corrida di Flavio Insinna (2011)

Chiusa la lunga parentesi con Scotti, il format viene lasciato in panchina: difficile trovare un degno sostituto di Corrado e di Scotti, che pure era riuscito a fare un buon lavoro, onesto e senza eccessi. Ci si riprova col passaggio di Flavio Insinna a Mediaset: ne viene realizzata una sola stagione, in onda dal gennaio all’aprile 2011.

La Corrida 2018, come vederlo in tv e in radio

La Corrida 2018, come anticipato, andrà in onda il venerdì sera alle 21.25 dal 13 aprile al 18 maggio. Il programma avrà anche una versione radiofonica, in omaggio alle sue storiche origini Rai: il sabato pomeriggio – quindi il giorno dopo la puntata tv – alle ore 15.30, l’ex Iena Mauro Casciari presenterà i dilettanti allo sbaraglio su Rai Radio 2.

La Corrida, le esibizioni cult

Difficile raccogliere le esibizioni cult di 20 edizioni tv, anche se quelle con Corrado restano davvero indimenticabili per l’incredibile complicità col maestro Pregadio, per la classe del conduttore, per la sua mimica irresistibile. In basso ve ne proponiamo un paio, giusto per chi negli anni ’80 e ’90 non era ancora nato o era troppo piccolo per ricordarsene. La qualità è scarsa e i materiali pochi, in un’epoca pre-internet. Ma basta per avere un’idea, soprattutto del modo in cui Corrado concepita e conduceva la trasmissione.

Come dimenticare Romagna Mia suonata con le ascelle?

E la signora Pighi?

I cugini di Sermoneta anche valgono un ricordo.

E qui un assaggio di una puntata

About Giorgia Iovane 140 Articles
Amante di Bim Bum Bam e Saussure, laureata in Comunicazione con una tesi sulla lingua della fiction italiana e addottorata sulle trasposizioni fictional dei Promessi Sposi e de La Cittadella, collaboro da anni con la cattedra di Semiotica del Suor Orsola Benincasa di Napoli, facendo anche danni sulla web radio di ateneo (runradio.it). Dopo 5 anni di Televisionando e con 5 anni di TvBlog all'attivo, sono sempre in cerca di occasioni per scrivere.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*