L’Australia accoglie i turisti con cole giocattolo, Tim Tom

Canberra, Australia (AB) – Turisti internazionali e uomini d’affari hanno iniziato ad arrivare in Australia lunedì con alcune restrizioni, riunendo le famiglie in lacrime dopo essersi separate per due anni o più.

L’Australia ha chiuso i suoi confini ai turisti nel marzo 2020 nel tentativo di ridurre la diffusione locale di COVID-19, ma lunedì ha revocato le restrizioni di viaggio finali per i viaggiatori completamente vaccinati.

La turista britannica Sue Witten abbraccia in lacrime suo figlio adulto Simon Witten mentre lo saluta all’aeroporto di Melbourne.

“A settecentoventiquattro (giorni) di distanza è il mio unico figlio, sono solo, quindi questo è il mondo per me”, ha detto ai giornalisti.

All’aeroporto di Sydney, i passeggeri sono stati accolti da allegri sostenitori sventolando il loro cibo australiano preferito, tra cui cole giocattolo, biscotti al cioccolato e vasetti di verdure di Tim Tom.

Il ministro federale del turismo Don Dehan era pronto ad accogliere i primi arrivi su un volo Qantas atterrato alle 6:20 ora locale da Los Angeles.

“Penso che ci sarà una forte rinascita nel nostro mercato turistico. Le nostre meravigliose esperienze non sono svanite”, ha detto Tehan.

Daniel Vogel, che vive a Canberra, e il suo partner in Florida Eric Loschner sono stati separati da restrizioni di viaggio da ottobre 2019.

È scoppiata in lacrime quando ha saputo della rimozione delle restrizioni che le hanno permesso di riunirsi ad aprile e lo ha chiamato al telefono con il messaggio.

“In realtà l’ho svegliato per dirglielo perché pensavo che fosse una notizia abbastanza grande per farlo”, ha detto Vocal Australian Broadcasting Corp.

READ  40 La migliore notebook olivetti del 2022 - Non acquistare una notebook olivetti finché non leggi QUESTO!

“Non poteva crederci… Ha detto ‘Sei sicuro, è vero?’ E io, sta succedendo. Adesso è finita: possiamo stare di nuovo insieme”, ha aggiunto.

Losner non si qualificò per un divieto di viaggio perché i due non erano sposati o vivevano insieme.

“È un processo molto lungo e molto crudele per noi”, ha detto Vogl.

Il ministro dell’Interno Karen Andrews ha affermato che lo stato del vaccino di tutti i viaggiatori sarà controllato prima del loro arrivo per prevenire il ripetersi del mancato visto del tennista serbo Novak Djokovic..

Prima di lasciare la Spagna per partecipare agli Australian Open a gennaio, Djokovic ha ottenuto un visto automatizzato, ma è stato espulso dopo essere arrivato a Melbourne per non essersi vaccinato contro Kovit-19.

Secondo Philip Harrison, amministratore delegato di Tourism Australia, prevedo che ci vorranno due anni prima che il numero di turisti torni al livello pre-epidemia.

“Questo è un ottimo inizio”, ha detto Harrison. “Questo è ciò che l’industria ci chiede, sai, di restituirci i nostri ospiti internazionali e da lì lo prenderemo”.

Qantas lunedì ha prelevato passeggeri da otto destinazioni d’oltremare, tra cui Vancouver, Singapore, Londra e Nuova Delhi.

Alan Joyce, amministratore delegato della compagnia aerea con sede a Sydney, ha affermato che le prenotazioni sono state forti da quando il governo federale ha annunciato due settimane fa che il paese stava allentando le restrizioni..

“Sono stati due anni difficili per tutti nel settore del turismo, ma oggi è uno dei grandi passi sulla strada per la piena ripresa, quindi siamo molto entusiasti”, ha detto Joyce.

Il primo ministro Scott Morrison ha affermato che 1,2 milioni di persone hanno ottenuto il visto per entrare in Australia con 56 voli internazionali nelle prime 24 ore dopo la riapertura del confine.

READ  L'elicottero della polizia di Huntington Beach si schianta nelle acque della California, uccidendo l'agente Nicholas Vella

Lunedì sono state segnalate 17.736 nuove infezioni da COVID-19 e 34 decessi in Australia. Dall’inizio dell’epidemia, il bilancio delle vittime in Australia è salito a 4.929.

L’Australia ha imposto le restrizioni di viaggio più severe al mondo ai suoi cittadini e residenti permanenti nel marzo 2020, impedendo loro di portare a casa il COVID-19.

I passeggeri hanno dovuto richiedere una deroga, ma il viaggio non era un motivo accettato. Gli studenti internazionali e gli immigrati di talento hanno avuto la priorità quando i controlli alle frontiere sono stati allentati a novembre in risposta all’aumento dei tassi di vaccinazione tra la popolazione australiana. Anche i turisti provenienti da Nuova Zelanda, Giappone e Corea del Sud erano ammessi in anticipo.

Anche gli stati e i territori australiani hanno le proprie regole COVID-19. Il peggio è nello stato dell’Australia occidentale, che copre circa un terzo del continente dell’isola.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply