Le azioni vacillano con l’intensificarsi delle tensioni in Ucraina, gli investitori cercano sicurezza nelle obbligazioni

Un lavoratore protegge dalla pioggia sotto l’ombrello della bandiera dell’Unione mentre passa la Borsa di Londra a Londra, Gran Bretagna, 1 ottobre 2008. REUTERS/Toby Melville/file Photo

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

LONDRA (Reuters) – Giovedì le azioni sono scese poiché gli investitori si sono preoccupati del fatto che i separatisti sostenuti dalla Russia abbiano accusato le forze governative ucraine di aprire il fuoco, poiché i trader hanno cercato sicurezza nei titoli di stato e il petrolio ha riconosciuto alcune delle sue pesanti perdite iniziali.

I separatisti sostenuti dalla Russia nell’Ucraina orientale hanno accusato le forze governative di aver aperto il fuoco sul loro territorio quattro volte nelle ultime 24 ore e hanno affermato che stavano cercando di scoprire se qualcuno fosse stato ferito o ucciso. Per saperne di più

Gli incidenti arrivano quando la Russia ha ammassato più di 100.000 soldati vicino al confine con l’Ucraina, facendo temere un’invasione.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Le perdite sui mercati azionari sono state diffuse, anche se non così significative come nelle ultime sessioni.

In Europa, Euro Stokes (.stoxx) È in calo dello 0,2% mentre l’FTSE 100 del Regno Unito è in calo dello 0,7%. (.FTSE). I forti utili societari in Europa hanno contribuito a tenere sotto controllo le perdite.

I futures di Wall Street hanno indicato un’apertura al ribasso, nonostante il più ampio indice MSCI Asia Pacific (.MIAP00000PUS) Ha guadagnato lo 0,15%.

Indice azionario mondiale MSCI (.MIWD00000PUS.)che misura le azioni in 50 paesi, è stato leggermente inferiore nel corso della giornata.

READ  MBTA rimuove dal servizio la Route 71, 73 filobus

L’analista di Westpac Sean Callow ha affermato che i mercati sono “chiaramente al limite” e fragili perché molti trader presumevano che la tensione si stesse allentando.

Gli investitori hanno cercato sicurezza nei titoli di stato e il rendimento delle obbligazioni statunitensi a 10 anni è sceso di oltre due punti base al 2%. C’è stato anche un calo dei rendimenti dei titoli di stato tedeschi a 10 anni, il bene rifugio nell’Eurozona.

La crisi russo-ucraina sta irritando gli investitori in un momento in cui i mercati sono già alle prese con la preoccupazione che il ritmo della stretta monetaria e il taglio della liquidità a buon mercato cancelleranno i prezzi delle azioni di alto valore. La maggior parte dei principali mercati ha registrato un forte calo nel 2022, con il Nasdaq Technology Index in calo del 12%.

Tuttavia, alcuni investitori hanno consigliato ai clienti di non farsi prendere dal panico per la crisi geopolitica.

“I prelievi causati da eventi di stress geopolitico sono generalmente di breve durata per portafogli ben diversificati”, ha affermato Mark Heffel, Chief Investment Officer di UBS Global Wealth Management.

Ha aggiunto che la loro causa principale era “ridurre le tensioni geopolitiche”.

lustrino dorato

I prezzi dell’oro sono saliti al massimo di otto mesi di $ 1.890 l’oncia, in rialzo dell’1,2% durante la sessione, aiutati da un ampio nervosismo del mercato e preoccupazioni per l’inflazione.

Il petrolio greggio ha invertito alcune perdite dopo essere sceso in precedenza di oltre il 2% sull’ottimismo che i negoziati salveranno l’accordo nucleare iraniano del 2015 e porteranno più forniture a un mercato ristretto.

Nel pomeriggio, il greggio US West Texas Intermediate è sceso dell’1,2% a $ 92,46 al barile, mentre il greggio Brent è sceso dell’1% a $ 93,80 al barile.

READ  Il governo brasiliano nomina Rodolfo Landim a capo del consiglio di amministrazione di Petrobras

Le preoccupazioni per la campagna di super-irrigidimento della Fed, che probabilmente includerà un aumento di 50 punti base il mese prossimo, si sono placate durante la notte dopo che i minuti dell’ultimo incontro politico hanno segnalato un approccio più misurato e basato sui dati da parte dei funzionari della banca centrale. Per saperne di più

Il dollaro è salito contro la maggior parte delle valute, ma è rimasto leggermente al ribasso durante la settimana.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Segnalazioni aggiuntive di Kevin Buckland e Selena Lee a Tokyo. Montaggio di Kim Coogle

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply