Le Terrificanti avventure di Sabrina il teen horror drama di Netflix da 13 a 99 anni

Le terrificanti avventure di sabrina

Il primo episodio di Le Terrificanti avventure di Sabrina è stato presentato in anteprima italiana al Fest – Festival delle Serie Tv con tanto di parrucche bionde e cibo per gatti consegnate al pubblico in sala.

La serie è creata da Roberto Aguirre-Sacasa, lo showrunner di Riverdale, ma anche chief creative officer di Archie Comics. Aguirre-Sacasa, inoltre, ha lavorato alla serie in qualità di produttore esecutivo insieme ad altri collaboratori di Riverdale: Greg Berlanti, Sarah Schechter, il fondatore di Archie Comics Jon Goldwater e Lee Toland Krieger.

Le Terrificanti Avventure di Sabrina arriverà su Netflix con il suo primo ciclo da 10 episodi il prossimo 26 ottobre, altri 10 episodi sono già stati ordinati e arriveranno prossimamente. La serie infatti era in preparazione a The CW come spin-off di Riverdale ma è stata presa da Netflix con un ordine diretto da 20 episodi.

Le Terrificanti Avventure di Sabrina – Trama

La serie riprende in chiave horror-adolescenziale la storia di Sabrina la ragazza metà strega e metà umana che vive insieme alle sue due zie Hilda e Zelda e deve affrontare tutte le difficoltà di una vita divisa tra due mondi, uno mortale e uno soprannaturale. C’è anche il gatto Salem ma a differenza della vecchia comedy qui non parla.

Le Terrificanti Avventure di Sabrina – La Recensione

Una premessa prima di parlare de Le Terrificanti Avventure di Sabrina è obbligatoria: se siete abbonati a Netflix, avete intenzione di farlo, guardate Le Terrificanti Avventure di Sabrina senza farvi influenzare da quello che trovate scritto in giro, ciascuno di noi risponde in maniera diversa a ciò che vede in base a tanti fattori che sarebbero troppo lunghi da elencare.

Il nuovo Sabrina di Netflix è un teen drama horror per volergli mettere addosso un’etichetta. E’ una serie tv con al centro una ragazza, interpretata dalla bravissima Kiernan Shipka già magnifica in Mad Men, metà strega e metà mortale, che si trova alla vigilia del suo battesimo infernale: nel giorno del suo sedicesimo compleanno il 31 ottobre (quale giorno migliore?) dovrà scegliere se unirsi a Satana o se rimanere mortale. Una scelta impossibile per qualsiasi ragazza e che quindi chiunque può leggere come metafora di un bivio vissuto nel corso della propria vita.

A quel punto la serie gioca nel continuo contrasto, nella frequente giustapposizione tra vita mortale e vita soprannaturale. Come in una bolla spazio temporale in cui convivono pc e auto d’epoca, la componente mortale sembra la storia di un gruppo di adolescenti in una sperduta cittadina negli anni ’50 in cui prevale la purezza e la santità, in cui emergono tematiche attuali tra identità di genere, pansessualità, molestie e dinamiche passate patriarcali scolastiche. In parallelo l’anima sexy, perversa della serie è demandata alla componente demoniaca, come se il soprannaturale fosse la scusa adatta per rendere “piccante” il teen drama americano (quando in fondo bastava andare in Spagna….).

Netflix conosce il suo pubblico, lo studia attraverso gli algoritmi che sono le fondamenta su cui il proprio catalogo si regge e per questo realizza una serie tv che ne è una perfetta aggiunta. Se si corrisponde a quei parametri è una serie tv imperdibile, sicuramente ben fatta, ben recitata con almeno tre punte di diamante Miranda Otto, Shipka e Michelle Gomez ma anche qualche “cane maledetto” come Ross Lynch. Se si è fuori da quei parametri sarete fuori dalla serie tv nel giro di pochi minuti.

In fondo è tutta una questione di algoritmi. 

Le Terrificanti Avventure di Sabrina – Il Cast

Kiernan Shipka è Sabrina Spellman
Miranda Otto è Zelda Spellman
Lucy Davis è Hilda Spellman
Ross Lynch è Harvey Kinkle
Michelle Gomez è Mary Wardell-Madam Satan
Chance Perdomo è Ambrose Spellman
Richardo Coyle è Padre Blackwood
Tati Gabrielle è Prudence

Le Terrificanti Avventure di Sabrina – Trailer

Le Terrificanti Avventure di Sabrina – Recensioni Estere

Shipka è una Sabrina precoce e determinata a mantenere la propria autonomia. La sua anima ha sfumature di luce e oscurità. […] In molte forme la serie prende le cose migliori da Buffy, si interroga in modo straordinario su libertà, potere e femminilità il tutto in un mondo oscuro pieno di intrighi magici.
Vulture

Una cosa dovete sapere […] Aguirre-Sacasa & co non vogliono raccontare le streghe come un mondo frivolo e nebuloso o una metafora. Ma è tutto molto letterale e serio. […] Il fascino di Sabrina è tutto legato a Shipka […] Spinge ancora di più l’estetica del passato rispetto a Riverdale. In Gleendale c’è un aspetto molto conservatore mentre il mondo delle streghe è più spinto.
THR

Sabrina come nuovo mito americano: una capace giovane donna che scopre come tutto il mondo che conosce sia una bugia.
ew

Come una Winona Ryder di Tim Burton, Shipka dà il carisma e la rabbia adolescenziale dei millennial: è curiosa, ha uno spirito libero, è idealista e prende pessime decisioni. Sabrina fa quello che ti aspetti che faccia un’adolescente con i poteri. Lo show è realistico nel raccontare la tipica vita degli adolescenti.
deadline

About Riccardo Cristilli 167 Articles
Costantemente perso nel Sottosopra, su un'isola, in un universo parallelo in attesa di ricevere l'invito a corte, finendo però in una famiglia moderna. Anni '50, '60, oggi, nel futuro, nel medioevo, nello spazio o in un mondo fantastico. Follia? Probabile, un destino ineluttabile per star dietro a oltre 500 serie tv!

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*