Le ultime notizie sulla guerra tra Russia e Ucraina: un attacco a Kharkiv con l’intensificarsi dell’invasione, vicino a Kiev

LONDRA – Sembra che si stiano formando divisioni tra il presidente russo Vladimir Putin ei membri degli oligarchi che hanno guadagnato miliardi di dollari dimostrando lealtà a un leader autoritario ma ora vedono le loro fortune minacciate dalle sanzioni occidentali sull’invasione dell’Ucraina.

Secondo esperti e funzionari occidentali, le crepe sono deboli e suggeriscono l’assenza di un’ondata di opposizione dell’oligarchia a Putin. Ma le espressioni di preoccupazione settimane fa sembravano fuori questione ancora e ancora negli ultimi giorni.

dopo prima Condividi sui social Il miliardario russo Oleg Deripaska ha chiesto colloqui di pace “il prima possibile” e domenica lo ha seguito con un proiettile nascosto nella gestione dell’economia di Putin, rilasciando una dichiarazione in cui ha affermato: “È necessario cambiare la politica economica, è necessario per porre fine a tutto questo capitalismo di stato”.

Il secondo oligarca, Mikhail Friedman, Ha detto in un messaggio Ai subordinati che la crisi ucraina “costerà vite umane e distruggerà due nazioni che sono state sorelle per centinaia di anni”, secondo Reuters, che ha affermato di aver visto parti della lettera.

Anche la figlia del principale portavoce di Putin, Dmitry Peskov, ha espresso la sua opposizione all’invasione pubblicando una scatola nera sul suo account Instagram con la didascalia “No alla guerra!” È stato un chiaro messaggio di solidarietà con i manifestanti in Russia, anche se suo padre ha difeso gli arresti di migliaia di persone che hanno preso parte a manifestazioni, secondo lui “non consentite dalla legge”.

Esperti di sanzioni ed ex funzionari statunitensi hanno affermato che, sebbene i segni di dissenso rimangano tiepidi, rappresentano una tensione più tangibile nelle relazioni tra Putin e le sue élite lealiste di quanto non sia stato osservato negli anni.

READ  Cosa significherà per i mercati l'invasione russa dell'Ucraina quando la Casa Bianca avverte che l'attacco potrebbe arrivare "da un giorno all'altro"

“La divisione del regime è palpabile”, ha affermato Daniel Fried, l’ex funzionario del Dipartimento di Stato che ha contribuito a guidare la risposta delle sanzioni alle passate incursioni militari russe in Ucraina.

Ha descritto il diluvio di lettere come l’espressione più importante dell’opposizione delle élite russe “dall’era sovietica”.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply