Le Vibrazioni: “Ci siamo scongelati e ora andiamo a Sanremo 2018” (Video)

Quindici anni fa usciva il primo singolo, Dedicato a te, de Le Vibrazioni. Tanta acqua è passata sotto i loro ponti: quattro album, una raccolta, un Festival di Sanremo fra i Big e pure uno scioglimento seguito da percorsi autonomi. Ma ora è tempo di tornare all’ovile: Francesco Sarcina (voce), Stefano Verderi (chitarra e tastiera), Marco Castellani (basso) e Alessandro Deidda (batteria) hanno deciso di riunirsi e ridare vita alla band che ha segnato i primi anni Duemila della musica italiana.

“Dopo cinque anni ci siamo scongelati e ci siamo ritrovati con le barbe bianche e tanta voglia di lavorare. Il sogno è ricominciato al RadioItaliaLive di Palermo, dove abbiamo capito che forse qualcosa è rimasto nel cuore delle persone. Lacrime ed emozioni a parte, ci siamo guardati e ci siamo detti che dovevamo ricominciare”, hanno dichiarato i componenti della band durante la conferenza stampa del disco, tenutasi martedì 30 gennaio a Milano.

“Perché ci eravamo fermati? Perché, come accade nelle relazioni d’amore, arrivi a un punto in cui cresci e cerchi la tua strada. Dovevamo fare il punto della situazione e ci siamo trovati un po’ distanti. Se manca l’entusiasmo, diventa un problema: questi 5 anni ci sono serviti per ritrovarlo. Ognuno ha fatto la propria esperienza, a volte gratificante e altre volte difficile, ma ora facciamo tutti due passi indietro e ci ritroviamo con la nostra musica”.

Le Vibrazioni: V è il nuovo album

Venerdì 9 febbraio 2018, durante la settimana del Festival di Sanremo, uscirà il loro quinto album in studio intitolato V. Il lavoro sarà distribuito da Artist First di Claudio Ferrante: “E’ doveroso sottolineare che questa reunion nasce sotto il segno dell’indipendenza”, ha dichiarato il presidente dell’etichetta. La produzione è stata seguita in collaborazione con Davide Tagliapietra: “Ha saputo ritrovare il vero suono de Le Vibrazioni”.

Il disco si compone di 10 brani inediti.

Il titolo: “V come quinto album. Ma anche V come vita. Raccontiamo storie di vita quotidiana”. Si legge nel comunicato stampa che gli “argomenti spaziano dalla vita quotidiana alle relazioni, indagando su come il rapporto con gli altri serva a ricongiungersi con se stessi”.

Le Vibrazioni, Così sbagliato: la canzone in gara a Sanremo 2018

Le Vibrazioni tornano a Sanremo dopo 13 anni dalla loro prima (e unica, in gruppo) volta con il brano Così Sbagliato. La produzione e l’arrangiamento è della band insieme con Luca Chiaravalli, già produttore dei brani degli ultimi due vincitori del Festival (Occidentali’s Karma di Francesco Gabbani e Un giorno mi dirai degli Stadio). La canzone è stata scritta da Francesco Sarcina e Luca Chiaravalli con Andrea Bonomo e Davide Simonetta.

“E’ una canzone introspettiva che parla dell’accettazione dell’essere sbagliato e dell’essere amato nonostante tutto. Chi ti ama veramente ti fa capire il valore vero dell’affetto e del rispetto che ci dev’essere”.

Nella serata del venerdì duetteranno con Skin: “Ho avuto il desiderio di cantare con una donna per unire il mio modo di cantare a quello di una voce femminile, anche perché l’ho fatto poche volte nella mia carriera. Skin ci è piaciuta un casino, ma non ci avevamo mai collaborato prima. L’idea è andata in porto immediatamente e lei in un attimo ha detto di sì. Ha fatto una versione sua della canzone, riempiendola e modificando l’arrangiamento. Tant’è vero che in testa me la canticchio con lei”.

Le Vibrazioni, album V: tracklist

1. “Nero” è una canzone che “si sviluppa intorno a un paragone: quello tra una relazione sentimentale ed il cielo che ogni tanto si annuvola e può diventare nero, ma non per questo meno immenso e meraviglioso”.
2. “Così Sbagliato” racconta un concetto importante: “è dall’essere sbagliato che dovrebbe partire l’accettazione dell’amore per se stessi e per gli altri”.
3. “In Fondo” è una “ballad con effetti retrò Anni 60 che racconta di come a volte le relazioni vengano rovinate per questioni passate, per insicurezze ed egoismi personali”.
4. “In Orbita” è un “brano ipnotico”, originariamente nato in spagnolo.
5. “Apri Gli Occhi” parla di come appaia “più facile spogliarsi fisicamente che spiritualmente e mentalmente”.
6. “Niente Di Speciale” lancia un bel messaggio: “non si può vivere limitandosi in continuazione, bisogna osare per sentire la vita”.
7. “Voglio Una Macchina Del Tempo” è stata creata con il contributo di Tobia, il primogenito di Sarcina.
8. “Chissenefrega Dell’Aldilà” parla di come “tendiamo sempre a giudicare nonostante si viva con l’ansia del giudizio altrui”.
9. “Onda” brano “critico verso tutti quei meccanismi politici e industriali che non permettono ad un artista di essere libero”.
10. “Dove” è “una lettera che Francesco ha scritto pensando ai suoi figli”.

Le Vibrazioni, tour 2018: le date

“Abbiamo sempre fatto dischi per poi andarli a suonare dal vivo, cosa che condiziona il modo di lavorare. Il tour si svolgerà nei club e partirà da marzo: il primo giro sarà un abbraccio del pubblico”.

Venerdì 16 marzo – New Age Club – Roncade (TV)
Venerdì 23 marzo – Vox Club – Nonantola (MO)
Martedì 3 e mercoledì 4 aprile – Teatro Quirinetta – Roma
Giovedì 5 aprile – Casa della Musica – Napoli
Venerdì 6 aprile – Demodè Club – Bari
Giovedì 12 aprile – Teatro Mandanici – Barcellona Pozzo di Gotto (ME)
Venerdì 13 aprile – Teatro Golden – Palermo
Sabato 14 aprile – Land – Catania
Giovedì 19 aprile – Auditorium Flog – Firenze
Venerdì 20 aprile – Phenomenon – Novara
Martedì 24 aprile – Live Club – Trezzo sull’Adda (MI)

I biglietti sono già disponibili online sul sito di TicketOne (www.ticketone.it) e in tutti i punti vendita autorizzati. Per maggiori informazioni: www.colorsound.it.

Foto crediti @ Chiara Mirelli

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*