Matrimonio a prima vista Italia 4: puntate 18 settembre

Matrimonio a prima vista 4: Quattrini, Loffredi, Abis.
Matrimonio a prima vista 4: Quattrini, Loffredi, Abis.

Matrimonio a prima vista 2019 è la quarta edizione dell’esperimento sociale prodotto da NonPanic. Il programma, composto da 8 episodi da 60 minuti, va in onda per la prima volta su Real Time dal 4 settembre tutto i mercoledì.

Matrimonio a prima vista Italia 2019 puntate 4 settembre

Nelle prime due puntate, in onda mercoledì 4 settembre 2019, conosciamo le 3 coppie di sposi al buio.

Marco Rompietti e Ambra Radicioni

Marco ha 32 anni, viene da Terni e organizza eventi sportivi amatoriali. Ha perso la mamma 4 anni fa, dopo 10 anni di Alzheimer, e la sua famiglia è composta da padre e fratello.

Ambra ha 27 anni, viene da Ardea, in provincia di Roma e fa l’infermiera. Lei ha perso il padre 10 anni fa per un infarto fulminante (aveva solo 45 anni). Estremamente nervosa e preoccupata dal non trovare il principe azzurro, arriva all’altare talmente tesa da non guardare neanche in faccia il suo sposo. E la delusione per non aver trovato davanti l’uomo dei suoi sogni fa sì che sia per tutta la cerimonia un pezzo di ghiaccio. Vedremo se le cure e le attenzioni di Marco, dettosi da subito pronto a starle affianco in questa avventura, la faranno sciogliere.

Luca Serena e Cecilia De Stefanis

Luca ha 32 anni lavora come consulente per la sicurezza sui luogi di lavoro e vive a Borgosesia: viene descritto come un ragazzo semplice, educato, rispettoso, razionale per difesa anche con l’ironia.

Per lui c’è Cecilia, 32 anni di Roma e di professione erborista, dall’aspetto sbarazzino e piena di contraddizioni.  Per loro gli esperti individuano una buona intesa sessuale, con un punto di forza nel piacere di divertirsi. E tra loro l’intesa arriva subito: ironici, solari, prendono il matrimonio sorridendo, ma non sensa emozioni. Si sentono subito a proprio agio.

Fulvio Amoruso e Federica Majorano

Fulvio ha 32 anni, viene da Castiglione della Pescaia (Grosseto) ed è un addetto di logistica che cerca una donna dai valori tradizionali.

Federica ha 30 anni, viene da Arluno, in provincia di Milano: ha origini meridionali, bellissima, ma tende a essere diffidente. Per loro l’inizio è in salita.

Matrimonio a prima vista Italia 2019 puntate 11 settembre

La terza e quarta puntata di Matrimonio a Prima Vista Italia 4 sono state trasmesse da Real Time mercoledì 11 settembre. Dopo la selezione, le nozze e la festa si parte per il viaggio di nozze e si inizia a pensare alla convivenza.

Decisamente in salita, fin da subito, il matrimonio di Marco e Ambra e quello di Fulvio e Federica. I primi devono fare i conti con la completa chiusura di Ambra che nonostante le rassicurazioni di Marco non si lascia avvicinare e non intende neanche avere un sia pur minimo contatto col marito perché “non lo sente suo”. Il suo atteggiamento di chiusura, peraltro, vuole essere un test per capire fino a che punto Marco sia ‘morbido’, visto che a lei i ‘tappetini’ non piacciono: che si conoscano solo da 4 giorni è irrilevante e la luna di miele in Marocco non aiuta. Ambra non svolge neanche gli esercizi di intimità assegnati dalla sessuologa Loffredo, ma si fa accompagnare da Fabrizio Quattrini a Terni per iniziare il suo periodo di convivenza con Marco a casa del marito. Il trasferimento sembra poter dare una speranza di condivisione, ma la speranza si infrange contro la collezione di magliette della Lazio di lui, che per lei, romanista, sono uno sfregio al cuore.

Non va meglio la luna di miele di Fulvio e Federica a Zanzibar, località che la ragazza ha già frequentato con l’ex e che non vuole ‘sporcare’ con nuovi ricordi. Il rifiuto verso Fulvio è totale e più volte ribadito: lui vorrebbe finalmente trovare una connessione anche fisica con lei, che trova anche molto attraente, ma lei non fa che respingerlo anche piuttosto duramente. Il viaggio di nozze si conclude con Fulvio piuttosto irritato per l’ingiusto trattamento ricevuto; da qui Federica sembra aprirsi un po’ in più, anzi pare quasi che il trasferimento a Castiglione della Pescaia, da Fulvio, possa essere l’inizio di una qualche forma di rapporto civile.

L’unica vera speranza, e al momento anche magia, è nelle mani di Luca e Cecilia, partiti per il Messico e in ottima armonia: si cercano, si vogliono, si capiscono, si divertono e sono sulla stessa lunghezza d’onda. Una gioia vederli. Il ritorno a casa sarà il loro vero banco di prova, con lei che vive a Roma e lui in Piemonte, ma hanno già deciso che faranno un po’ staffetta tra le due case e le due vite. Facciamo il tifo per loro.

Matrimonio a prima vista Italia 2019 – puntate 18 settembre

La quinta e la sesta puntata di Matrimonio a Prima Vista Italia 4 sono trasmesse da Real Time mercoledì 18 settembre.

Finite i viaggi di nozze inizia la convivenza, complessa, delle tre coppie, che in pratica alternano i fine settimana. Per Luca e Cecilia, che si spostano tra Roma e il Piemonte, l’iniziale alchimia si sta scontrando con una scarsa volontà di Luca di andare in profondità nel rapporto. Cecilia, quindi, teme che questo rapporto, iniziato benissimo, non abbia altre possibilità di crescita e si sia arenato su una conoscenza superficiale. A poco servono gli incontri con i migliori amici di lei e di lui: l’unica che riesce davvero a inquadrare il problema di Luca è Nada Loffredi, che capisce come il suo freno a entrare in una relazione di coppia vera sia legata alla mancanza della mamma. La sindrome dell’abbandono è una brutta bestia.

Federica e Fulvio sembrano invece trovare una maggiore serenità nella convivenza, o quantomeno nei giorni in cui stanno insieme. Effetti benefici su Federica si avvertono nei giorni trascorsi a casa di Flavio a Castiglione della Pescaia, così come quando lui la raggiunge ad Arluno sembra che qualche passettino avanti si faccia, ma siamo al livello di braccetti sotto l’ombrello e qualche (rischioso) messaggio ammiccante (alquanto sbagliato) che viene preso da Fulvio in maniera sbagliata. Risultato: lei ora desiderebbe almeno un bacio, ma lui è (ovviamente) frenatissimo. Lei ha fatto di tutto per respingerlo, lui ha retto fin troppo. E il futuro sembra ancor meno roseo dalle anticipazioni delle prossime puntate.

Situazione piuttosto analoga anche tra Marco e Ambra: lei continua a castrarlo, ripetendogli continuamente di non essere attratta non solo fisicamente da lui, ma anche caratterialmente, perché non è abbastanza ‘uomo’ per lei. La convivenza dà almeno un’aria di ‘amicizia’, che può diventare complice ma non sentimentale. E così mentre lui pensa che Ambra sia la donna della sua vita, lei sembra profondamente infastidita dal fatto di non aver avuto quello che voleva. Ma nel loro caso le famiglie sono molto presenti e molto disponibili verso i partner, più degli sposi stessi.

La puntata termina con l’arrivo delle tre coppie in un hotel spa (molto anni ’70 e un po’ Shining, va detto) per una reunion che si preannucia determinante per il verdetto finale. Che sembra, anche quest’anno, scontato.

Matrimonio a prima vista: il format

Matrimonio a prima vista è tratto dal format danese Gift Ved Første Blik, adattato in America con il nome di Married at the First Sight. Il programma prevede che un team di esperti scelga tra centinaia di candidati alcune persone che si sposino senza conoscere il proprio compagno di vita fino al giorno del proprio matrimonio. Dopo aver convissuto per cinque settimane le coppie devono decidere se divorziare o rimanere unite in matrimonio.

La prima e la seconda puntata sono solitamente incentrate sulla selezione delle coppie, sulla presentazione dei protagonisti, sull’annunciazione ad amici e parenti del prossimo matrimonio e sul racconto delle nozze, dai preparativi fino alla scoperta del partner e al fatidico sì. Le puntate successive sono dedicate al racconto della luna di miele e della convivenza. Nell’ultima puntata si scopre l’esito dell’esperimento: le coppie, di fronte agli esperti, comunicano se vogliono continuare a vivere insieme o divorziare.

Matrimonio a prima vista 2019: il team di esperti

I tre esperti (sessuologa, sociologo e psicoterapeuta di coppia) della quarta edizione saranno Nada Loffredi, Mario Abis e Fabrizio Quattrini, che sostituisce il collega Gerry Grassi, protagonista nelle prime tre edizioni.

Nada Loffredi

Nada Loffredi è una sessuologa, psicoterapeuta e docente di psicologia all’Università La Sapienza di Roma. Laureata in psicologia clinica con lode nel 1999, ha conseguito le specializzazioni in sessuologia clinica e in psicoterapia strategica ottenendo l’abilitazione alla pratica psicoterapeutica. Ha due figli. Ha scritto il libro sulla sessualità degli adolescenti Parliamo d’amore.

Mario Abis

Mario Abis è un sociologo, professore universitario di Sociologia dei media e direttore generale del Centro Ricerche Makno & Consulting, è membro del Comitato Scientifico della Fondazione I-CSR.

Fabrizio Quattrini

Fabrizio Quattrini è uno psicologo, psicoterapeuta e sessuologo di Grosseto classe ’69, presidente dell’Istituto Italiano di Sessuologia Scientifica. In tv ha condotto Sex Therapy. Ha scritto la sceneggiatura del film Si può fare l’amore vestiti?

Gerry Grassi

Gerry Grassi è uno psicologo, psicoterapeuta, sspecialista in psicoterapia Breve Strategica e in Psicoterapia e Ipnosi Ericksoniana e direttore clinico del centro TIB (Terapie Innovative Brevi). Riceve nei suoi studi di Roma, Livorno, Cecina e Piombino.

Matrimonio a prima vista Italia 2019 coppie

Le tre coppie, formate dai sei single che accettano di sposarsi con perfetti sconosciuti, sono uscite dalla selezione fatta tra oltre 1.400 candidati. Loro sono: Ambra e Marco, Federica e Fulvio, Cecilia e Luca

STAI CERCANDO INFORMAZIONI SULLE PRECEDENTI EDIZIONI? CONTINUA A PAGINA 2.

1 Commento

  1. A Rossella e Andrea va data ancora un’occasione. Io non seguo queste trasmissioni ma in questo caso sono stata presa…Andrea è bloccato a livello affettivo e non da (fisicamente,anche solo con un abbraccio)a Rossella quello di cui ha bisogno…affetto,fisico!ma assieme,se lo capiscono si “guariscono”a vicenda e sarà una vera storia d’amore. Con i pro e contro. Non importa il finale ma il percorso.
    Buona Sera. Grazie,se avete letto il messaggio.

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*