Matrimonio Harry e Meghan Markle: tutte le curiosità sulle nozze reali

Nozze reali tra Harry e Meghan Markle sabato 19 maggio 2018 alle 13.00, ora italiana, nella St George’s Chapel del Castello di Windsor: occhi puntati sul secondogenito di Lady Diana Spencer e di Carlo d’Inghilterra e sull’attrice americana che ha da poco lasciato il set della serie tv Suits.

Il matrimonio di Harry e Meghan è stato molto più ‘easy’ e intimo delle nozze da favola di William con la borghese Kate Middleton, celebrate il 29 aprile 2011: in quell’occasione, infatti, il cerimoniale prevedeva nozze di Stato, alla presenza delle teste coronate di mezzo mondo e ai capi di Stato. Le nozze di Harry e Meghan, invece, sono ‘private’, anche se sotto gli sguardi attenti dei royal watcher dell’intero globo.

Ma vediamo nel dettaglio tutto quello che c’è da sapere sul Royal wedding di Harry e Meghan.

Le nozze di Harry e Meghan

Nozze Harry e Meghan: data 

Harry e Meghan si sposano sabato 19 maggio 2018. La cerimonia è inizita alle 12.00 ora locale (le 13.00 in Italia).

La data delle nozze, pensata in funzione della nascita del terzo figlio di William e Kate, è stata comunicata il giorno dopo l’annuncio ufficiale del fidanzamento, avvenuto il 27 novembre 2017 via social e poi sancito dalla tradizionale presentazione alla stampa, svoltasi nel giardino delle rose di Kensington Palace: un omaggio a mamma Diana, come anche l’anello di fidanzamento regalato da Harry a Meghan. L’anello, infatti, ha un diamante centrale del Botswana, il Paese dove i due hanno trascorso la prima vacanza, e due laterali della collezione privata di Lady D.

Dove si sposano Harry e Meghan?

Harry e Meghan si sposano nella St. George Chapel, nel Castello di Windsor.

E’ stata la location delle nozze della Regina Vittoria e di Re Giorgio VI con la Regina Madre. Proprio in quella cappella il piccolo Harry è stato battezzato nel 1984.

In tempi più recenti ha visto il matrimonio dei Conti del Wessex, ovvero il Principe Eduardo – ultimogenito della regina Elisabetta II – e Sophie Ryhs Jones nel 1999 e la benedizione religiosa del matrimonio civile tra Carlo e Camilla, nel 2005.

Il vestito da sposa di Meghan

Occhi puntati sull’abito di Meghan: pare sia costato 100.000 euro.

Abito di Givenchy, disegnato dalla prima direttrice creativa donna della maison francese, la stilista inglese Clare Waight Keller. Si è optato per il bianco, come da tradizione reale. Il velo, sempre disegnato dalla stilista, rappresenta la flora dei 53 paesi del Commonwealth ed è lungo 5 mt. La tiara è una fascia di platino e diamanti del 1932, con il diamante centrale risalente al 1893, prestata dalla Regina Elisabetta e appartenuta alla Regina Mary. La fede di Meghan è di oro gallese, quella di Harry di platino.

Il principe Harry indossa l’uniforme di capitano della Household Cavalry (Cavalleria Reale), detta anche Blues and Royals. Lo ha fatto anche William, che invece per le sue nozze scelse di indossare l’uniforme di Colonnello della Irish Guards.

I testimoni di Harry e Meghan

Il testimone di Harry è il fratello William: scambio di cortesie, quindi, tra i due fratelli, visto che Harry è stato il testimone del fratello maggiore per il matrimonio con Kate Middleton sette anni fa.

Meghan Markle non avrà una damigella d’onore. Inizialmente si era pensato che potesse essere l’amica Jessica Brownstein in Mulroney, erede della dinastia canadese delle scarpe Browns e nuora dell’ex primo ministro canadese: ha sposato, intatti, Brian Mulroney, a oggi uno dei conduttori tv più importanti del Canada. Inoltre Jessica è la wedding planner scelta da Meghan per le sue nozze.

E’ Carlo, il suocero, ad accompagnare Meghan all’altare. Non sarà il padre ad accompagnare la figlia all’altare: l’uomo ha avuto problemi al cuore e la futura sposa ha rilasciato un comunicato stampa nel quale conferma l’assenza del padre e ringrazia per gli auguri ricevuti per la sua guarigione.

Vero è che sembra che Thomas, divorziato ormai da 30 anni dalla mamma di Meghan, avesse deciso di vendere in esclusiva a un tabloid foto delle nozze scattate ‘di nascosto’ per 100.000 sterline. Ma le sue condizioni di salute capiterebbero a proposito per togliere la sposa e la famiglia reale dall’imbarazzo. Decade quindi anche l’ipotesi che ad accompagnare Meghan potesse essere la madre, Doria Radlanl’unica ad aver conosciuto Harry. I fratellastri Samantha Grant e Thomas Jr. sono perfetti per un remake di Cenerentola.

Le damigelle e i paggetti di Meghan

Ne approfittiamo anche per elencare le damigelle e i paggetti che accompagnano la sposa.

La sfilata delle damigelle è aperta dalla principessa Charlotte (3 anni) secondogenita di William e Kate: il corteo comprende Florence van Cutsem (3 anni), figlioccia di Harry; Remi (6 anni) e Rylan Litt (7 anni), figliocce di Meghan, Ivy Mulroney (4 anni), figlia della migliore amica di Meghan e sua wedding planner; la più piccola è Zalie Warren (2 anni), altra figlioccia di Harry.

A guidare i paggetti non poteva che esserci il principe George (4 anni), terzo in linea di successione al trono; con lui Jasper Dyer (6 anni), figlioccio di Harry, e i fratelli Brian e John Mulroney (7 anni), figli della migliore amica di Meghan.

Anche gli abiti delle damigelle sono stati disegnati dalla stilista dell’abito da sposa. Per i 4 paggetti, invece, sono state realizzate delle mini-uniformi, ispirate al cappotto di pelliccia del reggimento Blues and Royals, cui appartengono il Duca di Cambridge e il principe Harry, che infatti lo indossano per le nozze.

L’abito della mamma di Meghan è stato realizzato appositamente da Fernando Garcia e Laura Kim, direttori creativi di Oscar de la Renta, mentre le scarpe sono disegnate da Edgardo Osorio di Aquazurra,

La cerimonia di nozze di Harry e Meghan

Come anticipato, la cerimonia religiosa è iniziata alle 12.00 ora inglese (13.00 ora italiana) e viene celebrata dal Decano di Windsor, David Conner, con la partecipazione dell’Arcivescovo di Canterbury, Justin Welby, che benedice i voti degli sposi. a una settimana circa dalle nozze, poi, gli sposi hanno chiesto al Reverendo Michael Bruce Curry, attuale Presbitero e Primate della Chiesa Episcopale (il primo afro-americano a ricoprire questo incarico) di aprire la cerimonia. E ha parlato fin troppo, rispetto all’asciuttezza della cerimonia: lungo discorso sul potere salvifico dell’amore, con diverse citazioni da Martin Luther King.

Harry e Meghan sono stati dichiarati ‘husband’ e ‘wife’ e non ‘man’ e ‘wife’, come accaduto 7 anni fa al fratello erede al trono William, nelle nozze con Kate. Sia Meghan che Kate non hanno pronunciato la parola ‘obey’, che invece la Regina Elisabetta volle nella formula per il suo matrimonio con Filippo, nel 1947.

HARRY, will you take MEGHAN to be your wife? Will you love her,
comfort her, honour and protect her, and, forsaking all others, be faithful
to her as long as you both shall live?

MEGHAN, will you take HARRY to be your husband? Will you love him,
comfort him, honour and protect him, and, forsaking all others, be
faithful to him as long as you both shall live?

Al termine della cerimonia, intorno alle 14 in Italia, la coppia ha fatto un giro in carrozza per salutare il pubblico, percorrendo Castle Hill e procedendo lungo the High Street per attraversare la città di Windsor e tornare al Castello lungo la Long Walk. Ma prima il bacio.

Il libretto delle nozze di Harry e Meghan

Buckingham Palace ha diffuso il libretto delle nozze con l’intero programma della cerimonia, dall’arrivo degli ospiti all’uscita degli sposi.

I membri della famiglia reale sono attesi alle 12.25 ora italiana e saranno accolti dagli officianti. Quindi prenderanno posto nel Coro. Alle 12.40 Harry e William arriveranno alla Porta Ovest della Cappella, accolti dal Decano di Windsor e saranno accompagnati alla Bray Chantry Chapel. Quindi alle 12.42 arrivano Carlo e Camilla, ricevuti dal vice-Decano, seguiti alle 12.45 dalla mamma della sposa Doria Ragland, accolta dal Decano di Windsor e accompagnata al suo posto nel Coro. Ovviamente ultima ad entrare Sua Maestà la Regina Elisabetta II, attesa alle 12.52 e accolta dagli officianti. Alle 13.00 avrà inizio la cerimonia.

La prima lettura dopo lo scambio dei voti, tratta dal Canto di Salomone, sarà fatta da Lady Jane Fellowes, la sorella di Lady D.

Tra i brani eseguiti durante la cerimonia Stand by Me, cantata da Karen Gibson con The Kingdom Choir, mentre sull’uscita c’è spazio per This little light of mine di  Etta James. Non manca neppure l’Ave Maria di Schubert.

Nozze Harry e Meghan: la festa

Tornati al Castello, per gli sposi e i loro 600 ospiti ci sarà il pranzo di nozze nella St George’s Hall offerto dalla Regina Elisabetta, mentre in serata il Principe del Galles terrà un ricevimento privato per la famiglia e gli amici più intimi (circa 200 persone) a Frogmore House.

Meghan terrà un discorso durante il ricevimento: è la prima volta che una sposa prende la parola in un matrimonio reale inglese.

La famiglia reale pagherà tutte le spese del matrimonio, inclusa la celebrazione, la musica, i fiori e il ricevimento.

 

Nozze Harry e Meghan: gli ospiti

Non essendo un matrimonio di Stato, gli sposi sono stati più ‘liberi’ nella compilazione della lista degli invitati e non sono stati ‘obbligati’ a invitare leader politici e Capi di Stato. Anche per questo hanno scelto di non invitare gli Obama, per quanto ormai considerati ‘amici di famiglia’. Assenti dalla lista degli invitati anche il Primo Ministro Theresa May e il leader laburista Jeremy Corbyn. Invitati, invece, il Primo Ministro canadese Justin Trudeau con la moglie Sophie, amici di Meghan, e il Principe Seeiso del Lesoto, caro amico di Harry.

Invitata, inoltre, tutta la famiglia Spencer, dallo zio Charles, fratello di mamma Diana e conte di Spencer, e gli altri zii, cugini e famiglie incluse. Harry ha insistito anche per avere alle nozze la zia Sarah Ferguson, ormai da oltre 20 anni ex moglie di Andrea e madre di Beatrice ed Eugenia: la rossa, beccata in adulterio con un ricco texano, sarà anche in chiesa.

Non sono stati invitati i fratellastri di Meghan, Samantha e Thomas Jr. che hanno detto di tutto contro la sposa, verso la quale non corre buon sangue. Il fratellastro però è stato inviato a Windsor dal Daily Mirror. Il padre Thomas, invece, è rimasto a casa per un problema cardiaco: in realtà è stato beccato a contrattare un servizio fotografico esclusivo con scatti rubati dalle nozze con un tabloid. E casualmente ha deciso di non partecipare alle nozze.

Presenti anche le Spice Girls, ovvero Melanie Brown, Victoria Beckham, Geri Horner, Emma Bunton e Melanie Chisholm (si vocifera di una loro esibizione nel party privato serale), Ed Sheeran, Foo Fighters e dovrebbe esserci anche Sir Elton John, caro amico di Diana e dei suoi figli, che si esibirà per gli sposi. Nella lista degli invitati dovrebbero comparire anche  la tennista Serena Williams, il cast di Suits, le amiche della sposa Priyanka Chopra, Meghan Misha Nonoo e Millie Mackintosh. Invitate anche le ex ragazze di Harry, ovvero Chelsy Davy e Cressida Bonas.

In tutto, alla cerimonia in chiesa sono state invitate 600 persone che prenderanno parte anche al pranzo di nozze nella St. George Hall del Castello di Windsor, mentre, come dicevamo, sono circa 200 gli invitati al party privato per amici stretti e famiglia organizzato dal padre dello sposo a Frogmore House, nella tenuta del Castello.

Ma Harry e Meghan hanno voluto che le nozze fossero aperte al pubblico, ovviamente in forma controllata: sono state invitate circa 2.640 persone che potranno assistere alle nozze dall’interno del Castello di Windsor. La quota di ‘gente comune’ ammessa al Castello è formata da 1200 persone provenienti da ogni angolo della Gran Bretagna, segnalate e invitate dai 9 Lord Luogotenenti della Corona, 200 provenienti dalle associazioni e organizzazioni di beneficenza vicine agli sposi, 100 bambini provenienti da due scuole vicine alla comunità del castello di Windsor, 610 membri della comunità del Castello e della Cappella di San Giorgio, 530 membri provenienti dai possedimenti della Corona.

Nozze Harry e Meghan, la colonna sonora

Harry e Meghan hanno scelto la colonna sonora delle loro nozze, con un parterre di musicisti che spazia dall’orchestra della BBC a un violoncellista 19enne, dalla soprano al coro gospel. Ma andiamo nel dettaglio.

La direzione musicale è affidata a James Vivian, direttore della musica alla St George’s Chapel. Nel corso della celebrazione si esibirà il coro della St George’s Chapel, il violoncellista 19enne Sheku Kanneh-Mason (vincitore del BBC Young Musician 2016), Karen Gibson e The Kingdom Choir, coro gospel cristiano nato nel Sud-Est dell’Inghilterra, l’Orchestra diretta dal maestro Christopher Warren-Green e composta da membri della BBC National Orchestra of Wales, the English Chamber Orchestra e Filarmonica, la soprano gallese Elin Manahan Thomas, il trombettista David Blackadder, l’organista Luke Bond, assistente del direttore della St George’s Chapel e anche gli State Trumpeters, che arrivano da tutti i rami della Cavalleria Nazionale.

Il 25 maggio Decca Records pubblicherà l’album della colonna sonora delle nozze in una speciale edizione in vinile.

La presenza di un coro gospel ha fatto subito pensare alla ventata di modernità portata da Meghan, ma stando alle dichiarazioni rilasciate dalla cantante Karen Gibson, è stato il principe Carlo a contattarli per primo. “La prima telefonata non è arrivata dai fidanzati, ma da Clarence House”, residenza del principe del Galles.

Durante il pranzo di nozze si è esibito Elton John che ha cantato tra l’altro Your Song, una delle canzoni preferite di mamma Diana, e Circle of life, dal Re Leone.

Per la festa serale organizzata da Carlo c’è ancora gran riserbo: potrebbero esibirsi Ellie Goulding e Sophie Ellis Bextor, la cui Murder On the Dance Floor, è tra i brani preferiti della sposa. L’intrattenimento musicale è però stato garantito dal Dj-set del DJ Sam Totolee.

 

Nozze Harry e Meghan, i fiori

Harry e Meghan hanno scelto la floral designer Philippa Craddock per l’allestimento della cappella e della St. George’s Hall: sarà alla guida di una squadra che comprende fioristi della St George’s Chapel e Buckingham Palace. Per gli allestimenti saranno usati fiori locali e di stagione provenienti dai possedimenti della Corona e dal Great Park di Windsor. Saranno inoltre usate rose bianche provenienti dal White Garden – creato da William ed Harry in memoria della madre Diana a Kensington Palace -, peonie e digitale purpurea.

Al termine di cerimonia e ricevimento, i fiori saranno donati a organizzazioni di beneficenza per decisione degli sposi.

Nel bouquet della sposa sono stati inseriti dei fiori raccolti da Harry nel giardino di Windsor e anche dei ‘non ti scordar di me’, i fiori preferiti di Diana, come voluto dagli sposi. C’è anche un ramo di mirto, tradizione delle spose reali, che viene dalla pianta cresciuta dal rametto di mirto usato per il matrimonio della Regina Elisabetta nel 1947. Nel complesso, nel bouquet di Meghan c’erano mughetti (che simboleggiano il ritorno della felicità), il dianthus, detto anche Sweet William (galanteria), giacinti (costanza), edera (fedeltà) e il già citato mirto. Come da tradizione inaugurata dalla Regina Madre, il bouquet della sposa è stato deposto sulla lapide al Milite Ignoto nell’Abbazia di Westminster.

Il trucco, leggero e molto bello, è stato realizzato dal make-up artist, e amico di lunga data, Daniel Martin, mentre l’hair stylist è Serge Normant.

Il pranzo di nozze di Harry e Meghan

Preparativi in corso nelle cucine reali del Castello di Windsor, sotto lo sguardo attento dello chef Mark Flanagan.

Il menu è stato scelto dagli sposi ed è a base di prodotti di stagione che proverranno da diverse aree del paese, come il Kent o il Norfolk, ma anche dai possedimenti reali proprio a Windsor.

Si tratta di un buffet in piedi: nessun tavolo imperiale e nessuna mise en place.

Ed ecco il Menu delle Nozze di Harry e Meghan.

Si parte con una selezione di canapé che prevedono:

  • Scampi avvolti in salmone affumicato con creme fraiche al limone;
  • Asparagi inglesi grigliati avvolti nel prosciutto della Cumbria;
  • Panna cotta di piselli con uova di quaglia, verbena e limone;
  • Tartare di pomodoro e basilico con perle di balsamico;
  • Pollo poché su letto di yogurt leggermente speziato con albicocche tostate;
  • Crocchette di agnello di Windsor confit, con verdure grigliate e marmellata di scalogni;
  • Spiedino di asparagi con mozzarella e pomodorini.

Come piatti, il menu prevede:

  • Fricassea di pollo ruspante con funghi primaverili e porri giovani;
  • Risotto piselli e menta, con patè di piselli, olio al tartufo e cialde di parmigiano;
  • Pancetta di maiale di Windsor arrostita 10 ore a fuoco lento con composta di mele e cotenna.

Nel buffet dei dolci, invece:

  • Macarons Champagne e Pistacchio;
  • Tartellette alla Crème Brûlée all’arancia;
  • Mini Tartellette con crumble al rabarbaro.

Il tutto sarà accompagnato da champagne Pol Roger Brut Réserve Non Vintage e da una selezione di vini.

La torta di nozze di Harry e Meghan

La wedding cake di Harry e Meghan è stata realizzata dalla maestra pasticcera londinese Claire Ptak: per l’occasione confezionerà una torta al limone e sambuco, con crema burro e fiori freschi, per evocare e celebrare la primavera. C’è anche un tocco d’Italia nella loro torta, grazie ai limoni di Amalfi scelti dalla maestra pasticcera. Questa una prima immagine mostrata dall’account Twitter di Kensington Palace.

Il discorso degli sposi

Dopo il taglio della torta è tempo di discorsi. Parleranno il padre dello sposo, il Principe Carlo ed Harry. Il Duca of Cambridge, William, farà da ‘presentatore’ in qualità di testimone di nozze.

Meghan, invece, terrà un discorso nella festa serale, più informale, a Frogmore House.

La festa a Frogmore House

Terminato il lunch in piedi, Meghan si è cambiata e ha indossato un altro abito bianco, questa volta disegnato da Stella McCartney, con scarpe Aquazurra con suola azzurra, mentre Harry ha optato per uno smoking. La coppia è salita su una Jaguar E-Type Concept Zero, prodotta nel 1968, ma convertita adesso in elettrica. Si sono così avviati verso la festa serale, organizzata dal padre Carlo.

La notte di Windsor è stata illuminata dai fuochi d’artificio, partiti a mezzanotte: lo testimoniano i reporter rimasti nella cittadina la sera per festeggiare dopo una dura giornata di lavoro.

 

Stando alle fonti del Daily Mail, la musica del primo ballo degli sposi è stato I Wanna Dance With Somebody, di Whitney Houston e sono stati serviti ‘dirty burgers’ accompagnati da un cocktail creato ad hoc a base di zenzero e rhum chiamato “Harry ti presento Meghan”. La cena offerta da Carlo, tutta bio, è stata servita tra le 7 e le 10 di sera.

 

Le foto di nozze di Harry e Meghan

Il fotografo ufficiale del royal wedding di Harry e Meghan è Alexi Lubomirski, già firma delle foto ufficiali del fidanzamento. Nel suo book molti servizi di moda con star del calibro di Beyonce, Gwyneth Paltrow, Julia Roberts e Scarlett Johansson.

Il 21 maggio sono state rilasciate le prime tre foto ufficiali delle nozze.


 


 

 

I regali di nozze di Harry e Meghan

Gli sposi hanno chiesto di non fare loro doni, ma opere di bene: hanno pubblicato una lista di sette associazioni e organizzazioni benefiche, alle quali non sono necessariamente legati, cui devolvere i regali di nozze. Si tratta della CHIVA (Children’s HIV Association), della Crisis, organizzazione nazionale per i senzatetto, Myna Mahila Foundation, per l’impiego delle donne nelle periferie di Mumbai, Scotty’s Little Soldiers, a sostegno dei bambini che hanno perso un genitore in servizio per le Forze Armate Britanniche, StreetGames​, che incoraggia attraverso lo sport a migliorare la propria vita, Surfers Against Sewage, organizzazione che sensibilizza l’opinione pubblica e interviene per la salvaguardia degli oceani, delle spiagge e della fauna marina, The Wilderness Foundation UK, che promuove i benefici della natura selvaggia a sostegno di adolescenti vulnerabili.

Il Matrimonio di Harry e Meghan in diretta tv

E’ possibile seguire in diretta tv le nozze reali di Harry e Meghan grazie a Real Time (DTT, 31), che segue live la cerimonia – e le fasi precedenti e successive – a partire dalle ore 11.30 con il commento di Enzo Miccio, Katia Follesa, Giulia Valentina e Mara Maionchi, oltre a Donna Imma e Matteo Giordano in collegamento da La Sonrisa. La diretta termina intorno alle 15.00.

Ancor prima di Real Time scende in campo il Tg La7 con uno speciale al via alle 11.00 e in onda fino alle 14.00.

Rai News 24 prende la linea alle 12.00 per uno speciale in onda fino alle 14.30 con il giornalista Vittorio Sabbadin.

Dalle 12.15 (e fino alle 15) in diretta su Canale 5  Speciale Tg5 realizzato in collaborazione con Verissimo: conduce Silvia Toffanin, con ospiti Alfonso Signorini, Carlo Rossella, Cesara Bonamici e Barbara Palombelli; in collegamento da Windsor l’inviato del Tg5 Dario Maltese.

Dalle 12.20 (e fino alle 14.45) uno Speciale Tg1, condotto da Francesco Giorgino e la telecronaca del corrispondente Marco Varvello e dell’inviata del Tg1 Monia Venturini da Windsor, con Candida Morvillo, Giuseppe Scaraffia, Barbara Modesti e, da Londra, Gaia Servadio.

In GB le nozze di Harry e Meghan saranno trasmesse in diretta tv dalla BBC, dalle 10.15 circa fino alle 15.00, e dalle sue ‘costole’ nel mondo, da BBC Lifestyle, BBC World News e BBC America. Per l’occasione, la BBC ha dato la possibilità a chiunque voglia diffondere le immagini delle nozze di poterlo fare senza pagare le necessaria licenza: bar, pub, luoghi pubblici e anche privati cittadini potranno quindi trasmettere le immagini live della BBC senza pagare tasse e senza incorrere in sanzioni.

La copertura live delle nozze di Harry e Megan coinvolge tutte le principali reti britanniche: anche Sky ha annunciato la diretta del matrimonio nella sua interezza e scende in campo anche E!, con una diretta fiume dalle 10.00 per una maratona di almeno 5 ore. La copertura di Sky News, che dedica alle nozze l’intera giornata, si può seguire live in Italia sul canale 522 di Sky.

 Il matrimonio di Harry e Meghan sarà trasmesso in live streaming sul Royal Channel ufficiale di YouTube.

Dopo le nozze, dove vivranno Harry e Meghan?

La coppia vivrà nel Nottingham Cottage di Kensington Palace, uno degli appartamenti più piccoli della residenza reale che ospita anche William, Kate e i loro tre figli, George (2013), Charlotte (2015) e Louis (2018).

Chi è il Principe Harry?

Sua Altezza Reale (HRH) il Principe Henry Charles Albert David Mountbatten-Windsor, per tutti semplicemente Harry, è nato a Londra il 15 settembre 1984, secondogenito del Principe del Galles Carlo e di Lady Diana Spencer, morta prematuramente nel 1997 in un incidente stradale nel tunnel dell’Alma a Parigi. Con la nascita del terzo nipote, è diventato il sesto in linea di successione al trono del Regno Unito e del Commonwealth, dopo il padre Carlo, il fratello William e i suoi tre figli, Charlotte inclusa.

Oltre ad essere Principe, Harry ricopre anche il titolo di Duca del Sussex. Sul fronte militare, lo scorso dicembre ha ricevuto il titolo di Capitano generale della Marina Reale.

Ha frequentato l’Eton College, al termine del quale ha viaggiato per un anno tra Australia e Africa, dove lavorò in un orfanotrofio a Lesotho. Nel 2005 è entrato all’Accademia Militare Reale di Sandhurst. 

A lungo al centro di piccanti scandali che hanno alimentato i tabloid di casa – dal travestimento nazista alla foto in veste adamitica pubblicata dal Sun, Harry è sempre stato considerato una testa calda. L’incontro con Meghan Markle, avvenuto nel 2016, sembra averlo rimesso in carreggiata: particolarmente significativo il suo crescente impegno in tante attività benefiche e anche la sua apertura alla stampa in occasione del ventennale della morte di Diana. William ed Harry, infatti, hanno organizzato diversi eventi in memoria dell’amata mamma e si sono raccontati in uno speciale che ha svelato tanto della difficile infanzia e della tormentata adolescenza di Harry, che aveva solo 13 anni quando Diana morì.

Due le storie d’amore ‘ufficiali’ attribuite al principe: dal 2004 al 2009 è stato con l’ereditiera Chelsy Davy, originaria dello Zimbabwe, quindi dal 2012 al 2014 con Cressida Bonas, amica di sua cugina Eugenia. Nel 2016 l’incontro con Meghan e l’inizio di una relazione diventata pubblica nella seconda metà del 2016, dopo qualche mese di frequentazione.

 

Chi è Meghan Marke?

Rachel Meghan Markle è una (ormai ex) attrice americana. E’ nata a Los Angeles il 4 agosto 1981 in una famiglia multirazziale: la madre, Doria Loyce Ragland, è afro-americana e lavora come psicoterapeuta e istruttrice di yoga, mentre il padre, Thomas Wayne Markle, è stato direttore della fotografia per una serie tv. Meghan ha due fratellastri, nati dal primo matrimonio del padre, Samantha e Thomas Jr.. I genitori di Meghan hanno divorziato nel 1988.

Anche Meghan è divorziata: nel 2011 ha sposato civilmente il produttore cinematografico Trevor Engelson, col quale stava dal 2004, ma ha divorziato due anni dopo.

E’ la prima volta che un membro della famiglia reale inglese sposa un’attrice di origini afro-americane divorziata: l’ultima volta che un principe si innamorò di una divorziata dovette rinunciare al trono, e alla famiglia, per sposarla; si trattava di Re Edoardo VIII che abdicò in favore del fratello Albert (Re Giorgio VI), il padre di Elisabetta II, per sposare l’americana Wallis Simpson.

La futura duchessa del Sussex ha ricevuto dalla Regina il suo stemma araldico, composto da una rosa, simbolo degli Stati Uniti, e da quattro papaveri dorati, tipici della California, stato di nascita di Meghan. Alla base dei fiori ci sono tre capesante, che rievocano lo stemma di Harry, mentre i rami d’ulivo che avvolgono il ‘mazzo di fiori’ richiamano il Grande Sigillo degli Stati Uniti d’America.

 

About Giorgia Iovane 143 Articles
Amante di Bim Bum Bam e Saussure, laureata in Comunicazione con una tesi sulla lingua della fiction italiana e addottorata sulle trasposizioni fictional dei Promessi Sposi e de La Cittadella, collaboro da anni con la cattedra di Semiotica del Suor Orsola Benincasa di Napoli, facendo anche danni sulla web radio di ateneo (runradio.it). Dopo 5 anni di Televisionando e con 5 anni di TvBlog all'attivo, sono sempre in cerca di occasioni per scrivere.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*