‘Mostra rispetto’: Thomas Tuchel attacca i tifosi del Chelsea per il canto di Abramovich | Chelsea

Thomas Tuchel ha criticato Chelsea I fan che hanno interrotto un momento di applausi per l’Ucraina hanno cantato del loro proprietario miliardario Roman Abramovich.

“Non è il momento di farlo”, ha detto il boss del Chelsea dei cori ascoltati da una grande squadra di tifosi prima della partita di Premier League. Burnley. “Se mostriamo solidarietà, dobbiamo mostrare solidarietà insieme”.

Il gesto, accolto dai fischi dei tifosi del Burnley, ha rovinato il programmato minuto applauso del popolo ucraino e si è sentito particolarmente irritato dato che il proprietario del Chelsea finora non è riuscito a condannare Vladimir Putin per la sua guerra espansionistica in Ucraina.

Tuchel non ha esitato a condannare la voce, invitando i fan del Chelsea a mostrare più rispetto in tali situazioni. “Ci inginocchiamo insieme, se muore qualcuno del nostro club, mostriamo rispetto”, ha detto. “Non è il momento di dare altri messaggi.

“Lo facciamo anche per quello che siamo come club. Mostriamo rispetto e vogliamo che i nostri tifosi si impegnino in questo momento di applausi. Lo facciamo per il popolo ucraino e non c’è una seconda opinione sulla situazione. Loro hanno le nostre idee e il nostro supporto e dobbiamo stare insieme come un club”.

Una certa consolazione per Tuchel è il fatto che una settimana turbolenta, in cui Abramovich ha annunciato la sua intenzione di vendere il club dopo la sconfitta nella finale di Carabao Cup, si è conclusa con un vantaggio in FA Cup contro il Luton e questa vittoria per 4-0 sul Burnley.

“Mostra molto carattere”, ha detto della risposta dei suoi giocatori. “Dimostra che i giocatori hanno le carte in regola per giocare per il Chelsea e noi abbiamo l’ambiente per concentrarci sul calcio, perché ci è permesso concentrarci sul calcio. La squadra ha fatto molto bene e abbiamo continuato a crederci”.

The Fiver: Iscriviti e ricevi la nostra e-mail quotidiana sul calcio.

Tre gol per il Chelsea entro otto minuti dalla fine della prima metà della partita, Sean Daiki si è lamentato del crollo della sua squadra dopo un inizio promettente. “È una follia calcistica”, ha detto. “La consegna non significa che devi interrompere ciò che stai facendo.

“Ci siamo aperti troppo in fretta, abbiamo smesso di implementare tutti i principi fondamentali, abbiamo perso fisicamente in un paio di sfide e siamo stati puniti da un gruppo di giocatori di grande talento”.

READ  Il nuotatore transgender della Yale University Isaac Heng ha vinto la Ivy League a 50 anni gratuitamente

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply