Musk afferma che Tesla e SpaceX vedono grandi rischi di inflazione

Elon Musk, proprietario di SpaceX e CEO di Tesla, parla durante una conversazione con il leggendario designer di giochi Todd Howard (non raffigurato) alla conferenza E3 Games di Los Angeles, California, USA, 13 giugno 2019. REUTERS/Mike Blake

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

13 marzo (Reuters) – Tesla Inc (TSLA.O) Il CEO Elon Musk ha dichiarato domenica che il produttore di auto elettriche statunitense e la sua compagnia missilistica, SpaceX, stanno affrontando significative pressioni inflazionistiche nelle materie prime e nella logistica.

In un tweet, Musk ha anche chiesto informazioni sulle sue aspettative di inflazione e ha affermato che le sue società “non erano sole” e ha ritwittato un articolo in cui affermava che il conflitto tra Ucraina e Russia aveva portato i prezzi delle materie prime ai livelli più alti dal 2008.

L’invasione russa dell’Ucraina ha fatto aumentare il prezzo dei metalli utilizzati nelle auto, dall’alluminio nella carrozzeria al palladio nei convertitori catalitici al nichel di alta qualità nelle batterie delle auto elettriche, ed è probabile che i conducenti paghino il conto.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Sebbene i metalli non siano ancora stati oggetto di sanzioni occidentali, alcune compagnie di navigazione e fornitori di componenti per auto si stanno allontanando dalle merci russe, esercitando maggiore pressione sulle case automobilistiche che già soffrono per la carenza di chip e l’aumento dei prezzi dell’energia. Per saperne di più

I prezzi delle abitazioni, dei generi alimentari e del gas sono aumentati vertiginosamente e l’inflazione al consumo negli Stati Uniti ha visto il suo più grande aumento negli ultimi quattro decenni, rafforzando probabilmente le argomentazioni a favore della Federal Reserve per aumentare i tassi di interesse. Per saperne di più

READ  I futures sulle azioni guadagnano prima del previsto aumento dei tassi della Fed

Le azioni Tesla, che venerdì hanno chiuso in ribasso del 5% a $ 795,35, hanno perso circa il 25% dall’inizio dell’anno.

La scorsa settimana il produttore di auto elettriche ha aumentato i prezzi dei suoi SUV Model Y statunitensi e delle berline a lungo raggio Model 3 di $ 1.000 ciascuno e di alcune auto Model 3 e Model Y di fabbricazione cinese di 10.000 yuan ($ 1.582,40).

Il produttore americano di auto elettriche Rivian Automotive Inc (Rivno) La scorsa settimana ha affermato che i problemi della catena di approvvigionamento potrebbero dimezzare la produzione pianificata, citando l’aumento dei prezzi delle materie prime e i vincoli della catena di approvvigionamento. Toyota Motor Corporation giapponese (7203.T) Ha affermato che ridurrebbe la produzione interna fino al 20% nel periodo aprile-giugno per alleviare la pressione sui fornitori che sono a corto di chip e altre parti.

Tesla e SpaceX non hanno risposto immediatamente alle richieste di commenti di Reuters domenica tarda.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Segnalazione aggiuntiva di Jaivir Singh Shekhawat a Bengaluru; Montaggio di Rashmi Aish e Sherry Jacob Phillips

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply