Negramaro a Sanremo 2018

Giuliano Sangiorgi e i Negramaro ospiti di Che Tempo Che Fa

I Negramaro, ospiti a Sanremo, hanno iniziato con il brano “Mentre tutto scorre” con il quale furono eliminati, proprio al Festival di Sanremo 2005. Poi, dopo l’accenno iniziale, hanno eseguito il loro ultimo singolo, La prima volta. Prima di lasciare il palco, il duetto con il conduttore in “Poster”.

Negramaro a Sanremo 2018, ospiti di Claudio Baglioni venerdì 9 febbraio: questa la data prevista per il ritorno di Giuliano Sangiorgi e dei Negramaro sul palco dell’Ariston, per la prima volta da superospiti.

I Negramaro a Sanremo si sono fatti conoscere con la partecipazione tra i Giovani nel 2005: la loro carriera era già iniziata, visto che dalla Puglia avevano iniziato a circolare non solo nei circuiti più ‘underground’, ma erano anche riusciti a prodursi il primo CD con la Sugar di Caterina Caselli. Con il traino di Giuliano Sangiorgi, autore di brani anche per molti altri colleghi, nazionali e internazionali, il gruppo è arrivato piuttosto rapidamente al successo.

L’esibizione dei Negramaro a Sanremo 2018 dovrebbe vedere anche un duetto con il direttore artistico Claudio Baglioni, ma i dettagli arriveranno a ridosso della partecipazione al Festival. Ricostruiamo però il (breve) rapporto dei Negramaro e Sanremo.

Negramaro a Sanremo

I Negramaro hanno partecipato a Sanremo solo una volta in gara e mai da superospiti: questo Sanremo 2018 segnerà la loro prima volta da ospiti. Nella loro carriera hanno preferito il Festivalbar, cui hanno partecipato nel 2005 con Estate, nel 2006 con Mentre tutto scorre e Nuvole e lenzuola e nel 2007 con Parlami d’amore e L’immenso.

Sanremo, Negramaro in gara

I Negramaro partecipano a Sanremo 2005 nella sezione Giovani con Mentre tutto scorre che non arriva in finale ma vince il Premio della Sala Stampa Radio & TV: quell’anno vinse Laura Bono con Non credo nei miracoli.

Giuliano Sangiorgi, però, ha ‘partecipato’ in gara con alcuni suoi brani, scritti per altri artisti che si sono esibiti sul palco dell’Ariston: nel 2009 firma testo e musica di Come foglie, cantato da Malika Ayane, e il solo testo di Prova a dire il mio nome, portato in gara da Chiara Canzian (usando lo pseudonimo di Pellecalamaio, cosa che fa quando scrive solo il testo di un brano), entrambe in gara nella sezione Proposte. ‘Torna’ in veste di autore a Sanremo 2013 ancora per Malika Ayane, questa volta tra i Big, con i brani Niente e E se poi: era l’anno in cui i Big proponevano due canzoni, di cui una sola veniva eliminata. E ancora, a Sanremo 2014 con il brano Tanto ci sei, una delle due canzoni presentate da Raphael Gualazzi, in gara con Bloody Beetroots, e a Sanremo 2016 con Via da qui per Giovanni Caccamo e Deborah Iurato, classificatisi terzi.

Sangiorgi ha collaborato anche con Claudio Baglioni, con il quale ha duettato nel disco Q.P.G.A. (2009) con il brano Ancora no.

Sanremo, Negramaro ospiti

I Negramaro non sono mai stati ospiti di Sanremo fino a ora. Giuliano Sangiorgi è ‘apparso’ in un videomessaggio di supporto alla coppia Caccamo-Iurato a Sanremo 2016, ma il gruppo non si è mai esibito in veste di guest del Festival. Si rimedia quest’anno, con una partecipazione all’insegna del nuovo album, Amore che torni, uscito a novembre 2017, da cui sono stati estratti i singoli Fino all’imbrunire e La prima volta.

Negramaro, breve bio

I Negramaro nascono nel 2001: tra i membri fondatori Giuliano Sangiorgi, ancora nella formazione come voce, chitarra e pianoforte, insieme a Emanuele Spedicato alla chitarra, Ermanno Carlà al basso, Danilo Tasco alla batteria, Andrea Mariano al pianoforte, oltre che alla tastiera e al sintetizzatore e Andrea De Rocco, al campionatore campionatore.

Il primo album, omonimo, arriva nel 2003 autoprodotto con Sugar: nei due anni successivi arrivano altri due album, 000577 e Mentre tutto scorre, titolo anche di uno dei loro maggiori successi che fu proprio il brano presentato a Sanremo 2005. A dare una spinta ulteriore alla loro carriera il Festivalbar, che li vede protagonisti nel 2005 con Estate e nel 2006 con Nuvole e lenzuola, senza contare la vittoria nel 2007 con Parlami d’amore, tratto da La Finestra, disco registrato oltreoceano. In pochi anni I Negramaro sono già ‘icona’, tanto da presentare un documentario che racconta la loro storia al Festival del Cinema di Venezia 2007, Dall’altra parte della luna.

Il rapporto con il cinema, del resto, si mostra da subito molto stretto: Alessandro D’Alatri li sceglie per la colonna sonora de La febbre, Sangiorgi duetta con Dolores O’Riordan – la cantante dei Cranberries recentemente scomparsa per Cemento armato, opera prima di Marco Martani; inoltre affidano il video di Estate a Gabriele Muccino, giusto per citare un paio di collaborazioni.

Dopo la pubblicazione di Casa 69 (2010) il gruppo si ferma a causa dei problemi di salute di Sangiorgi, costretto a operarsi alle corde vocali: il tour, interrotto a febbraio 2011, riprende però a ottobre dello stesso anno.

Nel 2012 arriva il nuovo album Una storia semplice e nel 2014 la loro cover di Un amore così grande, di Claudio Villa, viene scelta come inno della Nazionale di Calcio Italiana ai Mondiali. La loro cover di maggior successo, però, resta Meraviglioso, portata al successo da Domenico Modugno e pubblicata dai Negramaro nel 2008.

Il biennio 2015-2016 è all’insegna de La rivoluzione sta arrivando, disco e tour che impegnano il gruppo intensamente. Una serie di incomprensioni porta a un temporaneo scioglimento, ma nel novembre 2017 – intenzionati a quanto pare a mettere da parte il passato e a iniziare una nuova fase del loro percorso – il gruppo esce con un nuovo disco, Amore che torni, di cui sono in rotazione Fino all’imbrunire e La prima volta.

 

About Giorgia Iovane 143 Articles
Amante di Bim Bum Bam e Saussure, laureata in Comunicazione con una tesi sulla lingua della fiction italiana e addottorata sulle trasposizioni fictional dei Promessi Sposi e de La Cittadella, collaboro da anni con la cattedra di Semiotica del Suor Orsola Benincasa di Napoli, facendo anche danni sulla web radio di ateneo (runradio.it). Dopo 5 anni di Televisionando e con 5 anni di TvBlog all'attivo, sono sempre in cerca di occasioni per scrivere.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*