Niagara: sesta puntata

Niagara Rai2 Logo
Il logo di Niagara

Niagara – Quando la natura fa spettacolo, è un programma di divulgazione prodotto totalmente dalla Rai, in onda per la prima volta su Rai2 il 24 settembre 2018, condotto da Licia Colò.

Niagara format

In ogni puntata di Licia Colò attraversa i cinque continenti per raccontare in prima persona i capolavori della natura, i luoghi incontaminati, gli angoli di paradiso del nostro pianeta e gli animali e per incontrare esploratori, naturalisti e zoologi che per passione mettono a rischio le loro vite per difendere l’ambiente e il mondo animale. A supporto della conduttrice ci sono: il drone Eli, che mostra dall’alto i luoghi che esplora Licia; il fisico Valerio Rossi Albertini, che spiega come cambia il nostro mondo e come la natura ci offra ogni giorno nuove soluzioni tecnologiche; il giornalista Alessio Aversa e il biologo Raffaele di Placido, che realizzano inchieste per il programma; il fotografo “cacciatore di emozioni” Luca Bracali che realizza foto difficili e spettacolari e che spiega come si possono fare in poco tempo le foto dei nostri sogni. Completa il menù di Niagara il racconto di Eroe della Terra, un personaggio italiano o straniero differente di puntata in puntata, che ha combattuto e, talvolta, perso la vita per difendere la natura e gli animali.

Tenteremo di ricordare che la bellezza è intorno a noi… la raccontiamo per promuovere la sua difesa, per stimolare il senso di responsabilità che è dentro ognuno di noi.Licia Colò (conferenza stampa)

Niagara puntate

Le puntate della prima stagione di Niagara sono sei, ognuna si racconta una tematica come il regno dell’acqua, il rapporto tra l’uomo e il pianeta, i luoghi che rivelano la storia della Terra, come proteggere il futuro e le forze della natura che cambiano il mondo.

Niagara puntata 24 settembre

La prima puntata di Niagara, in onda lunedì 24 settembre, avrà come filo conduttore l’acqua, perché il nostro pianeta è il regno dell’acqua. La puntata prenderà il via dall’Islanda, regina dei ghiacci, del mare e degli iceberg. Un luogo avventuroso, impervio e spettacolare. Poi la linea dell’acqua porterà sottoterra, in Slovenia alla scoperta delle gallerie sotterranee delle Grotte di San Canziano, scavate dall’erosione del fiume Timavo, per concludere nel delta del Po, il fiume più importante d’Italia che nasconde un ecosistema unico oggi patrimonio dell’Umanità. Ma anche l’assenza d’acqua fa parlare di sé: per questo le telecamere di Niagara si sposteranno su Lago d’Aral, fra Uzbekistan e Kazakistan, per testimoniare come la siccità e la mano dell’uomo in un cinquantennio abbiano trasformato in un deserto quello che era il quarto lago al mondo per estensione. Infine appuntamento con lo Stromboli per la caccia all’emozione più bella.

Niagara puntata 1 ottobre

La seconda puntata di Niagara va in onda lunedì 1 ottobre e si intitola L’equilibrio possibile.

Gli scienziati affermano che abbiamo superato i limiti del pianeta: consumiamo più di quanto la Terra possa offrirci. Per cercare di capire quanto sia realmente così e cosa possiamo fare per ristabilire un equilibrio, Licia ha raggiunto i luoghi più emozionanti e spettacolari d’Italia e del mondo. Splendori, però, che rischiavamo di perdere e che sono state salvate dell’uomo. Come i laghi Plitvice, luogo unico e magico in Croazia, che ha rischiato di essere perduto per sempre a causa della guerra nei Balcani. O il canyon Rio Sass, in Trentino, che era addirittura utilizzato come discarica dei rifiuti ed oggi è tornato al suo antico splendore. O la laguna di Venezia, uno spettacolo naturalistico senza eguali nel mondo ma che rischia di essere perduto per sempre a causa dell’innalzamento del mare. O il Gennargentu, in Sardegna, che racconta una storia antica quanto l’uomo.

Niagara puntata 8 ottobre

La terza puntata di Niagara va in onda lunedì 8 ottobre. Filo conduttore: la storia della Terra. Titolo: Quattro milioni di anni fa… la Terra.

In questa puntata si ricercano i luoghi che testimoniano nella loro bellezza alcune delle diverse ere geologiche del nostro pianeta, ovvero alcune tappe della sua formazione. Licia parte dalle Dolomiti Trentine, formatesi nel Triassico, circa 250 milioni di anni fa in un ambiente marino e tropicale, per andare poi nella Repubblica Ceca, nei pressi di Brno, ed entrare nelle cavità delle Grotte di Punkva e nell’abisso di Macocha profondo 139 metri. Il viaggio indietro nel tempo continua poi con l’inviato Alessio Aversa che ci mostra una delle ultime foreste primarie in Europa, quella di Bialowieza al confine tra Polonia e Bielorussia, mentre il “cacciatore di emozioni” Luca Bracali propone il suo reportage sulla fioritura della lavanda in Provenza realizzato lo scorso agosto. Licia Colò, dopo aver ricordato la figura del naturalista sudafricano Wayne Lotter ucciso dai bracconieri in Tanzania lo scorso anno, conclude la puntata lungo la costa di Realmonte nell’agrigentino dove a picco sul mare appare la meravigliosa Scala dei Turchi, la famosa falesia bianca calcarea formatasi circa 5 milioni di anni fa. Dunque molto più giovane di “ambra” , il simbolo di Niagara che di anni ne conta ben 20 milioni ma che rimane comunque anche lei molto giovane rispetto ai 4 miliardi della Terra.

Niagara puntata 15 ottobre

La quarta puntata di Niagara va in onda lunedì 15 ottobre. Titolo: La forza della natura.

Il ghiaccio e il fuoco, i vulcani e le cascate: si parte dall’Islanda, dalla cascata di Skogafoss, uno spettacolo della natura possente e imponente. Come hanno fatto gli uomini a sfidare una Natura così potente? Come hanno fatto a gestirla? Cosa ha ispirato loro?
C’è un luogo in Croazia che è chiamato la Polinesia dell’Adriatico, il Labirinto di Pietra, lo sciame di scogli, definizioni fantasiose ma che rendono bene l’idea dello spettacolo della Natura che sono le isole Kornati.
Licia Colò accompagna il telespettatore in un luogo unico per raccontare una storia fatta di miniere e vento, di uomini e deserto, di mare, di spiagge e dune…di uno dei luoghi più straordinari del Mediterraneo, dove la potenza della Natura si è espressa con la volontà di stupire come non mai: il deserto di Piscinas, in Sardegna. Uno dei più grandi d’Europa.
Valerio Rossi Albertini racconta le ultime scoperte scientifiche per la produzione di energia idroelettrica, Raffaele di Placido racconta il ghiaccio della Marmolada e Luca Bracali va in Norvegia a caccia delle aurore boreali.

Niagara puntata 22 ottobre

La quinta puntata di Niagara va in onda lunedì 22 ottobre. Titolo: Progettare il futuro.

Il macrotema della puntata è “Proteggere il futuro”: tradurre in impegno concreto azioni volte ad assicurare alla natura non solo una sopravvivenza, ma uno stato inalterato nel tempo. Con Licia Colò scopriremo il parco nazionale di Hainich in Turingia, nel cuore della Germania: una foresta primordiale inaccessibile all’uomo, ma che si lascia ammirare dall’alto di una passerella percorribile ad un’altezza di ben 44 metri. E poi percorreremo il fiume Tagliamento, unico fiume alpino in Europa, il cui corso non è mai stato deviato e che si consegna indenne al futuro. Da Chernobyl, l’inviato Alessio Aversa farà poi il punto sulla situazione, a 32 anni dal disastro nucleare più importante del XX secolo per capire quale vita sta ricominciando in un luogo dove ogni creatura vivente è stata esposta ad una quantità di radiazioni enorme e quale ecosistema si sta riorganizzando e con quale prospettiva. Infine il deserto in Italia: Niagara sarà nelle dune di Piscinas in Sardegna, nella zona mineraria di Ingortosu, nella parte centro-occidentale dell’Isola. Un autentico deserto, frutto dell’erosione del maestrale nei millenni, con dune fino a cento metri di altezza, tra le quali volerà il drone Ely per assicurarci immagini spettacolari. Nello spazio dedicato agli eroi del nostro tempo, Licia ricorderà poi il grande Jacques Cousteau, autentico pioniere della divulgazione scientifica e soprattutto l’uomo che ci ha insegnato a conoscere la dimensione subacquea. Valerio Rossi Albertini in questa puntata ci parlerà di biomimetica, la scienza che studia come la Natura possa essere fonte di ispirazione per il miglioramento delle attività umane e della tecnologia. Nel suo spettacolare “tutorial”, Luca Bracali svelerà alcuni segreti del mestiere nel fotografare una dei rapaci più belli d’Europa: l’Aquila di mare norvegese.

Niagara puntata 29 ottobre

La sesta e ultima puntata di Niagara va in onda lunedì 29 ottobre. Titolo: La natura che cambia se stessa.

Vulcani, ghiacciai, terremoti, grandi sconvolgimenti naturali che hanno cambiato per sempre il profilo di un territorio, di una regione, di un luogo della Terra.
Come l’Etna, che apre la puntata: un vulcano di “soli” 500mila anni tra i più attivi al mondo, un vero e proprio spettacolo della natura con le sue bocche eruttive e le sue grotte di lava, un vulcano che ha cambiato per sempre il profilo della Sicilia orientale, che continua ancora a cambiare il proprio ambiente e che potrebbe farlo anche nel prossimo futuro, un vulcano, infine, da studiare e proteggere.
I cambiamenti sono però spettacoli della natura che avvengono anche attraverso lo scorrimento di due faglie come a Silfra, in Islanda, dove passa la spaccatura tra le placche continentali, e dove Licia Colò mostra la linea che separa la placca Nordamericana da quella Euroasiatica, conosciuta come la fossa tettonica, lunga 15.000 km che proprio a Silfra crea una gola e affiora per 5 km.
O il Trentino dove nuove teorie ci fanno comprendere meglio come si può formare un lago. Come a Tovel, per esempio, dove i sommozzatori hanno scoperto come in realtà si sia formato il lago, che si credeva nato da antichi ghiacciai, svelando un piccolo segreto che coinvolge il Battistero di Firenze.
Valerio Rossi Albertini racconta il punto sull’energia geotermica, Raffaele di Placido la plastica e il nostro mondo che cambia e Luca Bracali l’emozione di una foto scattata in Kenya con la caccia notturna delle leonesse.

Niagara diretta tv

Puoi seguire Niagara in diretta sintonizzandoti su Rai2 per sei lunedì alle 21.15. Con Raiplay puoi guardarlo in streaming live o recuperando la puntata in un secondo momento.

Niagara conduttrice

Niagara | Licia Colò
La conduttrice di Niagara Licia Colò

Licia Colò è una scrittrice, conduttrice e autrice tv di Bussolengo classe ’62 che, dopo gli esordi come annunciatrice di Italia 1 e presentatrice di Bim Bum Bam al fianco di Paolo Bonolis (1983) e dopo la partecipazione ad alcuni programmi di intrattenimento come Buona Domenica, trova la sua strada in televisione diventando una delle principali divulgatrici italiane di natura, animali e viaggi. Nel suo viaggio, iniziato nel 1989 con L’arca di Noè su Canale 5 e proseguito fino ad oggi con Niagara, ci sono state numerose tappe importanti come i programmi Amici animali (Rete 4, 1996), Paese che vai (Canale 5, 1996), Geo & Geo (Rai3, dal 1996 al 1998), Alle Falde del Kilimangiaro (Rai3, dal 1998 al 2014), Il pianeta delle meraviglie (Rai3, dal 2000 al 2003), Cominciamo bene – Animali & Animali / Condominio Terra (Rai3, dal 2003 al 2010) e Kilimangiaro (Rai3, 2011). Negli ultimi anni ha lavorato per Tv2000 confezionando e conducendo Il mondo insieme (2014), Animali e animali (dal 2015 al 2016), Dio li fa poi li accoppia (2016, in video per la prima volta con suo marito Alessandro Antonino) e Madre Terra (2018). E’ stata concorrente di Ballando con le stelle 2007 e di Lasciami Cantare! 2011. E’ famosa al pubblico anche per la pubblicità di un noto marchio di caramelle.

Niagara credits

Niagara Rai2 Logo
Il logo di Niagara
  • Da un’idea di Licia Colò e Vincenzo Arnone
  • Scritto con Davide Fiorani, Tommaso Franchini, Nicola Sisto
  • Con la collaborazione di Pier Paolo Cattedra
  • Produttore esecutivo Manuela Madonna
  • Regia di Filippo De Masi e Davide Vavalà

1 Commento

  1. Il fiume che scorre nelle grotte di San Canziano (Slovenia)si chiama Fiume Reka in sloveno. Il nome Timavo lo riceve a San Giovanni di Duino dove viene alla luce. Il fiume non sgorga a Duino.Tanto per dare la giusta informazione ai telespettatori.

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*