Notizie Ucraina-Russia: aggiornamenti in tempo reale – The New York Times

debito…Tyler Hicks / Il New York Times

KYIV, Ucraina – Ogni febbraio sembra difficile per Julia Bowe. È stato il mese in cui ha dovuto lasciare la sua casa nel 2014 dopo che le truppe russe hanno annesso la sua casa in Crimea e i separatisti filo-Mosca hanno preso il controllo di parti dell’Ucraina orientale.

Ma questo febbraio è stato così doloroso che le truppe russe si sono concentrate ai confini dell’Ucraina e degli Stati Uniti ei suoi alleati hanno avvertito che un’invasione era imminente. Venerdì, il presidente Biden ha chiesto una soluzione diplomatica. Il presidente russo Vladimir V Ha detto che credeva che Putin avesse preso la decisione finale di invadere Dovrebbe colpire Kiev, la capitale dell’Ucraina, entro una settimana.

Funzionari statunitensi affermano che 190.000 soldati russi e membri delle milizie allineate sono stati schierati vicino al confine e nelle aree orientali controllate dai separatisti. A est, i leader separatisti hanno chiesto evacuazioni di massa, affermando che l’esercito ucraino sta pianificando un’offensiva su larga scala.

La crisi ha lasciato molti ucraini, inclusa la signora Poe, un’artista. Stava progettando una mostra nell’Ucraina occidentale, ma se ne è dimenticata fino all’ultimo a causa dello stress della struttura delle truppe russe.

Decise di andare, ma iniziò a preoccuparsi che se le cattive circostanze dell’invasione si fossero avverate sarebbe rimasta intrappolata nella città occidentale di Liv per molto tempo.

“Ho letto le notizie e ho detto: ‘Come andrei se ci fosse un gatto qui?’ Con questo in mente, la 36enne Poe ha detto: “Annullo tutto. Il giorno dopo sarà tranquillo e prenoterò di nuovo.

READ  Biden approverà le modifiche alle regole del Senato per far rispettare il Voting Rights Act

La signora Poe ha detto che il suo passato rendeva difficile essere credente. “Se vieni dalla Crimea e hai già perso la casa, capisci che tutto è possibile”, ha detto.

A Kiev c’è un vento di falsità sulla situazione e una ferma risoluzione. Nonostante il conflitto fumante di otto anni con i separatisti nell’est, molti ucraini hanno continuato a fare progressi.

Ma i recenti avvertimenti della Casa Bianca hanno avuto un potente effetto, sebbene il governo ucraino abbia cercato di incoraggiare le persone a farsi prendere dal panico.

La scrittrice Anna Kovaliova, con tre figli piccoli, si è trasferita domenica con la sua famiglia da Kiev a Leopoli. Lo ha fatto dopo che l’ambasciata degli Stati Uniti ha detto che avrebbe cambiato le sue operazioni lì.

La signora Kovaliova, 29 anni, ha dichiarato in un’intervista: “Ci siamo trasferiti temporaneamente perché a Kiev ci sentivamo davvero nel panico”.

“L’atmosfera di Elviv è completamente diversa”, ha detto. “Non devi preoccuparti così tanto qui. Inoltre, molte persone come noi vengono qui da Kiev, per lo più con bambini, vengono per un paio di settimane per trascorrere periodi incerti.

Almeno una scuola in Ucraina ha cercato di rassicurare i genitori che se il servizio telefonico fosse stato interrotto, avrebbero inviato messaggi per assicurarsi che i loro figli fossero a scuola.

Secondo i rapporti, la scuola aveva una fondazione e poteva essere utilizzata come rifugio per bambini durante l’attacco. Alcune scuole elementari hanno condotto esercitazioni per preparare gli studenti al potenziale attentato.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply