Olimpiadi invernali 2022 – L’addio a Shaun White, il ritorno di Michaela Shiffrin e altri aggiornamenti dall’evento di Pechino

Giovedì sera c’erano grandi scarponi da riempire dopo lo spettacolo del mercoledì sera del Team USA alle Olimpiadi invernali del 2022 – che ha visto le esibizioni della medaglia d’oro dello snowboarder Nathan Chen e della snowboarder Chloe Kim – ma due leggende olimpiche hanno deciso di mantenere la vittoria. .

In primo luogo, la tre volte medaglia d’oro bianco puro Sembrava aggiungere il tocco finale alla sua collezione di attrezzatura mentre gareggiava nell’ultima competizione olimpica sull’half pipe di ghiaccio. Poi due volte campione olimpico Michele Schiffrinche non è riuscita a finire le sue prime due gare di questi giochi, ha cambiato le cose in Super G.

Mentre White ha fatto un grande sforzo e Shiffrin ha completato la sua corsa, nessuno degli atleti è salito sul podio.

Ma il primo roster a Pechino è stato tutt’altro che entusiasmante poiché la medaglia d’oro giapponese Ayumu Hirano è emersa nel modo migliore, ma ha ottenuto un punteggio poco brillante dai giudici, guidando la frenesia di Internet.

Se gli eventi di cui sopra non fossero stati un motivo sufficiente per avvicinarsi, la squadra di hockey femminile statunitense ha affrontato la Repubblica Ceca nei quarti di finale, una partita più serrata del previsto in due stint.

Ti abbiamo coperto con gli aggiornamenti per tutta l’azione:


L’ultima gara olimpica di half pipe di White

Shaun White si tolse il casco e lo agitò in aria, sorridendo con un grande sorriso. È caduto al suo terzo round e il suo punteggio più alto di 85 nel suo secondo round non lo avrebbe portato sul podio. Come ha fatto alle Olimpiadi di Sochi, ha ottenuto il quarto posto.

Il bianco si è fermato in area di punteggio, ha abbracciato i suoi rivali e ha versato qualche lacrima. Il peso del momento – dalla rivalità di 25 anni e dai paesaggi mutevoli di Halfpipe – è atterrato su di lui.

Medaglia d’oro a Torino. Medaglia d’oro a Vancouver. Medaglia d’oro a Pyeongchang. Leggenda. – Aishwarya Kumar


Hirano offre uno spettacolo a mezzo tubo

Il giapponese Ayumu Hirano è il nuovo campione olimpico di half pipe – wow, c’è stato un dramma.

READ  Punteggio Duke vs North Carolina, da asporto: Tar Heels rovina l'ultima partita casalinga di Koch con i Blue Devils sconvolti

Nel suo secondo round, il 23enne Hirano ha lasciato cadere quella che molti consideravano la più grande gara di half pipe sul ghiaccio – che includeva il trick più difficile, il triple cork – per prendere il secondo miglior risultato dopo l’australiano Scotty James. .

I commentatori delle trasmissioni e dei social media sono esplosi di rabbia, con #derubato e #triplegato che si sono diffusi su Twitter.

Ma Hirano aveva un’altra possibilità e ne ha approfittato. Nel suo terzo round, è tornato e ha fatto meglio. Questa volta, i giudici gli hanno assegnato 96,00 – e con esso l’oro olimpico.

Questo è il primo oro di Hirano, dopo aver vinto l’argento nelle ultime due Olimpiadi. James ha concluso con l’argento e lo svizzero Jan Scherer ha vinto il bronzo. – Aishwarya Kumar


Shiffrin conclude il Super G

Michaela Shiffrin non porterà a casa una medaglia nel Super G, ma si è lasciata alle spalle le lotte olimpiche venerdì con una prestazione impressionante a Pechino.

Dopo aver segnato due risultati insolitamente “non finiti” nello Slalom gigante e nello Slalom all’inizio della settimana che hanno lasciato dubbi sul resto del suo programma di gare, Shiffrin ha completato il Super G con un tempo di 1:14.30.

Shiffrin sembrava comprensibilmente sollevata dopo aver tagliato il traguardo e sorrise in fondo alla collina. Era 11a su 44 pattinatori a competere ed era 8a al traguardo.

Shiffrin ha vinto il titolo mondiale 2019 nell’evento ma non ci aveva mai gareggiato durante le precedenti Olimpiadi. Avrà ancora altre due possibilità di vincere una medaglia durante queste Olimpiadi: la discesa libera e la combinata la prossima settimana. In quest’ultima ha vinto la medaglia d’argento nel 2018. – Darcy Min


L’hockey femminile statunitense vince ancora

Gli Stati Uniti sono sopravvissuti al panico contro la Repubblica Ceca nei quarti di finale del torneo di hockey su ghiaccio femminile alle Olimpiadi di Pechino, mettendo infine il record di 4-1.

READ  40 La migliore torce subacquee del 2022 - Non acquistare una torce subacquee finché non leggi QUESTO!

Gli americani hanno surclassato la squadra ceca 59-6, ma la partita è stata pareggiata all’inizio del terzo tempo grazie ad uno splendido gol del portiere Clara Bislarova (56 parate). Questo è stato il primo campionato olimpico per la Repubblica Ceca. Leggi di più da Greg Wyshynski qui.


Il CIO chiede la sospensione della Valeeva

Il Comitato Olimpico Internazionale ha presentato ricorso alla Corte Arbitrale dello Sport per ripristinare la sospensione provvisoria della pattinatrice russa Kamila Valyaeva dopo essere risultata positiva a una sostanza vietata.

Il Dipartimento del commercio internazionale ha confermato in una dichiarazione venerdì mattina che Valeeva, 15 anni, era risultata positiva alla trimetazidina a dicembre. Questa è la prima conferma ufficiale dei dettagli del caso da quando è stato annunciato mercoledì. Più Elaine Teng qui.


Risultati contrastanti in pista per il Team USA

Christine Santos ha perso nell’ultimo round della finale di pattinaggio di velocità su pista corta femminile di 1000 m, poiché l’olandese Susan Scholting ha vinto la medaglia d’oro.

Schulting ha stabilito un record mondiale nei quarti di finale, arrivando a 1:26.514. Ciò significa che Schulting ha vinto medaglie d’oro consecutive nei 1000 metri, guidando dall’inizio alla fine. Il campione olimpico ha preceduto il sudcoreano Choi Mingyeong con l’argento e il belga Han Desmet al terzo posto.

Santos è riuscito a vincere una medaglia fino a quando l’aereo si è schiantato all’ultimo giro, inciampando sull’italiana Ariana Fontana.

READ  Carli Lloyd afferma di "odiare" la cultura della nazionale femminile statunitense

Altrove per il Team USA, Corinne Stoddard e Mami Penny si sono qualificate per la Finale B. Stoddard è arrivato terzo con un tempo di 1:29.845, mentre Penny ha pattinato 1:30.736. – Tom Hamilton


SuperG per il divertimento

Se hai visto la competizione di Shiffrin all’inizio di questa settimana, probabilmente ti sei sentita una pattinatrice decorata dopo le sue lotte inaspettate. Probabilmente avrai anche notato che non sembra avere niente di simile al “divertimento” sulla montagna. Giovedì, sta cercando di cambiare le cose con una buona dose di Super-G, perché, come ha detto Shiffrin, “Il Super-G è divertente”.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply