Pence dice ai donatori del GOP: “Coloro che si scusano per Putin non hanno posto nel partito”, il che contraddice Trump

L’ex vicepresidente Mike Pence ha detto venerdì sera ad alcuni dei principali donatori repubblicani che il partito non poteva offrire alcun sostegno al presidente russo Vladimir Putin, definendo l’ex presidente Trump “intelligente” e “intelligente”. Colloquio La settimana scorsa.

“Coloro che si scusano per Putin non hanno posto in questo partito”, ha detto Pence in un’intervista a CBS News. “C’è spazio solo per i campioni della libertà”.

Trump è stato criticato da alcuni all’interno del suo stesso partito per questi commenti. Ma dentro Un discorso alla Conferenza sull’azione politica conservatrice Lo scorso fine settimana, anche dopo L’invasione dell’Ucraina da parte di Putin Per cominciare, Trump ha elogiato Putin e insultato la leadership statunitense.

“Il problema non è che Putin sia intelligente, ovviamente è intelligente, ma il vero problema è che i nostri leader sono stupidi”, ha detto Trump alla folla.

Trump dovrebbe rivolgersi ai donatori durante un ritiro sabato sera.

Una parte significativa dei commenti di Benz si è concentrata sull’invasione russa dell’Ucraina. Ha detto ai donatori di essere stato “profondamente colpito” dal presidente ucraino Volodymyr ZhelenskyE ha criticato alcune delle decisioni di politica estera del presidente Biden, compreso il caotico ritiro dall’Afghanistan.

Pence ha anche sottolineato che l’espansione della NATO non è responsabile dell’invasione della Russia. Trump ha spesso attaccato la NATO durante il suo mandato e la scorsa settimana ha diffamato i leader della NATO al CPAC per essere “non così intelligenti” per quello che hanno fatto prima dell’invasione della Russia.

“Dove sarebbero oggi i nostri amici nell’Europa orientale se non nella NATO?” ha detto Pence. “Dove sarebbero i carri armati russi oggi se la NATO non espandesse i confini dell’indipendenza?”

READ  Punteggio Ravens vs. Steelers: aggiornamenti in tempo reale, risultati, statistiche di gioco, momenti salienti, TV, streaming live per il gioco della settimana 18

Pence ha incoraggiato i repubblicani a guardare al futuro senza guardare indietro alle elezioni del 2020 se vogliono vincere le imminenti elezioni suppletive. Tale punto di vista indica anche un chiaro allontanamento dal punto di vista di Trump; Parla ancora in dettaglio della sua sconfitta nel 2020 e continua a insistere in modo infondato sul fatto che le elezioni siano state truccate.

“Non possiamo vincere combattendo le guerre di ieri o ripensando al passato”, ha detto Pence. “Le elezioni riguardano il futuro. Miei compagni repubblicani, possiamo vincere solo se ci uniamo attorno a una visione fiduciosa per il futuro basata sui nostri alti valori”.

In risposta a una domanda sulla corsa del 2024, Pence rivela le sue divergenze con Trump una settimana dopo che l’ex presidente aveva detto ai partecipanti a un ricevimento privato al CPAC che sarebbero stati “molto felici”. “So chi non vogliono essere il tuo vice”, ha detto Trump alla folla.

Questa non è la prima volta che Benz critica il suo ex capo. Il mese scorso, ha detto.Trump ha torto“Per aver detto che Benz ha il diritto di annullare le elezioni. Lo scorso giugno, Benz ha detto che non sapeva se lui e Trump sarebbero venuti”.Lo vedo con i miei occhi di tanto in tantoA proposito dell’attacco del 6 gennaio al Campidoglio.

Mentre Pence continua a pianificare il suo futuro, l’ex vicepresidente dovrebbe presto pubblicare la cosiddetta “agenda per l’indipendenza” che ha co-fondato con quasi 50 colleghi conservatori.

“Il nostro obiettivo è unire i conservatori attorno a un’agenda di fede, prospettiva e un’agenda completamente diversa che possa salvare il nostro paese dalla sinistra conservatrice e radicale”, ha affermato Pence.

READ  40 La migliore notebook sotto i 400 euro del 2022 - Non acquistare una notebook sotto i 400 euro finché non leggi QUESTO!

Attraverso la sua attenzione alla sicurezza dei confini, al finanziamento della polizia, all’apertura di scuole e all’acquisto di americani, Mr. Pence ha accusato Biden di “cantare l’inno repubblicano” durante un discorso dello Stato dell’Unione questa settimana. Ha anche criticato le opinioni del presidente sulla riforma dell’immigrazione, sull’aumento delle tasse sui bambini e sulle società transgender e sui ricchi americani.

Ha anche sollevato la questione della gestione da parte del Presidente della crisi ucraina. Biden ha affermato che “Putin ei russi hanno sperperato il blocco creato dalla nostra amministrazione per impedire loro di tentare di ridisegnare i confini internazionali”. Spera che l’amministrazione Biden adotti ulteriori misure per consentire alla Russia, incluso il permesso di tutte le esportazioni di petrolio russo in tutto il mondo.

Come altri repubblicani, Pence traccia una visione ottimistica della posta in gioco nel 2022, sottolineando che le elezioni suppletive offrono una rara opportunità di vincere più seggi. “I saggi (democratici) si stanno dirigendo verso le montagne”, ha detto, citando più di 30 incarichi alla Camera che andranno in pensione alla fine di questo mandato.

“Dobbiamo essere chiari sull’opportunità che ci attende”, ha detto Pence. “Stiamo assistendo a un’ondata di vittorie repubblicane che non vedevamo dal 2010 o dopo la rivoluzione repubblicana del 1994. Questa è davvero un’opportunità irripetibile”.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply