Rock Tombstones: recensione del libro sui “luoghi sacri” del rock

Se siete dei veri “malati” di musica, non potete negare che in occasione di qualche vostro viaggio (soprattutto all’estero) abbiate pianificato anche una piccola tappa macabra presso un cimitero, per rendere omaggio a questo o quell’artista. La tomba di Jim Morrison a Parigi è uno dei “monumenti” più visitati nella capitale francese, ma una visita in Inghilterra potrebbe portare a scoprire le sepolture di Jimi Hendrix, David Bowie, Freddie Mercury – per gli amanti del metal, invece, la maggior parte dei pellegrinaggi potrebbe richiedere viaggi in America, dove visitare Dimebag Darrell, Randy Rhoads o Jeff Hanneman.
Dove si trovano, però, tutte queste sepolture? Il nuovo libro della Tsunami Edizioni, Rock Tombstones – Pellegrinaggi tra i luoghi sacri del rock viene in aiuto ai viaggiatori, ma anche ai semplici curiosi e appassionati di storia. Ci sono le storie di 100 dei più famosi musicisti rock/metal passati a miglior vita, con indicazioni precise riguardo il luogo del loro ultimo riposo.

Parlare delle singole schede ha poco senso (potete leggerne qualcuna scaricando gratis un’anteprima del libro, commentata nel capitolo qui sotto), perchè variano tutte fra le 2 e le 5 pagine, riuscendo però ad essere esaurienti sulla vita, sui picchi raggiunti con la musica, e sul momento della scomparsa.
Vale la pena invece sottolineare l’ottimo lavoro grafico, visto che ci sono tantissime foto delle varie pietre tombali, da quelle più ricche (Dimebag Darrell, sepolto anche in una bara dei Kiss) a quelle più umili (Jon Lord), passando dalla scoperta allucinante che sulla pietra tombale di Jeff Hanneman, la moglie ha sfidato qualsiasi scaramanzia e ha già scritto anche il suo nome, in attesa solo di incidere la data della morte. Interessanti anche gli approfondimenti che compaiono in forma di box, come quello sull'”Appartamento maledetto” nel quale è morto Keith Moon, o l’approfondimento sulle tante statue e strade dedicate a Rory Gallagher.

In conclusione, questo libro può essere anche un ottimo regalo per amanti (anche “occasionali”) di rock e metal. Le storie in pillole raccontate fanno venir voglia di rispolverare qualche disco, o (meglio ancora) di controllare il passaporto e fare un viaggio…

Luca Fassina
ROCK TOMBSTONES
Pellegrinaggi tra i luoghi sacri del rock
224 pagine
19,00 Euro

Rock Tombstones: anteprima (e commenti) del libro

Uscirà a fine Luglio, giusto in tempo per le vacanze estive, Rock Tombstones – Pellegrinaggi tra i luoghi sacri del rock, nuovo libro di Luca Fassina per la Tsunami Edizioni, un libro che aiuterà gli amanti della musica di portare un ultimo omaggio a ben cento dei propri eroi purtroppo venuti a mancare.
Sulla pagina ufficiale di Tsunami è possibile scaricare gratis un lungo estratto dal libro, per potersi fare un’idea riguardo a questo Rock Tombstones.
L’anteprima consente di leggere tutti i 100 nomi di cui si va a parlare, ma anche la suddivisione geografica dei vari luoghi di riposo eterno – in modo che si possa pianificare più velocemente un’escursione, se ci si trovi nei dintorni di Scipione Castello, Parigi, Seattle o Columbus, Ohio.

Importante, poi, la presenza integrale della prefazione dell’autore, nella quale viene specificato che questo libro “non vuole rientrare nel filone della morbidity, con quel gusto del macabro e del souvenir che fa sì che ci si rechi come bulldozer alla ricerca del lumino o dell’insegna stradale”, e spiega la filosofia alla base di Rock Tombstones.
Le quattro schede presenti nell’anteprima (Euronymous, Dimebag Darrell, GG Allin, Howard Duane Allman) danno un’ottima idea di come procederanno le varie “schede”: brevissimo riassunto della vita e delle band in cui ha militato il musicista, e largo spazio ai suoi ultimi giorni o minuti di vita, seguiti da indicazioni precise (sia posizione GPS che consigli tipo “dopo l’ingresso svolta a sinistra”) su dove trovare l’estrema sepoltura.
Le descrizioni degli ultimi minuti di vita sono molto dettagliate e interessanti – vedasi la triste ricostruzione della sparatoria nel club che costò la vita a Dimebag, o la tristezza pre-social degli amici di Allinn che si scattarono foto mentre lui stava evidentemente morendo per overdose.

Gli interessati a scoprire questi dettagli troveranno un libro ben documentato, in Rock Tombstones.

Luca Fassina, Rock Tombstones: la presentazione del libro

Questa è una guida dedicata a tutti gli amanti della musica, per scoprire quali sono i luoghi dove riposano le spoglie dei propri idoli o dove sono ricordati dai fan. Per ognuna delle oltre cento rockstar scomparse troverete notizie sulla carriera, sui motivi e le circostanze della loro dipartita e, cosa più importante, informazioni sul dove recarsi per portar loro un ultimo saluto.

Le informazioni riportate in questa guida sono state pazientemente raccolte negli anni attraverso libri, giornali, siti web e le testimonianze di famigliari, amici, giornalisti che si sono occupati delle loro storie; gli indirizzi, tutti accompagnati dal rispettivo posizionamento GPS, portano ai vari cimiteri o nei molti sacrari sorti ad opera dei fan e divenuti vere mete di pellegrinaggio: dalla Graceland di Elvis al Marc Bolan’s Rock Shrine, dalla statua di Freddie Mercury al mosaico di John Lennon. Anche quando non sono facili da trovare, come la tomba di Ronnie James Dio, o non hanno nemmeno una lapide, come quella di Frank Zappa. Passando per i luoghi degli incidenti di Razzle, Steve Lee, Cliff Burton agli alberghi e le abitazioni che hanno visto gli ultimi minuti della vita di Kurt Cobain, Syd Barrett, Chris Cornell.

Portatela con voi nei vostri viaggi e durante le vostre vacanze in America, Europa, Australia per seguire le pratiche indicazioni e trovare i luoghi sacri del rock.

Luca Fassina: chi è l’autore del libro

Luca Fassina è un giornalista musicale dal 1988. Ha scritto per Hard!, Monsters!, Metal Maniac, RollingStone.it. Oggi collabora con Classic Rock Lifestyle e con LoudandProud.it. Per Tsunami Edizioni ha tradotto Punk Rock Blitzkrieg, ha scritto On Stage (Back Stage) – che è diventato un programma di RocknRollRadio.it – 100 Grandi Rock Ballad selezionate da Marco Garavelli e curato Headbang ’80 – Dieci anni di Metal nell’obiettivo di P. G. Brunelli.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*