Sanremo 2018, gli spot in tv con i conduttori (video)

CROWDFUNDING ALTROSPETTACOLO
Se vuoi aiutare la nostra realtà a crescere e vuoi fare una donazione CLICCA QUI

Il Festival di Sanremo 2018 ha scelto i suoi 20 Big e gli 8 Giovani delle Nuove Proposte e ora si guarda al cast di conduttori che lo guiderà dal 6 al 10 febbraio su Rai 1.

Direttore artistico della squadra di Sanremo 2018 è, si sa, il ‘capitano coraggioso’ Claudio Baglioni, che ha scelto di cimentarsi anche come conduttore, anche se – come ha anticipato Hit su TvBlog – in una dimensione più vicina a quella del cameo che di vero macchinista della giostra sanremese. Nel ruolo di padrona di casa ci sarà, invece, la già confermata Michelle Hunziker mentre si cerca un volto maschile da affiancarle: come da rumors riportati sempre dal bene informato Hit, il più quotato al ruolo di partner sembra essere Pierfrancesco Favino, che potrebbe dunque avere la meglio su Claudio Santamaria, anche lui indicato nelle scorse settimane tra i papabili. Per Favino non si tratterebbe di un totale debutto alla conduzione, per quanto il palco dell’Ariston e il Festival di Sanremo siano una realtà completamente a parte nel panorama tv nazionale: l’attore, infatti, ha condotto nel 2015 Io leggo perché, serata evento in occasione della giornata nazionale del libro in onda su Rai 3. Proprio in quell’occasione, peraltro, Favino ebbe modo di lavorare con Duccio Forzano, regista e autore di quello speciale tv e ora di Sanremo 2018.

Al Centro di Sanremo 2018, però, c’è Claudio Baglioni ed è sulla sua prima, e inattesa, volta al Festival che si concentrano i promo tv. Il concept ruota intorno all’inesperto Baglioni che chiede consigli agli ex Direttori artistici, quelli che hanno ottenuto i maggiori successi (e magari insuccessi) al Festival. L’idea di aver chiamato in causa i principali ‘competitor’ è carina e anche furba. Se sarà davvero l’ironia la chiave di questo difficile Sanremo 2018 allora potrà esserci salvezza.

Ma vediamo gli spot.

Sanremo 2018, spot tv: Claudio Baglioni a ripetizione da Pippo Baudo

Claudio Baglioni chiede consiglio a Pippo Baudo nel primo promo di Sanremo 2018 e non poteva essere altrimenti. Il Pippo nazionale ha condotto 13 Festival di Sanremo, di cui l’ultimo nel 2008, dieci anni prima del debutto di Baglioni. Baudo riceve il ‘giovane’ Baglioni nel suo (reale?) studio e diligentemente l’allievo prende appunti dal maestro. Lo spot, peraltro, inizia con un inconsueto nero che lascia alle voci di Baudo e Baglioni il compito di ricostruire la scena: l”imberbe’ Claudio citofona al Gran Maestro di Sanremo per essere ricevuto, così, senza preavviso, come un giovinetto a colloquio per delle ripetizioni.

La chiave è l’ironia e ci sta: di fronte a un Baglioni che dichiara di cantare (lo farà di certo, ma non si sa ancora cosa, anche se i duetti con gli ospiti sono più che papabili se non certissimi), di scegliere le canzoni e di condurre, Baudo non può che fargli il suo più sincero ‘in bocca al lupo’, con aria di chi sta pensando che l’incoscienza della prima volta non ha limiti. Baglioni, dal canto suo, conquista subito il popolo di chi pensa che il “Crepi” sia una dichiarazione di caccia incondizionata verso la fauna tutta e risponde col più che politicamente corretto “Viva il lupo”.

“E poi dicevano che volevo fare tutto io!”

tuona Baudo ormai in nero, con la cadenza che gli regalò Sabani nelle sue imitazioni/parodie. In effetti neanche il Pippo Nazionale si è mai spinto tanto nell’organizzazione e nella gestione di un Festival. Per il veterano Baudo, l’impresa per l’incauto Baglioni è improba. In realtà alcune scelte – sia di cast che di regolamento, come il divieto per i Big di esibirsi in tv dal 25 dicembre – danno l’impressione che Baglioni, abbia la situazione piuttosto chiara.

Sanremo 2018, spot tv: Claudio Baglioni da Fabio Fazio

Il pellegrinaggio di Claudio Baglioni (e del suo zainetto) tra gli ex conduttori e direttori artistici di Sanremo continua a ‘casa’ di Fabio Fazio, che ritrova in questo promo la parlantina divertita e divertente degli anni di Quelli che il Calcio. Il conduttore di Che Tempo Che Fa rispolvera i suoi tempi comici per inondare Claudio di isterico entusiasmo, quello che ti prende quando non dormi, quando devi provvedere alle richieste e alle pretese dei cantanti, quando devi rispondere ai giornalisti che fanno sempre le stesse domande, ogni giorno per una settimana almeno, stando attento pure a non cadere per le scale in diretta.

“Sarà bellissimo! Divertitiii!”

è l’invito che Fazio gli rivolge in chiusura, sul nero che è la cifra di questo ciclo di spot diretto da Duccio Forzano, che rivedremo anche in cabina di regia a Sanremo 2018.

In questo video Baglioni canta: intona, infatti, la ‘parola d’ordine’ richiesta da Fazio per aprire il portone. Un banale “Tu come stai?” non basta, bisogna modularlo come solo Claudio sa fare.

Fazio ha condotto 4 edizioni di Sanremo, di cui tre di successo – 1999, 2000, 2013 – e una che invece ha segnato una botta d’arresto per il Festival: proprio a lui, però, Baglioni deve lo ‘svezzamento’ tv che arrivò con l’avventura un po’ garibaldina di Anima Mia, in onda su Rai 2 nel 1997.

Sanremo 2018, spot tv: Claudio Baglioni e Carlo Conti

Il terzo promo vede protagonista Carlo Conti, come anticipato già da Hit qualche tempo fa su TvBlog.

Il consiglio di Conti, che con la sua tripletta di successi sarà il vero ‘incubo’ di Baglioni, è molto semplice: per avere successo, il neo-direttore artistico deve scegliere il camerino giusto. Per la precisione il terzo. E’ quello migliore tra tutti quelli disponibili negli angusti spazi del teatro Ariston. “E’ fondamentale!” ripete un Conti che di Festival ormai se ne intende. Intanto Baglioni paga già il suo fio, ‘scalando’ a piedi i 6 piani che lo dividono dall’appartamento di Carlo: diciamo che di scale ne dovrà salire e scendere nel suo Sanremo 2018.

I numeri, per ora, sono tutti dalla parte di Conti: l’11 febbraio si tireranno le somme del Sanremo di Baglioni.

Nella conferenza stampa del 9 gennaio, Claudio Baglioni ha presentato altri tre spot, prossimamente in onda, sempre diretti da Duccio Forzano e con la ‘colonna sonora’ rappresentata dal jingle firmato Baglioni. La filosofia alla base è quella di ‘colorare’ il logo volutamente in bianco e nero dell’inizio. “L’immaginazione al Festival” è lo slogan del direttore artistico e questa passa anche attraverso i colori primari, Rosso, Giallo e Blu. Che poi sono anche i colori di un suo triplice tour – nota anche come Trilogia – della prima metà degli anni ’90 (ai tempi di Io sono qui).

Sanremo 2018, spot tv: Claudio Baglioni dipinge il numero 68

Il primo spot (quinto in ordine di trasmissione dal 15 dicembre) ha per protagonista proprio Claudio Baglioni che dipinge – con i colori rosso e blu – il 68, numero rappresentativo dell’edizione che sarà. Il tutto è accompagnato dall’allegro motivetto che richiama al gioco, alla fantasia.
Al termine del lavoro, un sorridente Baglioni lascia la sua ‘opera d’arte’ con aria soddisfatta.

Sanremo 2018, spot tv: Michelle Hunziker dipinge un arco giallo

Il secondo spot vede la co-conduttrice, Michelle Hunziker colorare il secondo arco di colore giallo, colore solare a lei decisamente adatto.

Sanremo 2018, spot tv: Pierfrancesco Favino dipinge un arco blu

Il terzo degli spot promozionali è per Favino, cui è assegnato il blu (e ogni riferimento al marchio di cui è da anni testimonial è da considerarsi puramente casuale). L’obiettivo dichiarato dal direttore artistico in conferenza stampa è quello di colorare il voluto bianco e nero del logo (che richiama anche la scenografia di Sanremo 2018) con i colori primari, rosso giallo e blu (dai lui scelti anche per una storica trilogia di live negli anni ’90).

CROWDFUNDING ALTROSPETTACOLO
Se vuoi aiutare la nostra realtà a crescere e vuoi fare una donazione CLICCA QUI

3 Commenti

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*