Si sono sentite esplosioni a Kiev mentre le forze russe premono vicino alla capitale ucraina

Venerdì le autorità ucraine hanno riportato un successo limitato nell’assicurare l’evacuazione dei civili ucraini dalle aree più colpite.

Intorno a Kiev, i volontari e le autorità locali sono stati in grado di aiutare migliaia di persone a fuggire dalle zone più colpite nel nord e nell’ovest della città.

Nonostante gli intensi incendi in uscita e in arrivo, più di 22.000 persone sono state evacuate dopo tre giorni dai distretti di Forzel, Hostomel, Bucha e Irben, che hanno tutti subito una distruzione diffusa e sono stati tagliati fuori dall’elettricità e dall’acqua, ha affermato Oleksiy Kuleba, capo della la Commissione. Amministrazione regionale a Kiev.

Koleba ha aggiunto che l’amministrazione, sabato, creerà nuovi modi per raggiungere le città che non siamo ancora stati in grado di raggiungere per evacuare le persone.

La più importante è la città di Borodianka, che si trova a circa 25 chilometri (15 miglia) a nord-est di Kiev. È stato nuovamente bombardato venerdì mentre le forze russe hanno continuato il loro tentativo di avvicinarsi alla capitale da nord.

Nel frattempo, il governatore di Kharkiv Ole Senhopov ha affermato che il tentativo di evacuare più persone dalla città di Izyum “è stato ostacolato dagli occupanti russi”. In un post di Telegram.

“Abbiamo preparato 20 autobus e aiuti umanitari”, ha detto, aggiungendo che il “Corridoio verde” è stato concordato e organizzato, ma a causa dei bombardamenti degli occupanti non è stato lanciato.

Gli autobus sono stati bombardati e sono riuscito a malapena a voltarmi e tornare indietro sano e salvo. Ha aggiunto che le prove dell’attentato possono essere viste sugli autobus.

Nell’Ucraina centrale, le autorità hanno riferito dell’evacuazione riuscita di altre donne e bambini da Enerhodar – che era caduta nelle forze russe una settimana prima – e dai villaggi vicini.

READ  I nomi dei donatori di convogli di camion canadesi sono trapelati dopo che è stata segnalata la violazione

La maggior parte degli sfollati in questa regione viene portata a Zaporozhye prima di salire sui treni diretti all’Ucraina occidentale.

Gli sforzi di Mariupol: Il capo dell’amministrazione militare regionale di Zaporozhye, Oleksandr Starukh, ha detto che i sacerdoti locali si sono uniti nei loro sforzi per inviare un convoglio di aiuti alla città portuale assediata di Mariupol.

Il ministro della Difesa ucraino Oleksiy Reznikov ha descritto la situazione a Mariupol come molto difficile. I russi furono accusati di aver bombardato la città anche durante i negoziati ufficiali.

Le autorità locali di Mariupol affermano che quasi 1.600 persone a Mariupol sono morte a causa dei bombardamenti e degli attacchi aerei contro la città.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply