Starlink sbalordisce la NASA mentre i concorrenti cercano di proteggere FCC da quasi 30.000 satelliti

La costellazione di satelliti Internet di Space Exploration Technologies Corporation (SpaceX) Starlink sta affrontando critiche da più fronti sui suoi piani per il lancio di quasi 30.000 satelliti di seconda generazione. Starlink ha lanciato quasi 2.000 veicoli spaziali finora accelerando il suo lancio per sviluppare rapidamente la sua costellazione prima che concorrenti più grandi lancino i loro satelliti dalla Terra. Su questo fronte, la società ha presentato una petizione alla Federal Communications Commission (FCC) per poter utilizzare il suo nuovissimo razzo, noto come Starship, per lanciare la navicella spaziale.

L’app, introdotta lo scorso anno, è stata oggetto di critiche da parte di concorrenti e agenzie governative, con lamentele che vanno dal numero di satelliti che Starlink intende mettere in orbita, a parametri rivisti che alcuni ritengono danneggeranno altre reti satellitari, a preoccupazioni per le collisioni. tra le diverse costellazioni.

I satelliti Starlink diventano vittime delle particelle solari che viaggiano a 662 km/s

La costellazione di satelliti di seconda generazione di Starlink inizia a spaventare i concorrenti chiedendo conferme

La lotta per i satelliti di seconda generazione ha ottenuto un’ampia copertura mediatica all’inizio di questo mese quando la National Aeronautics and Space Administration (NASA) ha espresso il desiderio di “lavorare” con SpaceX in una lettera inviata alla Federal Communications Commission tramite la National Communications Administration and Information ( NTI). ).

Nella sua lettera, La NASA ha espresso le sue preoccupazioni Per quanto riguarda l’enorme numero di satelliti che SpaceX prevede di mettere in orbita come parte dell’aggiornamento di seconda generazione di Starlink. La critica più forte della NASA ha preso di mira l’affermazione di Starlink nella sua domanda secondo cui i satelliti rappresenterebbero un rischio “zero” di collisione con oggetti di grandi dimensioni perché potrebbero manovrare da soli.

READ  Gli scienziati scoprono le terze rocce attorno al sole alieno

L’agenzia spaziale ha spiegato che mentre questo rischio può essere zero per un singolo veicolo spaziale di grandi dimensioni, il fatto che la costellazione Starlink ospiterà “decine” di migliaia di satelliti, non è saggio presumere che tutte le apparecchiature, i software e le manovre (sia manuali che automatizzati) sono privi di errori del “100%”. La NASA ha aggiunto che mentre Starlink può espandere i meccanismi esistenti di prevenzione delle collisioni, ciò non si applica alle azioni che SpaceX e altre società con grandi torri alle stesse altitudini devono intraprendere per garantire che le proprie torri e veicoli spaziali non lo facciano. scontrarsi tra loro.

A causa di queste preoccupazioni, la NASA ha chiesto a SpaceX di eseguire una valutazione del rischio degli eventi di accoppiamento tra le torri e di fornire i risultati per garantire che le risorse e le operazioni della NASA rimangano inalterate.

Un estratto da una lettera della NASA presentata alla Federal Communications Commission che mostra come l’interazione tra le molteplici costellazioni di satelliti nell’orbita terrestre rimanga poco studiata. Foto: SAT-AMD-20210818-00105

Anche le dimensioni della costellazione di Starlink di seconda generazione sono state un argomento delle preoccupazioni sollevate da OneWeb, il quale ritiene che se la FCC concederà all’app Starlink il lancio 29.988 satellitiQuindi la filiale di SpaceX deve essere soggetta a diverse condizioni che garantiscano che le piccole torri, come OneWeb, non vengano danneggiate. OneWeb sostiene Le attuali regole per la condivisione dello spettro tra operatori non GSO sono insufficienti, il che potrebbe portare a costellazioni più grandi utilizzando l’ambiguità a proprio vantaggio.

Starlink Internet di Elon Musk ora addebita $ 2.500 per le nuove periferiche

READ  I funzionari hanno confermato che diverse tempeste magnetiche colpiranno la Terra questa settimana

Continua aggiungendo che, a causa del maggior numero di satelliti in orbita, un evento di divisione della banda innescato da due soli satelliti concorrenti di società diverse si verificherà il 100% delle volte per i satelliti OneWeb poiché saranno sempre vicino alla navicella Starlink. Ciò darebbe a Starlink l’accesso a più spettro in assenza di un accordo di coordinamento, spiega OneWeb.

Successivamente, sostiene la società, la FCC dovrebbe richiedere l’approvazione della navicella spaziale Starlink di seconda generazione su SpaceX per evitare interferenze con altri operatori e per garantire che tutte le aziende abbiano un accesso adeguato alle risorse.

La torre di lancio e di arresto di 429 piedi dell’astronave può essere vista durante un evento SpaceX all’inizio di questo mese. Starship sarà l’unico responsabile del lancio in orbita dei satelliti di seconda generazione secondo i piani rivisti di SpaceX presentati alla Federal Communications Commission (FCC). Foto: SpaceX / YouTube

Le preoccupazioni di OneWeb rimangono attenuate rispetto ai vecchi concorrenti Starlink di FCC, DISH Network e RS Access, LLC di Michael Dell. Presentando un fronte unito, entrambi vogliono che la commissione rifiuti esplicitamente le applicazioni satellitari di seconda generazione, con RS Access che usa un tono più moderato chiedendo alla FCC di “ritardare in parte”.

Piatto Ribadisce le sue preoccupazioni sulla trasmissione di un pacchetto satellitare per frequenza per ogni satellite (Nco) utilizzato per servire un’area. L’azienda aveva sollevato questo argomento Azione FCC precedente Questa sega Starlink accetta Quel Nco sarebbe stato limitato a 1, dopodiché la licenza Starlink è stata modificata. Le recenti preoccupazioni di DISH contro Starlink sollevano nuovamente questo problema, sostenendo che un gran numero di satelliti si tradurrà in un Nco effettivo di 6 a causa di trasmissioni negative, anche se Starlink è limitato a un Nco di 1.

READ  Il razzo Live Moon si schianta: spazzatura spaziale "colpisce la luna" a 5800 miglia all'ora, la Cina nega la responsabilità dopo aver incolpato SpaceX per "errore"

Aumenta anche la possibilità di più di un raggio di accesso alla stazione Starlink, poiché la parabola sarà in grado di ricevere segnali sia dai satelliti di prima che di seconda generazione. DISH estende lo scenario “tipico” di Starlink a un pacchetto per stazione per accusare la compagnia di ambiguità per uno scenario “atipico”.

RS Access prende di mira l’angolo di elevazione minimo suggerito da Starlink di 5° per indicare che si tratta di un parametro senza senso”Progettato principalmente per bloccare la valutazione del pannello a 12 GHz. “I due si stanno dirigendo verso Un’altra azione della FCC che mira a stabilire nuove regole per la banda di frequenza a 12 GHz utilizzata sia dalle stazioni utente Starlink che dai fornitori di Multi Video Data Distribution Service (MVDDS) come RS Access.

Un’immagine dal sito Web di Cibola Wireless, il provider MVDDS basato su 5G, che mostra le velocità di download del suo servizio. Foto: Cibola Wireless

La risposta di Starlink alla richiesta della FCC, presentata a gennaio, condivideva i parametri chiave del sistema di seconda generazione. Ciò ha portato l’azienda a scommettere sul suo futuro Razzo SpaceX dell’astronaveche è attualmente in fase di sviluppo presso le strutture dell’azienda a Boca Chica, in Texas, ed è in attesa di valutazione ambientale da parte della Federal Aviation Agency (FAA).

In questo messaggioLa società condivideva l’ottimismo sul lancio di nuovi satelliti il ​​prossimo mese, ma ora è fuori questione perché la FAA mira a completare la sua valutazione entro la fine di marzo. Condivide anche altri dettagli come l’età orbitale dei nuovi satelliti, il suo meccanismo di lancio sul veicolo spaziale, un’orbita più alta della stazione e un’altitudine di almeno 5 gradi se il gate si trova a latitudini più elevate.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply