Sununu ha firmato un ordine esecutivo per rimuovere i liquori russi dai negozi di liquori del governo

Sabato il governatore del New Hampshire Chris Sununu ha firmato un ordine esecutivo che ordina ai distributori di vino e liquori statali di rimuovere i liquori di fabbricazione russa e timbrati. Chununu ha detto che la mossa è stata principalmente simbolica, ma che l’industria russa dei liquori potrebbe essere colpita se altri stati seguissero il percorso del New Hampshire. “Vediamo cosa sta succedendo. Le persone stanno perdendo la vita”, ha detto Chununu. “Questa è un’aggressione non provocata e se il New Hampshire può fare la propria parte e togliere questi prodotti dagli scaffali russi – non so se qualcuno sta comprando quella robaccia ora, francamente – questa è una buona cosa e un passo che possiamo fare”. Chununu ha detto che avrebbe avuto un impatto. “Per i negozi di alimentari che hanno birra e vino, acquistano tutti i loro prodotti attraverso lo stato. E se c’è della birra russa o dei vini russi, penso che sia anche fuori dagli scaffali. Sì, sono liquori. Venendo attraverso il New Hampshire, noi ora sto tirando fuori gli scaffali.” disse Sununu. Lo stato vende annualmente circa 20 milioni di dollari di liquori con sede in Russia a Sununu News9. Non solo questo codice d’azione, ma potrebbe avere un certo impatto sull’industria russa dei liquori, soprattutto se altri stati intraprenderanno azioni simili. Ci sono 67 punti vendita di liquori e liquori nello stato. Michael Larson di Manchester ha detto che pensa che sia un grosso problema per il New Hampshire cercare di prendere posizione contro ciò che la Russia sta facendo all’Ucraina. Paul Crosby, di Manchester, ha detto che dovremmo stare insieme. “Stanno lavorando duramente per la loro libertà ed è una vergogna per loro entrare e catturare il loro intero paese”, ha detto Crosby. Il governatore ha detto che l’ordine era indefinito e sarebbe rimasto in vigore fino allo scoppio della guerra. Come parte di un tweet dall’account di Sununu, “Il New Hampshire è al fianco del popolo ucraino nella lotta per l’indipendenza”.

READ  Blinken afferma che gli Stati Uniti sono impegnati in colloqui "attivi" con gli alleati per vietare le importazioni di petrolio dalla Russia

Sabato il governatore del New Hampshire Chris Sununu ha firmato un ordine esecutivo che ordina ai distributori di vino e liquori statali di rimuovere i liquori di fabbricazione russa e timbrati.

Chununu ha affermato che la mossa è stata principalmente simbolica, ma che l’industria russa dei liquori potrebbe essere colpita se altri stati seguissero l’esempio del New Hampshire.

“Vediamo cosa sta succedendo. Le persone stanno perdendo la vita”, ha detto Sununu. “Questa è un’aggressione non provocata e se il New Hampshire può fare la propria parte e togliere questi prodotti dagli scaffali russi – non so se qualcuno sta comprando quella robaccia ora, francamente – è una buona cosa e un passo che possiamo fare”.

Sununu ha detto che la mossa riguarderebbe la birra e il vino venduti nei supermercati.

“Per i negozi di alimentari che hanno birra e vino, acquistano tutti i loro prodotti attraverso lo stato. E se c’è della birra russa o dei vini russi, penso che sia anche fuori dagli scaffali. Sì, sono liquori. Venendo attraverso il New Hampshire, noi ora sto tirando fuori gli scaffali.” disse Sununu.

Lo stato vende annualmente circa 20 milioni di dollari di liquori con sede in Russia a Sununu News9. Non solo questo codice d’azione, ma potrebbe avere un certo impatto sull’industria russa dei liquori, soprattutto se altri stati intraprenderanno azioni simili.

Ci sono 67 punti vendita di liquori e liquori nello stato.

Michael Larson di Manchester ha detto che pensava che sarebbe stato fantastico per il New Hampshire provare a prendere posizione contro ciò che la Russia sta facendo all’Ucraina.

READ  40 La migliore appendiabiti ikea del 2022 - Non acquistare una appendiabiti ikea finché non leggi QUESTO!

“Di solito bevo vodka, quindi devo trovare vodka da un altro paese”, ha detto Larson.

Paul Crosby di Manchester ha detto che dobbiamo lavorare insieme.

“Stanno lavorando duramente per la loro libertà ed è una vergogna per loro entrare e catturare il loro intero paese”, ha detto Crosby.

Il governatore ha detto che l’ordine era indefinito e sarebbe rimasto in vigore fino allo scoppio della guerra.

Come parte di un tweet dall’account di Sununu, “Il New Hampshire è al fianco del popolo ucraino nella lotta per l’indipendenza”.

Questo contenuto è stato importato da Twitter. Puoi trovare lo stesso contenuto in un formato diverso o trovare maggiori informazioni sul loro sito web.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply